Valori gamma-gt, sideremia e altri fuori range

Salve, recentemente ho fatto delle analisi e vi riporto i valori "fuori range" (tra parentesi i limiti indicati dal laboratorio di analisi nel referto): Gamma-GT: 109 (8-61), Sideremia: 44 (10.6 - 28.3) colesterolo totale: 204 (120-200) (con LDL esattamente al limite, 130 e HDL nei limiti, 70 (indicato range 39-120)) ALFA1% 2.8 (2.9 - 5), concentrazione Hb media: 32.8 (27-31). Faccio presente che sono nei limiti tutti gli altri valori dell'emocromo e tutti gli altri del gruppo "elettroforesi sieroproteica", quelli di glicemia, transaminasi, bilirubina, sodio, potassio, calcio, trigliceridi, PSA, TSH, FT3 ed FT4. L'indagine è stata fatta poichè un anno fa mi è stata riscontrata una leggera IPB e da un paio di anni ho sempre la Gamma GT alta (mi pare in questa occasione abbia toccato il "massimo") ma senza riuscire a individuarne il motivo: ho fatto una ecografia addominale e non si rileva nulla nè a carico del fegato (neanche steatosi) nè delle vie biliari (ma un anno fa fu trovato un "polipo di colisterina" di circa 6 mm che adesso sembra non più presente !!). Faccio presente che però la eco non ha potuto "giudicare" il pancreas "a causa di gas colico". Faccio inoltre presente che purtroppo non è stata analizzato il valore della fosfatasi alcalina (lo dico perchè ho letto che spesso un suo valore alto aiuta a indirizzare la diagnosi se si accompagna a un Gamma-GT alto) e infine che non mangio molti grassi, non bevo quasi per niente alcol (una o due birre a settimana, uno o due bicchieri di vino a settimana) e non fumo. Infine: soffro di presunta sindrome da reflusso gastroesofageo e quindi per due mesi in autunno e due in primavera faccio una cura con inibitori di pompa protonica, ma il pelievo è stato fatto sempre ad almeno uno o due mesi dalla chiusura del ciclo terapeutico.Quale dunque potrebbe essere la causa? Che approfondiemnti pensate sia prudente fare ? Grazie mille.
[#1]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
Premetto che le analisi del sangue non si possono giudicare sulla base dei soli valori fuori dalla media, perche' vanno piuttosto valutate nel loro insieme, affiancate dalle rilevazioni cliniche e confrontate con eventuali precedenti: per tale motivo solo chi gliele ha prescritte potra' darle un giudizio definitivo. Posso dirle pero' che nel suo caso solo le Gamma-GT arrivano ad un valore da considerare anormale, mentre per tutto il resto mi pare che siamo entro limiti accettabili. La soluzione di queste piccole disfuzioni in genere passa sempre per la dieta: bisogna evitare soprattutto fritti e alcool, e anche se lei dice di farlo evidentemente non lo fa a sufficienza. Ma il suo Medico potra' esserle di aiuto anche in questo.
Cordiali saluti

dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Innanzitutto grazie per la risposta. E' evidente che se ho scritto qui...è perchè non ricevo risposte soddisfacenti...il Medico continua a dirmi, con tono cordiale e simpatico, "forse ieri ha bevuto un pò più di vino", quanto invece posso garantire che non è così anzi sto ben attento a non bere alcol almeno quattro o cinque giorni precedenti il prelievo. Circa le attenzioni sulla dieta che lei sottolinea, come già ho scritto bevo pochissimo alcol e niente fritti (se non una porzione di patatine fritte ogni tanto, per "ogni tanto" intendo ogni due o tre settimane). Mi rendo conto che il "pochissimo" è un concetto soggettivo, per cui capisco il senso del suo "evidentemente non lo fa a sufficienza", ma posso garantire che (e questo, sempre che lei mi creda, è un fatto oggettivo), ho ENORMEMENTE ridotto il consumo di alcol, fritti, carni rosse e grassi da quando (da circa due anni), ho iniziato a vedere il gamma-GT oltre la norma. Io son sempre io, i "fattori di rischio" dell'aumento del GammaGT li ho ridotti...forse la novità è che nel mio organismo si è instaurata qualche disfunzione o patologia. Circa "precedenti e rilevanze cliniche", utili per la valutazione di insieme,ripeto che dalle analisi del sangue negli ultimi due anni risulta un gamma-GT alto e via via crescente e le ho già riferito, anche se molto sinteticamente, l'esito di ecografie addominali fatte negli ultimi due anni; se pensa che sia necessario essere più precisi e circostanziati me lo dica e potrò riportare valori esatti del sangue e il testo completo dei referti delle ecografie addominali, cosa che per ora ho trascurato di fare per non "allungare troppo" la richiesta. Grazie ancora. Cordiali saluti
[#3]
Dr. Stefano Spina Chirurgo generale, Colonproctologo 12,5k 251 8
La ringrazio per la fiducia che pone in questo servizio, ma purtroppo noi possiamo soltanto provare a darle qualche consiglio: non possiamo sostituirci al suo Medico perche' non abbiamo la possibilita' di visitarla. Comprendo pero' le sue necessita', che traspaiono molto chiare dalla frase "se ho scritto qui...è perchè non ricevo risposte soddisfacenti". Credo che possa tornare utile rivolgersi ad un altro Medico, farsi valutare e sentire cosa ne pensa: d'altronde un piccolo problema c'e', si tratta solo di capire se la sua grandezza sia trascurabile (cosa che mi viene da pensare anche a me) oppure se sia meglio fare qualcosa.
Cordiali saluti

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa