Utente 938XXX
Buongiorno,
è da un paio di giorni che ho un leggero prurito intimo esterno (da quando sono tornata dal mare). Non ho strane perdite, ma è solo un fasdidio esterno. Sto provando ad indossare solo slip bianchi di cotone. Non so cosa possa essere. Avrò la visita ginecologica il 20 settembre. nel frattempo cosa posso fare per attenuare il prurito che anche se lieve risulta essere fastidioso?
la ringrazio
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Continui ad indossare biancheria intima in cotone ed eviti pantaloni stretti.
Utilizzi un buon detergente intimo lenitivo che potrà consigliarle il farmacista.
Tenga regolare la funzione intestinale bevendo almeno due litri d'acqua al giorno, mangiando fibre, verdura e assuma fermenti lattici.

Se il disturbo dovesse peggiorare per una corretta diagnosi e per una prescrizione di un'adeguata terapia cerchi di anticipare l'appuntamento della visita ginecologica.

Nel frattempo a scopo informativo legga questi articoli che potrebbero esserle utili

https://www.medicitalia.it/defalcovincenza/news/643/IGIENE-INTIMA-femminile-e-maschile-e-importante-per-la-PREVENZIONE-delle-infezioni-genitali

https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/646-prurito-bruciore-perdite-vaginali-consigli-pratici.html

Un cordiale saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 938XXX

Gentile dottoressa,
a causa dell'aumento del prurito ho anticipato la visita ginecologica e mi è stata diagnosticata un infezione da funghi e per questo motivo, dopo essermi stata applicata della violetta di genziana, mi è stato prescritto fluconazolo da assumere un giorno, poi un'altra compressa dopo 7 giorni e l'ultima dopo altri 7 giorni (per le prime 2 assunzioni, anche il mio fidanzato dovrà assumerlo).
Mi ha anche prescritto una crema vaginale da usare solo nel caso in cui la cura predetta non funzioni completamente.
E' un problema rapido da risolvere e che si risolverà completamente?
Mi sono scordata di chiedere al ginecologo:il fluconazolo interferisce con la protezione contraccettiva? devo prendere precauzioni aggiuntive?
La ringrazio per la sua cortesia

[#3] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
In genere la terapia antimicotica risolve l'episodio di vaginite da candida.

Nel tempo però potrebbe ripresentarsi e allora per evitare recidive, è bene osservare alcune attenzioni come una corretta igiene intima, un'alimentazione equilibrata, ecc.
Legga quest’articolo in cui troverà dei suggerimenti che potranno esserle utili:

https://www.medicitalia.it/defalcovincenza/news/2468/Prurito-intimo-femminile-Candida-o-altre-cause

Riguardo il fluconazolo le riporto quello che recita il foglietto illustrativo:

<<<Contraccettivi orali

Sono stati condotti due studi di cinetica somministrando contraccettivi orali associati e usando dosi multiple di fluconazolo. Nello studio in cui è stata impiegata una dose di fluconazolo da 50 mg, non si sono riscontrati effetti rilevanti sui livelli ormonali, mentre in quello in cui è stata somministrata una dose da 200 mg/die l’AUC di etinilestradiolo e levonorgestrel è aumentata, rispettivamente, del 40% e del 24%. Perciò, la somministrazione ripetuta di fluconazolo a queste dosi non pare influenzare l’efficacia dei contraccettivi orali associati.<<<<<<<

Quindi non ci sono interferenze per i dosaggi indicati.

Un cordiale saluto

Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 938XXX

La ringrazio per la sua risposta.
Ho assunto ieri sera la prima pastiglia di fluconazolo e questa mattina inizio a percepire i primi benefici anche se non è completamente passato il prurito.
Pensavo di recarmi in farmacia a comprare la crema vaginale (Macmiror complex) che mi ha prescritto per applicarla questa sera e la lavanda vaginale da utilizzare la mattina successiva per pulirmi completamente dalla crema. Secondo lei è meglio che aspetti ad applicarla oppure posso già fare l'applicazione questa sera?

[#5] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Per quanto riguarda il tipo, la dose e le modalità di assunzione di una terapia deve parlarne con il medico curante che l'ha prescritta.

Lo contatti e mi tenga aggiornata se vuole.

