Utente
Gentile dottore,
assumo regolarmente la pillola Kipling. Martedì sera ho assunto la ventesima pillola, ma ho avuto diarrea e sul bugiardino ho letto di considerarla come non assorbita e di prendere precauzioni per i 7 giorni successivi. Mercoledì sera non ricordo se ho assunto la ventunesima pillola, benché essa non sia presente nel blister. Quindi potrebbe esserci una mancata assunzione delle ultime due pillole del blister. Come mi devo comportare per l’inizio del prossimo blister? Lo inizio il martedì sera, considerando le ultime due pillole del blister precedente non assunte, contando quindi i 7 giorni di pausa dall’ultima pillola sicuramente assunta del lunedì sera? E se fossero state assorbite sia la 20 sia la 21 pillola ci sarebbero problemi a fare solo 5 giorni di pausa? D’altronde non ho la certezza che non siano state assorbite. Non so davvero come comportarmi! E per la protezione contraccettiva sto sicura? I prossimi rapporti sono coperti dalla pillola? Ho avuto l'ultimo rapporto domenica mattina. Leggendo il bugiardino nella sezione delle pillole dimenticate nella terza settimana, si dice che se si dimentica una pillola nellaterza settimana bisogna sospendere l'assunzione e contare i 7 giorni dall'ultima pillola assunta e in questo modo l'efficacia contraccettiva è sempre garantita. E' vero? Grazie per l'attenzione e per il vostro servizio.



[#1]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
In caso di dubbio sulla corretta assunzione ed assorbimento delle ultime due pillole del blister, inizi la nuova confezione dal primo giorno del prossimo ciclo o, tutt'al più, non oltre sette giorni di pausa. In tal modo può ritenere l'efficacia contraccettiva come se nulla fosse accaduto; anche se i giorni di pausa fossero stati solo cinque, non ci sarebbero problemi. Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#2] dopo  
Utente
Grazie! Preferisco iniziare la nuova pillola martedì prossimo, l'ipotetico ottavo giorno, se considero come ultima pillola assorbita quella di lunedì. è giusto?e la sicurezza contraccettiva c'è sempre?
Buon pomeriggio e buon lavoro.

[#3]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Ok per martedì.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille anche per la conferma! Buona serata e buona notte!

[#5] dopo  
Utente
Gentile dottore, la disturbo di nuovo. Questa mattina mi è arrivato il ciclo e ho deciso di seguire il suo consiglio e di iniziare la nuova confezione questa sera, proprio con l'inizio del ciclo. La protezione contraccettiva è garantita? Vorrei un chiarimento: iniziando la pillola questa sera, il ciclo continuerà regolarmente negli altri giorni oppure si bloccherà o sarà più debole? Grazie del chiarimento che vorrà darmi.

[#6]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La protezione è garantita, fin da subito. L'andamento del ciclo, che già dovrebbe essere più scarso rispetto al passato ( in assenza di uso pillola), potrebbe avere un decorso ulteriormente più breve e meno intenso.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#7] dopo  
Utente
Grazie mille ancora! E' gentilissimo! Un'ultima cosa: anche i rapporti precedenti sono coperti? Ho avuto un rapporto sabato sera e uno domenica pomeriggio. Posso stare tranquilla anche per quelli?

[#8]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Sono normalmente coperti anche i rapporti che si hanno durante il periodo di pausa.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#9] dopo  
Utente
Gentile dottore, ho nuovamente bisogno di un suo consiglio. Ho conservato il blister della pillola per 4 ore nella macchina che si trovava in garage, che ha sicuramente raggiunto i 30 gradi. Il mio medico mi ha detto che la pillola potrebbe aver perso la sua efficacia per il caldo per la modifica di alcune componenti. Sto avendo rapporti coperti da preservativo, solo che non so come comportarmi per l'inizio del nuovo blister. Finisco questo blister domenica 7 giugno e dovrei iniziare il nuovo blister lunedì 15, ma dato che non so se questo blister è stato efficace, quando inizio? Regolarmente dopo 7 giorni di pausa oppure prima? Preferisco avere il ciclo. Devo iniziare il nuovo blister il primo giorno di ciclo? Grazie mille!!!

