Utente cancellato
Buon giorno. Sono un ragazzo di 23 anni, ormai da circa un anno sono affetto da una sindrome di ansia generalizzata che mi impedisce di vivere la vita con serenità : di fatto non riesco a stare in luoghi affollati (supermercato) e a fare sforzi fisici anche lievi-moderati, inoltre ho spesso malessere anche durante la giornata e mal di testa. Tutte le visite e gli esami fatti fin'ora non hanno evidenziato nulla (ECG, Ecocolodroppler cuore, Ecocolordoppler TSA, Holter 24h, mi manca solamente la prova sotto sforzo perché non sono riuscito a farla, di fatto mi sentivo male con senso di svenimento già all'inizio). In una occasione , circa 2 mesi fa, mi è stata diagnosticata una fibrillazione atriale con un misuratore di pressione di ultima generazione, poi smentita qualche giorno dopo da un altro cardiologo attraverso ecg ( ma la FA non può essere anche episodica e sporadica?).
Ora , il cardiologo mi ha consigliato di allenarmi per far passare questa stanchezza, e ormai da circa 1 mese vado sempre a camminare a passo veloce, ma ogni giorno mi sembra la stessa storia (mi devo sempre fermare nei punti prestabiliti o iniziano a prendermi extrasistole e sentirmi male).
Questo succede anche nei rapporti sessuali, al termine dell'amplesso spesso ho giramento di testa o malessere generale.

Ora volevo chiedere, appurato che il problema sembra essere esclusivamente psicologico (inizialmente pensavo fosse solo scarso allenamento ma non sembra così) e a breve inizierò una terapia adeguata (sto facendo una cura con fitoterapici ma non sembrano dare grossi risultati) volevo chiedere cosa a cosa vado incontro sforzandomi troppo nella mia situazione? Tipo ad avere un rapporto sessuale rischio di avere qualcosa di grave (tipo infarto)?

Grazie per la disponibilità, cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Carmelo Ceravolo

24% attività
0% attualità
8% socialità
PERUGIA (PG)
CITTA' DELLA PIEVE (PG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Salve, se fosse esclusivamente psicologico il problema, grossi rischi non li corre.. sarebbe utile chiarire meglio la situazione provando a rifare la prova da sforzo... oppure potrebbe rimettere l'holter ecg 24 e con quello addosso provare a fare il suo percorso solito o "altro" e vedere ciò che registra lo strumento ( extrasistoli? O fibrillazione atriale? O niente? ) ... se di cardiologico non viene fuori niente, anche psicologicamente dovrebbe risentirne in maniera positiva... cordiali saluti...
Dr. Antonio Carmelo Ceravolo

[#2] dopo  
380895

dal 2018
Grazie dottor Ceravolo. Effettivamente anche io credo che dovrei rimettermi un Holter, magari più lungo delle solite 24 ore, e rifare le solite attività quotidiane.. Ma se risultasse nuovamente negativo potrei escludere la Fibrillazione Atriale? O nemmeno in quel caso?

Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Carmelo Ceravolo

24% attività
0% attualità
8% socialità
PERUGIA (PG)
CITTA' DELLA PIEVE (PG)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2013
Salve, non mi sembra che Le sia mai stata diagnosticata una Fibrillazione Atriale attraverso l'holter o all'ecg per cui potrebbe essere stata una extrasistolia, tra l'altro neanche questa risultava nell'holter o agli ecg... è più una sua sensazione, mi pare di aver capito (tutti gli esami sono risultati negativi).... per tranquillizzarsi deve riprovare a sostenere una prova da sforzo o altrimenti rimettere l'holter.... cordiali saluti
Dr. Antonio Carmelo Ceravolo