Un cordiale saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org

[#6] dopo  
Utente 938XXX

Ho contattato il medico che mi ha detto che in genere la terapia per bocca è sufficiente ma se il prurito non passa posso associare la crema vaginale.
Purtroppo con la cura per bocca, per ora, non ho avuto grandi miglioramenti. Avendo preso la pastiglia venerdì sera, credo che il prurito e le perdite sarebbero già dovuti essere scomparsi, ma così non è. Quanto tempo ci vuole perché passi completamente con la cura per bocca?
Vedrò i risultati definitivi con l'assunzione delle altre 2 pastiglie, quindi tra 2 settimane?
Ho assaociato ieri sera la terapia locale e la situazione è un pochino migliorata anche se il prurito si ripresenta a momenti ed è abbastanza fastidioso.
Domani dovrebbe venirmi il ciclo da sospensione: potro continuare ad usare il Macmiror complex anche durante il ciclo oppure dovrò aspettare la fine del ciclo per utilizzarlo?
La ringrazio per i suoi preziosi consigli

[#7] dopo  
Utente 938XXX

gentile dottoressa,
ho ritirato quest'oggi l'esito dell'urinocoltura e il risultato è questo:
ricerca batteri: negativa.
a questo punto la sensazione di dover urinare spesso e l'alterazione del flusso di urina è da collegarsi al problema vulvo-vaginale e all'assunzione di fluconazolo?
Purtroppo continuo ad avere prurito e perdite tipo ricotta, nonostante abbia già assunto due pastiglie di fluconazolo.
Inoltre, dopo aver utilizzato Macmiror, la mattina, il prurito aumenta molto.
Avrò giovedì di nuovo appuntamento con la ginecologa.
Le chiedo nel frattempo: che ph è opportuno che abbia il detergente intimo da usare in questo periodo di infezione vaginale micotica?
La ringrazio.
Cordiali saluti

[#8] dopo  
Utente 938XXX

gentile dottoressa,
dopo il nuovo appuntamento con la ginecologa le riferisco quanto mi è stato detto.E' stato confermato il persistere dell'infezione micotica e la presenza di una nuova vaginite batterica. Lei sostiene che la sensazione di dover urinare è legata all'infiammazione dei genitali esterni ma mi ha consigliato, nel caso questa sensazione non venga meno con il termine dell'infiammazione, di ripetere l'urinocultura.
Mi sono stati prescritti degli ovuli di ciclopiroxolamina, un gel vaginale e dei fermenti lattici in uvuli per ripristinare la flora batterica vaginale da utilizzare dopo il prossimo ciclo.
Spero che il problema a questo punto si risolva.
Cordiali saluti

[#9] dopo  
Utente 938XXX

Gentile dottore,
sono stata dalla ginecologa che ha detto che la candida non è ancora guarita completamente.
mi ha ridato le pastiglie di fluconazolo 200: 3 la prima settimana, 2 la seconda e 1 per altre 4 settimane; poi mi ha dato gli ovuli di acido borico per distruggere le spore delle candida.
niente tampone perché dice che è inutile essendo sotto cura. se quando ho finito gli ovuli e alla fine delle pastiglie ho ancora problemi, faremo un tampone per vedere se si è aggiunto qualcosa alla candida.
L'altra volta il ginecologo ha ritenuto opportuno fa assumere 2 compresse di fluconazolo 200 anche al mio fidanzato per evitare l'effetto ping-pong. Questa volta però non mi è stato detto nulla e io mi sono dimenticata di chiederlo: secondo lei è opportuno che le assuma anche lui?
Inoltre le chiedo: i rapporti dovranno essere protetti per evitare sempre l'effetto ping-pong? Se si, per quanto tempo?
la ringrazio per le sue informazioni e per la sua cortesia.
Buona giornata

[#10] dopo  
 Staff Medicitalia.it

Gentile utente,
le ricordiamo che non è consentito dalle nostre linee guida porre la stessa domanda in più consulti, come quest'ultima proposta anche qui: https://www.medicitalia.it/consulti/Ginecologia-e-ostetricia/84340/Possibile-non-assorbimento-ultime-due-pillole-del-blister-e-ora-come-faccio-dopo-la-pausa#1419183


La invitiamo a prendere visione delle linee guida e a non duplicare le sue richieste, grazie.

Cordiali saluti,
staff@medicitalia.it