[#10]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Per eccesso di prudenza può iniziare il nuovo blister dal primo giorno di flusso, come se iniziasse da un ciclo spontaneo.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#11] dopo  
Utente
Grazie! Un ultimo chiarimento: sarei coperta da subito? Grazie ancora per il consiglio.

[#12]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Come già risposto il 18 maggio alle 15.07 , la protezione è praticamente immediata, visto che va a bloccare gli eventi che porterebbereo alla successiva ovulazione.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#13] dopo  
Utente
Gentilissimo, grazie mille!

[#14] dopo  
Utente
Rileggendo il suo consulto mi è sorta una domanda: mi ha detto di iniziare la pillola il primo giorno di ciclo. Se la sera dovessero comparire le prime macchioline di sangue, devo iniziare la pillola in quel momento oppure devo aspettare il giorno successivo con l'inizio del ciclo vero e proprio? e se devo aspettare il giorno successivo, pur con la comparsa delle prime perdite la sera precedente, posso iniziare a prenderla regolarmente alle 21.30 oppure devo anticipare? Mi scusi ancora per il disturbo. Grazie mille!

[#15]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Può iniziare appena si accorge dell'inizio del flusso, ma se ciò accadesse durante il sonno, può tranquillamente cominciare il blister il giorno o la sera successiva.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#16] dopo  
Utente
Il flusso è iniziato questa notte, sicuramente dopo mezzanotte (quando sono andata a letto, non c'era ancora). Inizio la pillola questa sera alle 21.00. E' corretto? Sono ancora nel primo giorno? Grazie mille e scusi ancora per il disturbo!

[#17]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Certo, è corretto così.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#18] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ho dei leggeri problemi di stomaco che ho curato per diverso tempo con Motilium. Ora la cura è terminata ma mi capita di avere ancora un leggero rigurgito ed eruttazioni. Anche subito dopo aver assunto la pillola mi capita di avere continue eruttazioni e rigurgito. Le eruttazioni e il rigurgito potrebbero compromettere l’assorbimento della pillola? Mercoledì alle 22.30 ho assunto la pillola e da quel momento fino alle 24.00 Ho avuto continue eruttazioni e un po’ di rigurgito. Possono aver provocato un non assorbimento della pillola? Non ho mai vomitato. Posso stare tranquilla per l’assorbimento e l’efficacia della pillola? Se non l’ho vomitata, prima o poi non viene metabolizzata, come qualsiasi altro cibo che non viene vomitato? Ho avuto due rapporti non protetti da preservativo: uno giovedì pomeriggio e uno venerdì. Sto tranquilla? Grazie mille.

[#19]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Le eruttazioni ed il rigurgito non compromettono l'assorbimento e l'efficacia della pillola.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#20] dopo  
Utente
Grazie mille!Gentilissimo e rapidissimo!

[#21] dopo  
Utente
Approfitto ancora della sua cortesia e della sua esperienza.
Ieri ho trasportato in auto tre blister di pillola, per recarmi in vacanza.
Sono stata in auto per due ore e avevo i tre blister nella borsetta. In macchina andava il climatizzatore: fuori c'erano 35 gradi.
1) Ogni tanto la borsetta veniva colpita dal sole. Crede che questo abbia compromesso la pillola? Posso utilizzarli tranquillamente come contraccettivo o crede che si siano rovinati?
2) Se la borsetta fosse stata colpita in continuazione dal sole ci sarebbero dei problemi, anche se andava il climatizzatore in macchina (e si stava bene, confronto l’esterno)?
3) Se trasportare in questo modo la pillola durante i viaggi in macchina non è corretto (nella borsetta) mi può consigliare un modo più adatto per trasportarla?
Ho preferito non metterla nel baule perché credo che raggiunga temperature più elevate rispetto a tutto il resto dell'abitacolo, dove funziona il climatizzatore.

Sono molto apprensiva per la conservazione della pillola…ho paura che qualsiasi cosa possa danneggiarla!!!

Grazie mille e buon weekend.

[#22]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La pillola contraccettiva si conserva normalmente a temperatura ambiente e quanto accaduto non può aver compromesso l'efficacia del prodotto; per stare uleriormente tranquilla è sufficiente che riponga i blisters nella loro scatolina di cartone.
Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#23] dopo  
Utente
Grazie mille! Conservo sempre i blister nella loro confezione di cartone, per una questione di comodità e di sicurezza nel riconoscere il medicinale! Buona serata!
Cordiali saluti!

