Utente 350XXX
Gentilissimi dottori ,
mi trovo dinanzi una situazione che mi mette al quanto ansia e vi chiedo umilmente un aiuto, un consiglio. Sono chitarrista ,studio musica ed è tutta la mia vita oltre che lavoro...ma da una settimana a questa parte sto accusando dei fastidi. Chiedo scusa se sarò un pochino prolisso, ma cercherò di descrivere a pieno i sintomi.
Premetto che in questo periodo ho traslocato alzando pesi assurdi...e negli ultimi giorni di trasloco ho portato delle buste molto pesanti per almeno 70 metri...e già lì sentivo un indolenzimento nel braccio sinistro , precisamente dall'articolazione del gomito fino al polso..qualche ora dopo ho ripreso la mia attività con la chitarra col dovuto riscaldamento e le posture esatte ( tanto che in 10 anni di attività mai sofferto di tendinite), fino a che il braccio e la mano diventarono particolarmente pesanti ,e al primo segno di dolore stop assoluto per ben 8 giorni, spalmando più volte al giorno Voltaren gel, facendo impacchi di ghiaccio per 15 minuti circa due volte al giorno, fascia elastica e oki. Ora il dolore è scomparso ma sento ancora il braccio e la mano deboli e costantemente gelat e non mi va ancora di suonare sopratutto perchè dalla settimana prossima ho delle date col gruppo e sono particolarmente spaventato e preoccupato..,per cui voglio chiedervi sto agendo bene ? potrebbe essere tendinite ? per fine settimana prossima tenendo il braccio a riposo ho qualche speranza ??? grazie di cuore in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

si, potrebbe trattarsi di una "tendinite", ad esempio una epicondilite o una epitrocleite, ma potrebbe esserci anche qualcosa di altro.

Le ricordo che noi NON possiamo fare diagnosi a distanza: solo una valutazione diretta da parte dello specialista può consentire di fare una diagnosi e, sulla base di tale diagnosi, impostare una terapia efficace.

Buona giornata.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente 350XXX

grazie della risposta :)
Certo è fuori discussione ciò ! non lo metto minimamente in dubbio, più che altro la mia domanda era mirata, nei limiti del possibile eh , alla "cura" a cui stavo provvedendo: ciò oltre il riposo assoluto, fascia elastica , analgesici ghiaccio e antidolorifici : )ed il effetti il dolore è totalmente sparito , resta un leggero indolenzimento che va via via scomparendo.
Cordiali saluti Dottore, grazie in anticipo per la sua eventuale risposta !

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
La terapia che lei segue non crea problemi, tanto più che ha notato un miglioramento dei sintomi.

Prosegua in questa direzione ma, se il dolore dovesse ripresentarsi, credo sarà opportuna una valutazione specialistica.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#4] dopo  
Utente 350XXX

perfetto !!! giusto per prevenzione... eventualmente volessi rivolgermi ad uno specialista a chi dovrei rivolgermi ?? perdoni l'ignoranza della domanda...ma non so in questi casi a quale ramo specialistico dovrei rivolgermi .
Ancora grazie della sua disponibilità, mi è stato di grande aiuto e supporto.

[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Un chirurgo della mano, possibilmente.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale