Utente 352XXX
Buongiorno dottore,il 6 di giugno giocando ha calcetto ho subito una lesione alla gamba destra proprio mentre calciavo il pallone.Mi sono rivolto al pronto soccorso in quanto non riuscivo più a muovere la gamba e mi avevano detto che si trattava di un semplice stiramento,non convinto sono andato a farmi l'ecografia dove è risultato che:''Al III prossimale del retto femorale,sede traumatica,si evidenzia formazione anecogena allungata,di circa 1,5cmx10mm,compatibile con piccola raccolta intramuscolare determinata da parziale lesione delle fibre(lesione di grado intermedio).Al III distale del retto femorale in corrispondenza della giunzione mio-tendinea,sede traumatica,si evidenzia lieve sovvertimento dell'ecostruttura ipoecogeno che si estende per circa 9mm con spessore di pochi mm compatibile con lesione di primo grado''.Dopo tale diagnosi mi sono rivolto ad un fisiatra che mi ha consigliato un ciclo di 5 tecarterapie+massoterapia.Ora a distanza di un mese e dopo aver fatto le terapie(avendo anche comprato un cosciale per comprimere il muscolo)noto un grande miglioramento nella camminata(anche se il ginocchio risulta ancora leggermente gonfio),ma nonostante ciò mi chiedo come sia possibile che non riesco ancora a contrarre il muscolo della gamba e inoltre stando in piedi con gambe parallele non riesco ad alzare la gamba destra se non piegandola.
La ringrazio.
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ricevendo risposte in questa area provi a ripostare anche in area ORTOPEDIA

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com