[#24] dopo  
Utente
Gentile dottore,

avrei due quesiti da porle. Spero che possa rispondermi. Prendo la pillola Kipling. Sono nella seconda settimana d assunzione della pillola, ieri sera ho assunto la nona pillola.

1)ieri sera, alle 23.30, ho avuto un rapporto con il mio ragazzo. Prima di andare a letto, alla 1.30, ho preso la pillola. Questa mattina alle 5.30 ho avuto una scarica di diarrea. Poi ho avuto altre scariche per tutta la mattina. Non sapendo se la pillola della 1.30 fosse stata assorbita, alle 10.15 ho preso un’altra pillola, ma dopo circa un’ora ho avuto un’altra scarica di diarrea, e un’altra scarica dopo mezz’ora dalla precedente. È opportuno che assuma precauzioni per i rapporti successivi? Per quanti giorni devo usare il preservativo? Il rapporto avuto ieri sera è a rischio? Oppure sono a rischio solo i rapporti successivi?
Il foglietto illustrativo dice che la diarrea corrisponde a una dimenticanza. Dato che sono nella seconda settimana di assunzione (sempre dalle indicazioni del foglietto), anche se sono passate le 12 ore, posso prendere un'altra pillola e ritenermi comunque coperta. Posso fare così? Magari posso comunque associare un metodo barriera per i prossimi 7 giorni.

2)Ho iniziato questo blister lunedì 3 agosto e lo dovrei finire domenica 23 agosto.
Vorrei sospendere l’assunzione della pillola mercoledì 19 agosto, in modo da avere il ciclo prima, visto che parto per le vacanze, e in modo da anticiparlo in modo "permanente", così da non averlo nel weekend. E’ possibile? Il prossimo blister lo inizierò sempre dopo 7 giorni di sospensione, quindi se termino mercoledì 19, riinizierò giovedì 27 agosto,è corretto? Sono coperta per questo periodo?

Grazie

[#25]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - Sono a rischio solo i rapporti successivi, per cui ... astinenza o aggiunga il profilattico fino al prossimo ciclo.
2 - E' meglio, vista la diarrea, iniziare il nuovo blister dal primo giorno del prossimo ciclo. Se sospende il venerdì 21 il flusso successivo dovrebbe partire di domenica, da cui inizierà poi sempre i blisters, terminandoli di sabato e mestruando non prima di lunedì...
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#26] dopo  
Utente
1)Seguendo le indicazioni del foglietto illustrativo sulle dimenticanze nella seconda settimana, ieri pomeriggio alle 18.00 ho assunto un secondo confetto. Secondo quanto scritto nel foglietto, in questo modo dovrei essere comunque protetta anche se ho assunto la pillola con un ritardo di più di 12 ore dall'orario abituale. é vero o è comunque meglio usare il preservativo per i prossimi rapporti?
2)In genere il ciclo mi compare tra il quarto e il quinto giorno senza pillola, se finissi quindi il venerdì, il ciclo comparirebbe il mercoledì e sarebbe troppo tardi vista la mia partenza imminente. Non è possibile dunque sospendere il mercoledì 19?
Mi può spiegare perchè è opportuno iniziare la pillola dal primo giorno di ciclo: non è lontano il giorno in cui ho avuto diarrea (il nono) dall'ultimo giorno in cui assumerò l'ultima pillola per questo blister? Passano i 7 giorni in cui (sempre da foglietto) si dovrebbero avere rapporti protetti in seguito a diarrea.
Grazie della sua cortesia e della sua esperienza messa a disposizione. E grazie per la risposta precedente.

