Gonfiore viso e collo

Buongiorno o buonasera, dipende da quando leggerete, sono qui per chiedervi un parere su un problema che ho da qualche settimana.

Intorno metà marzo ho avuto la febbre, massimo 38.8, con mal d'ossa e mal d'orecchio.
Chiamo il mio medico, mi da una cura che dura una settimana e il tutto sembra risolto, ma qui inizia il problema, premetto che non soffro di allergie e anche se non sono un medico mi sembra strano avere una reazione allergica a distanza di settimane dall'ultima assunzione dell'antibiotico.

Noto che il viso si è ingrossato, siccome sto smettendo di fumare e sono ingrassato di qualche chilo all'inizio non ho dato peso a questa cosa.
Dopo qualche giorno noto che non si tratta di viso grasso ma di gonfiore, sia sul viso che sul collo.
Passo una settimana con una sensazione di soffocamento e strozzamento quando mangio, anche se in realtà ho sempre respirato bene e non mi sono mai strozzato.
Passa la sensazione di strozzamento e rimane il gonfiore viso e collo, in particolar modo la mattina e anche la sensazione di soffocamento, che in realtà mi da la stessa sensazione di quando si sta troppo a testa in giù.
Passa un'altra settimana e rimane solo il gonfiore sul viso e sul collo, mi decido e vado dal dottore.

Il dottore mi visita ma non trova nulla di strano sul collo o sul viso, inizia a fare le sue ipotesi e mi dice che potrebbe essere la tiroide o la mononucleosi, faccio le analisi per la tiroide ma risultano perfette, allora mi prescrive un'ecografia al collo e visto che mi aveva parlato di mononucleosi di testa mia faccio anche le analisi per vedere se ho o ho avuto la mononucleosi, le analisi le farò domani e l'ecografia dopo domani.
Ora qui mi sorge il dubbio, tranne la mia famiglia io non ho avuto contatti con nessuno, considerando anche la mascherina, la mia mania per l'igiene e la poca socialità, come potrei essermi preso la mononucleosi, se dovesse essere quella?

Per il resto sto bene, non ho dolori, stanchezza o qualche altro sintomo che possa far pensare a qualcosa che non va, inoltre negli ultimi due giorni il gonfiore sembra diminuire e per quanto riguarda il viso una parte è più gonfia dell'altra, questo sempre la mattina, poi a metà giornata il gonfiore diminuisce molto, quindi vi chiedo cosa potrebbe essere secondo voi.

Ovviamente scrivo qui per avere un parere in più, continuerò a seguire il mio medico e farò tutte le analisi o controlli che mi darà da fare.

Spero di essermi spiegato bene e di non essermi dimenticato nulla, nel caso chiedete pure, grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 5.5k 280
Secondo me, ha avuto una reazione allergica ritardata, che sta risolvendosi.

Dr. Claudio Bosoni

[#2]
Utente
Utente
Grazie per la risposta dottore, non sapevo potesse succedere anche in ritardo, se dovesse essere la reazione allergica quanto tempo impiega mediamente a risolversi da sola? Considerando anche che si parla di viso e sopratutto collo è normale che si gonfia tutto ma a livello respitatorio non ho mai avuto problemi?
[#3]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 5.5k 280
Si gonfia verso l' esterno non verso l' interno. Sgonfiarsi, si sgonfia di sicuro. Non esiste un tempo medio dipende dal soggetto.
[#4]
Utente
Utente
Alla fine l'ecografia al collo ha riscontrato un edema. Ho iniziato a fare la cura con il Bentelan ma sembra funzionare solo in parte, dal momento che il viso mi è passato e il collo no. Nel primo messagio avevo parlato di effetti collaterali dell'antibiotico, perché quello c'era scritto nel foglietto illustrativo, ora però mi viene il dubbio, è iniziato tutto con febbre e mal d'orecchio e a distanza di un mese e varie analisi perfette continua con la febbre e il mal d'orecchio, ho già prenotato una visita dall'otorino che farò nei prossimi giorni, l'unica paura è che non sto prendendo nessun medicinale, neanche per la febbre per paura di effetti collaterali, per ora resisto se neanche l'otorino risolverà il problema credo che andrò al pronto soccorso, anche perché con la febbre non posso fare visite in questo periodo, ormai è un mese che faccio analisi e visite per trovare la soluzione, ma niente.
[#5]
Dr. Claudio Bosoni Allergologo, Medico di base 5.5k 280
La soluzione definitiva la troverà in ospedale.
[#6]
Utente
Utente
Vista la sua gentilezza nel rispondere le faccio un piccolo aggiornamento della situazione.
Ieri sono andato al pronto soccorso, esami del sangue di rito perfette, mi hanno fatto fare la visita dall'otorino e anche secondo lui l'edema è dovuto alla reazione avversa del farmaco, mi ha fatto un esame che non ricordo il nome, in sintesi mi ha visto la gola con una telecamera e sta tutto bene internamente.
Grazie a quella visita ho scoperto di avere il setto nasale deviato e il mal d'orecchio ricorrente è dovuto proprio a quel problema mi ha dato uno spray al cortisone da usare per togliere l'infiammazione, poi una volta guarita potrò usare le fialette dei bambini con acqua e sale per respirare meglio.
Il gonfiore dice che passa da solo e non ki ha dato nulla, ma io continuo a non vedere miglioramenti se non molto lievi, sono uno straccio, nelle ultime due settimane avrò dormito al massimo due ore attaccate per colpa di questo fastidio.
Contatterò il mio medico e gli chiederò se c'è un modo per accellerare la guarigione, la prossima settimana devo fare la seconda visita di controllo e per vedere come sto.
La ringrazio per la sua cortesia e le auguro una buona giornata.
Allergia ai farmaci

Allergia ai farmaci: quali sono le reazioni avverse in seguito alla somministrazione di un farmaco? Tipologie di medicinali a rischio, prevenzione e diagnosi.

Leggi tutto