Utente 323XXX
Salve,

Il 23 settembre mi sono infortunato giocando a tennis. A seguito di una tardiva RMN effetuata il 4 ottobre ho scoperto di avere una rottura quasi om totale del tendine di achille sinistro.
Sono stato trattato conservativamente ed adesso riesco a deambulare senza dolore apparente.

In generale confrontando pro e contro di una terapia conservativa vs una chilurgica sono equivalenti come risultati? Da un punto di vista riabilitazione sportiva, una terapia chirurgica puo dare risultati migliori? In quale caso sono piu frequenti rirotture?

Grazie,

Alex

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non avendo ricevute risposte in questa area provi a ripostare ANCHE in area ORTOPEDIA.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com