[#27]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - Per eccesso di prudenza, è meglio usare anche il profilattico
2 - Se il flusso alla sospensione compare dopo 4-5 giorni, è meglio sospendere fin da lunedì per avere il primo ciclo di venerdì, iniziare subito la nuova confezione, terminarla di giovedì e fissare il nuovo inizio di flusso lunedì o martedì (evitando così i weekend).
Iniziare nuovamente al primo giorno di ciclo serve per resettare la situazione, come se fosse un primo utilizzo in assoluto (con sicurezza immediata).
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#28] dopo  
Utente
Grazie mille.
Devo prendere l'ultima pillola domenica 16 (prendendo solo 14 pillole) o lunedì 17 (prendendo 15 pillole)? Avrò rapporti protetti fino al prossimo ciclo. Il ciclo dovrebbe comparire verso venerdì e inizierò subito il nuovo blister.
Un ultimo chiarimento: perché in seguito a diarrea, vomito o una dimenticanza sono a rischio solo i rapporti successivi all'"errore"?
La ringrazio ancora della sua cortesia e della sua competenza messa a mia disposizione. Buona serata.

[#29]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
- Ultima pillola domenica 16
- La minore presenza di ormoni della pillola nell'organismo può inibire in modo insufficiente i centri ipotalamici e far partire gli stimoli che, nell'arco di alcuni giorni, possono condurre all'ovulazione.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#30] dopo  
Utente
Gentile dottore,
innanzitutto grazie della sua cortesia nel rispondere a tutti i miei quesiti.
Mi scusi se la disturbo ancora, ma approfitto della sua competenza.
Prendo Lansoprazolo ranbaxi da 30 mg la mattina a digiuno e assumo la pillola la sera verso le 23.00-24.00.
Vorrei sapere: il Lansoprazolo interferisce con la protezione contraccettiva della pillola (gestodene+etinilestradiolo)?
Grazie mille e buona giornata.

[#31]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
No, lo può assumere tranquillamente, non sono segnalate diminuzioni di effetto contraccettivo.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#32] dopo  
Utente
Grazie della sua risposta!
Vorrei chiederle un'informazione:
mi è stato diagnosticato un reflusso a causa dell'ipocontinenza cardiale. Questo reflusso, che si potrebbe verificare anche appena dopo l'assunzione della pillola, può compromettere l'assorbimento e l'efficacia della stessa?
Posso assumere la pillola 5 minuti prima di andare a letto o è opportuno assumerla un pò prima, visto questo problema di reflusso?
Grazie mille ancora.
Sempre gentilissimo!

[#33]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Avere un reflusso non vuol dire espellere (altrimenti sarebbe vomito) quanto ingerito, che viene, dopo il reflusso, nuovamente immesso nelle porzioni più a valle del tubo digerente (dove verrà successivamente assorbito).
Può assumere il confetto quando preferisce: se la fa stare più tranquilla, anche a maggior distanza di tempo da quando si corica. Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#34] dopo  
Utente
Gentile dottore,
grazie del suo consulto precedente. La disturbo nuovamente. Vorrei sapere se la Lecitina di soia, che prenderei per diminuire il colesterolo, può interferire con l'efficacia della pillola anticoncezionale e diminuirne l'effetto contraccettivo. Ho trovato su un sito internet questo: "In linea teorica gli isoflavoni possono competere con i farmaci che posseggono attività estrogenica e dovrebbero essere quindi assunti con cautela da pazienti che assumono estrogeni o estroprogestiniciQuesto è vero?
grazie mille della sua professionalità e della sua cortesia.

[#35]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Nella soia gli isoflavoni sono una componente diversa rispetto alla lecitina, quindi nel suo caso il problema non si pone.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#36] dopo  
Utente
Gentile dottore,
Ieri sera ho preso la pillola alle 21.30. Alle 23.20 ho avuto ancora una scarica di diarrea. Ho ritenuto opportuno prendere un’altra pillola, pensando che quella appena presa non avesse fatto effetto.
1)è stato corretto il comportamento?
2)Per sicurezza è comunque meglio prendere precauzioni fino al prossimo blister, oppure posso ritenermi coperta?

Le vorrei chiedere alcune altre informazioni:
3) se una scarica di diarrea avviene dopo 4 ore dall'assunzione della pillola ci sono problemi di mancato assorbimento?
4) se ci sono più scariche di diarrea anche dopo le 4 ore non ci sono problemi o è meglio avere rapporti protetti per i 7 giorni successivi? Se bisogna avere rapporti protetti, per quanto tempo: per 7 giorni o fino al nuovo blister?
5) se ho diarrea entro le 4 ore dall'assunzione della pillola, è opportuno prendere un'ulteriore pillola da un blister di scorta? oppure è meglio non prendere alcuna pillola e avere rapporti protetti per i successivi giorni?
4) bastano 7 giorni di rapporti protetti per essere sicuri di nuovo dell'efficacia contraccettiva della pillola? se sì, perchè?

grazie mille della sua competenza e professionalità.

