Utente
Salve,
Vorrei sottoporre il mio caso per ricevere qualche indicazioni e magari a quale specialista rivolgermi. Faccio alcune premesse:
1) Soffro da più di un anno di dolori cervicali, lombari e all'atm, con vari pizzicori diffusi (lungo le braccia, ma anche in viso, ai piedi, all'inguine). Ho fatto una rm cervicale e encefalo entrambe negative. Spesso i dolori sono irradiati al torace o lungo il costato (solo alla pressione). Mi hanno ginnastica posturale, porto un bite.

2)Soffro da più di un anno di alcuni sintomi in area pubica: sensazione di pesantezza tra pube ed inguine a dx(dolore gravativo), come di pressione, a volte irradiato al testicolo, a volte verso la parte bassa dell'addome dx (che fa male solo alla pressione), così come anche lungo la parte interna delle gambe (ma anche qui non mi hanno detto se dipende dai dolori lombari o no). Bruciore alla minzione. Questi sintomi sono altalenanti, nel senso che magair li ho per due settimane, poi spariscono, poi tornano (ora ce li ho). Un anno fa circa, avevo eseguito tampone uretrale positivo a clamidia, avevo preso antibiotici e gli ultimi tamponi effettuati a gennaio 2012 erano negativi. Ora ho eseguito esame urine negativo. L'urologo mi ha prescritto monuril 1 busta alla sett per due mesi. Ha controllato che non abbia ernie e ho fatto una eco inguinale normale. Ho notato che questa sensazione di pressione è quasi sempre associasta al bruciore alla minzione alla punta del pene. Cosa mi consigliate di fare?
Negli ultimi giorni, oltre alla parte bassa dell'addome, ho notato che spingendo, anche poco, nella parte alta dell'addome (credo dove c'è lo stomaco, ma più al centro) mi fa male. Quello che mi chiedo è se anche questo dolore può essere associato a quello addominale basso/problema urologico oppure muscolo scheletrico (visto che spingendomi lungo il costato mi fa male allo stesso modo) oppure ha un'altra causa (esofagite?).

3)Soffro da diversi mesi di tosse secca solo ed esclusivamente durante i pasti. Non è molto fastidiosa e non ci avevo mai badato molto.

4)Soffro da diversi mesi di dolore toracico (definito dal cardiologo rigione sottomammaria sinistra, retrosternale e sovraclaveare bilaterale non in relazione a sforzo ed esarcebabile alla digitopressione) non di origine cardiaca in quanto eco ed ecg negativi.

Nell'ultima settimana la tosse è peggiorata, non solo in relazione ai pasti. Il medico di base mi ha prescritto flomax dicendomi di tornare se non passava (tracheite). Il dolore sternale, ma più in alto proprio alla base del collo, con la tosse peggiora. Ora vorrei sapere se questo è sempre in relazione al dolore toracico prima descritto (quindi di origine muscolo scheletrica?) o ad altro.

In ultimo si è aggiunto, anche questo da un paio di mesi, un fastidioso prurito anale e perianale. Il dermatologo mi ha detto che ho un lieve eritema e mi ha fatto un tampone per la candida, se negativo tampone anale e ricerca parassiti.

Ringrazio i gentili dottori che vorranno consigliar

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

senza una visita diretta è realmente impossibile dare un giudizio sui suoi sintomi. Mi soffermo solo sui fastidi al torace, retrosternali ed alla tosse secca (durante i pasti) che potrebbero essere giustificati da un reflusso gastroesofageo. Ovviamente il suo medico, per l'eventuale terapia, dovrà condividere tale ipotesi come anche dovrebbe già avere un'idea globale della sua sintomatologia.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
La ringrazio per la risposta. A distanza di qualche giorno ho notato (non ho preso farmaci a parte yovis due bustine al dì):

- Migliorato il bruciore ad urinare e migliorato anche il senso di pesantezza al pube/inguine dx, così come ho detto la cosa è ciclica. Ma allora cosa potrebbe essere? Un problema alla prostata? L'urologo sembrava averlo escluso, forse per la mia età, e mi aveva fatto il test di svuotamento della vescica ed era ok.
Migliorati anche i dolori alla digitopressione all'addome e nella zona stomaco. Anche questi mi sembrano sempre in relazione a quelli al pube, boh.

La tosse continuo ad averla sempre e solo ai pasti e il dolore al torace alla digitopressione è leggermente migliorato. Penso che il mio medico avesse pensato al reflusso, ma mi aveva chiesto se soffrivo di pirosi ed ho detto no.
Un eco all'addome completo potrebbe chiarire il quadro?
Ho fatto gli esami ematici e vanno bene, ves e pcr ok, solo i valori epatici sono leggermente alti.
Il nizoral non sta migliorando il prurito anale.

Secondo lei a quale specialista dovrei rivolgermi?
Grazie

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Considerando rilevanti i suoi disturbi da reflusso, lo specialista si riferimento è il gastroenterologo.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Salve,
sono stato dal mio medico di base, mi ha parpato l'addome ed ha detto che è molto contratto (io ho come una sensazione di gonfiore). Vista anche la presenza degli altri sintomi ha detto che potrebbe essere di natura psicologica e mi ha consigliato di fare yoga o andare da uno psicologo. Mah. Per la tosse ha detto che potrebbe essere l'esofago e mi ha prescritto riopan al bisogno.
Curiosità mia: i dolori alla pressione lungo il costato (che continuo ad avere )sono sempre di natura muscolo-scheletrica o hanno anche altre cause? Può essere colon irritabile?
Continuo ad avere la sensazione di pesantezza al pube, verso dx, mentre la tosse si è un po' attenuata.
Cosa mi consigliate di fare?
Grazie

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che la visita del suo medico debba tranquillizzarla avendo escluso problematiche di rilievo. Il dolore al costato può essere di tipo muscolo-scheletrico.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it