[#37]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1) Poteva attendere per vedere se le scariche fossero proseguite
2) Può ritenersi coperta
3) Una sola scarica diarroica non compromette l'effetto contraccettivo
4) Se ci sono più scariche diarroiche è opportuno prendere una pillola aggiuntiva per ritenersi coperta come se nulla fosse accaduto
5) vedi punti 3,1 e 4
6) I sette giorni di rapporti protetti, in caso di diarrea ripetuta e mancata assunzione di pillola "supplementare" non sono sufficienti, in quanto, dalla possibile ripresa degli stimoli ovulatori, trascorrono in media due settimane prima che avvenga l'ovulazione stessa.
Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#38] dopo  
Utente
grazie!

1)Lei afferma che sette giorni di rapporti protetti non sono sufficienti in seguito a dimenticanza/diarrea/vomito:saprebbe spiegarmi perchè sul foglietto illustrativo di Kipling c'è scritto di avere rapporti protetti solo per i successivi 7 giorni alla dimenticanza o diarrea/vomito?
2)Se si ha diarrea ripetuta, bisogna avere rapporti protetti fino all'inizio del blister successivo?
3)Se si ha diarrea ripetuta nella terza settimana di assunzione della pillola, l'emorragia da sospensione esclude un'eventuale ovulazione? E con l'inizio del nuovo blister dopo i canonici 7 giorni di pausa si ritorna ad essere coperti dal punto di vista contraccettivo? Oppure l'ovulazione potrebbe riprendere vista la "mancanza" di una pillola nel blister precedente?

Grazie mille della sua cortesia e disponibilità.
Cordiali saluti.

[#39]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1) Le pillole come la Kipling, a 30 mcg di estrogeno POTREBBERO garantire maggiormente in casi dubbi, ma l'eccesso di prudenza non guasta...
2) In caso di diarrea ripetuta ( e mancata assunzione di pillola "extra") i rapporti vanno protetti fino al flusso successivo, dal quale è consigliabile iniziare una nuova confezione, come se fosse la prima assunzione in assoluto.
3) Sì, il flusso testimonia il reset degli eventi ormonali propedeutici all'ovulazione e, come detto al punto precedente, è consigliabile iniziare il nuovo blister dal primo giorno di flusso. Nulla incide aver ridotto l'assunzione di una pillola.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#40] dopo  
Utente
Grazie mille per il consulto precedente.

Oggi ho trasportato nella mia borsetta, più precisamente nella tasca interna della borsa, il blister della pillola nella sua scatoletta di cartone. La borsa si è bagnata a causa della forte pioggia. Appena ho potuto ho controllato lo stato del blister: esso era asciutto, come asciutta era la scatoletta di cartone che lo contiene.

Mi chiedo:
1)ci possono essere dei problemi per l'efficacia del farmaco visto questo piccolo inconveniente dovuto al brutto tempo?

Se ci sono problemi:
2)devo iniziare il prossimo blister il primo giorno del ciclo come se fosse una prima assunzione, in modo da andare a cancellare gli eventuali errori del blister precedente (dovuti magari a una mancanza di efficacia della pillola)? Oppure posso iniziare regolarmente dopo i 7 giorni di sospensione(sono nella terza settimana di assunzione e giovedì 3 terminerò il blister e attendo il ciclo per martedì 8)?
3)devo adottare precauzioni per i prossimi rapporti (sempre considerando una potenziale mancanza di efficacia di queste ulime pillole)?

Se devo iniziare il blister il primo giorno di ciclo:
4) vorrei sempre terminare il blister di giovedì, quindi ipotizzando che il ciclo compaia martedì 8 dicembre e che io prenda la prima pillola quel giorno, posso utilizzare un blister di scorta per le pillole di martedì, mercoledì e giovedì, iniziando con le 21 pillole regolarmente il venerdì? ci sarebbero problemi ad assumere più di 21 pillole in un ciclo (per esattezza 24 pillole)?


Grazie mille per l'attenzione e per la sua competenza messa a disposizione.

[#41]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - No
2 - No, prosegua come se nulla fosse accaduto
3 - No
4 - Non deve iniziare il prossimo blister dal primo giorno del ciclo, quindi lasci tutto com'è
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#42] dopo  
Utente
grazie!

[#43]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Prego!
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#44] dopo  
Utente
gentile dottore,
Innanzi tutto le auguro un felice 2010 pieno di felicità.
Vorrei porle un altro quesito.
1)Per le vacanze di natale sono stata fuori casa per 3 settimane e in questo periodo il riscaldamento non ha funzionato, probabilmente si sono raggiunti anche i 5 gradi nell'appartamento. Avevo due blister di pillola di scorta: posso stare tranquilla per la loro conservazione oppure possono aver perso efficacia per il freddo?
2)Secondo lei è possibile che all'interno dell'appartamento in cui vivo (Abito vicino a Milano in una palazzina al terzo piano, sopra e sotto di me ci sono altri appartamenti e di fianco ho un'appartamento) si siano raggiunti gli 0 gradi, creando problemi così all'efficacia della pillola, a causa del mancato funzionamento del riscaldamento per 3 settimane? Il 29 dicembre, dopo una settimana e mezza di non funzionamento del riscaldamento, c'erano 13,4 gradi.
grazie per l'informazione e la rassicurazione...come può capire sono molto apprensiva! (domani devo iniziare un nuovo blister di pillola e non so se comprarne di nuovi o utilizzare quelli che ho in casa, lei cosa dice?)
3)In caso di conservazione della pillola per due-tre settimane in un luogo con 0 gradi, questa potrebbe congelarsi? Potrebbe perdere efficacia?

grazie e buon 2010.

[#45]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - Può stare tranquilla... il freddo conserva bene!
2 - Vedi punto 1. Può quindi usare tranquillamente i presunti blister "assiderati".
3 - La pillola non si congela e non perde di efficacia a zero gradi.
Tanti auguri di Buon Anno (e meno apprensività!)
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#46] dopo  
Utente
gentile dottore,
grazie mille per il suo consulto, i suoi consigli e gli auguri di buon anno.
le vorrei porre un altro problema.
Ieri sera alle 22.00 ho preso regolarmente la pillola Kipling: sono alla prima settimana di assunzione e ieri sera ho assunto il quinto confetto. Questa mattina alle 11.30 ho avuto una scarica di diarrea molto abbondante e nel pomeriggio ho avuto altre scariche importanti completamente liquide. Ho iniziato l'assunzione di Imodium e di Enterogermina. Questa sera alle 21.30 dovrò assumere la pillola di oggi. Vorrei chiederle:
1) la pillola di ieri sera posso considerarla assorbita anche le le scariche sono state molto numerose e abbondanti?
2) devo assumere ulteriori precauzioni? se sì, per quanti giorni?
3)la pillola di questa sera, se non ho ulteriori scariche posso considerarla normalmente assorbita?
4) Imodium e enterogermina interferiscono con l'efficacia contraccettiva della pillola?

Grazie infinite.
buona serata e buona notte.

[#47]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - Se ha avuto scariche ripetute l'assorbimento c'è stato ma è minore il "ricircolo" enteroepatico degli ormoni assunti, ma
2 - visto che usa un preparato a 30 gamma di etinilestradiolo, se non avrà spotting nei prossimi due-tre giorni può considerare la pillola ugualmente efficace e non aggiungere altre precauzioni; altrimenti usi il profilattico per un paio di settimane;
3 - La pillola odierna verrà assorbita come di consueto
4 - Imodium ed Enterogermina non compromettono l'efficacia contraccettiva.
Buonanotte.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#48] dopo  
Utente
Grazie mille per il suo consulto.
Dopo l'assunzione regolare della pillola ieri sera alle 21.30, questa mattina dalle 9.00 in avanti ho avuto altre numerose scariche.
1-A questo punto come mi comporto?
2-è meglio aggiungere altre precauzioni, utilizzando il preservativo?
3-se si, per due settimane o fino all'inizio del prossimo blister?

grazie

[#49]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Profilattico per due settimane
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#50] dopo  
Utente
Gentile dottore,
vorrei porle una domanda un pò bizzarra.
Mi chiedo questo: se vengono assunte più di 21 pillole nei canonici 21 giorni cosa succede?
Mi spiego meglio: se nei canonici 21 giorni di assunzione di pillola si assumono 26-27 pillole invece di 21, ci sono dei danni per l'organismo?
c'è una riduzione dell'efficacia contraccettiva?
ci sono dei rischi a breve e/o a lungo termine?

grazie per rispondere a questa mia curiosità (so benissimo che la pillola è un farmaco e quindi bisogna utilizzarlo in modo appropriato! si tratta solo di una curiosità!!!)

[#51]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Non c'è riduzione dell'efficacia contraccettiva, però gli organi bersaglio (utero, mammelle) vengono stimolati in modo anomalo.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#52] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ieri sera ho assunto la penultima pillola di Kipling alle ore 22.00; questa mattina alle 11.00 ho avuto un episodio di feci molli (non diarrea) e un altro episodio questa sera alle 20.00; (in questo blister ho avuto rapporti protetti per una diarrea importante di 2 giorni che si è verificata circa due settimane fa);
alle 21.30 di questa sera assumerò l'ultima compressa di questo blister.
Mi è sorto però un dubbio:
1)visti i due episodi che si sono verificati oggi, il prossimo blister lo inizio normalmente dopo i 7 giorni di pausa (quindi venerdì prossimo) oppure devo iniziarlo prima (per un probabile non assorbimento e non funzionamento della pillola di ieri sera)?
2) se devo iniziare il blister prima, devo iniziarlo il primo giorno del ciclo, oppure anticipando la pillola di due giorni (considerando che ieri sera ho assunto la penultima pillola -che non so se ha funzionato-: quindi se considero l'inizio della sospensione da ieri sera, dovrei riniziare il nuovo blister mercoledì prossimo 3 febbraio)?
3)sempre nel caso in cui debba iniziare il blister prima, posso assumere più confetti dei regolari 21, utilizzando una confezione di scorta, in modo da poter sempre terminare l'assunzione della pillola di giovedì e avere il ciclo di martedì?

Con riferimento alla domanda che le avevo posto in precedenza riguardo all'assunzione di più pillole in un giorno:
4)questo potrebbe provocare episodi diarroici?

la ringrazio moltissimo, buona serata e buona notte.

[#53]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
4 - L'assunzione di più pillole in un giorno NON provoca diarrea
3 - Può assumere confetti in più, fino a terminare l'assunzione il giorno che più le aggrada
2 e 1 - Si consiglia di iniziare la nuova confezione dal primo giorno di flusso, come se fosse la prima assunzione in assoluto
Infine...considerato che ha tanti dubbi sull'assorbimento intestinale, perchè non usa l'anello Nuvaring, i cui ormoni vengono assorbiti in vagina e non nell'apparato digerente?
Buona notte.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#54] dopo  
Utente
Gentile dottore,
mi è stato prescritto valpinax da assumere la sera.
Io alle 21.30 assumo già la pillola Kipling.
Il Valpinax va a ridurre l'effetto contraccettivo della pillola contraccettiva?
Se sì, occorre prendere precauzioni di altro tipo?
Se assumo Kipling alle 21.30 e valpinax alle 23.00 può andare bene?

[#55]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Non è segnalata interferenza che riduca l'effetto della pillola. Va bene far trascorrere circa un'ora tra le assunzioni dei farmaci.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#56] dopo  
Utente
Gentile dottore,
Vorrei chiederle un chiarimento. In questo blister di pillola ho preso 10 pillole in più del dovuto (due a sera invece di una sola). Per quanto riguarda l'efficacia contraccettiva della pillola posso stare tranquilla, come se l'avessi preso normalmente, oppure l'assunzione di due pillole in un giorno può far diminuire l'efficacia contraccettiva?
Ho preso una pillola in più il 18 e il 19 giorno di assunzione. Il 20 e il 21 giorno una sola pillola (come di regola). Inizierò il nuovo blister dopo i soliti 7 giorni di pausa o prima?
Per sicurezza è meglio iniziare il nuovo blister il primo giorno di ciclo, in modo da "cancellare" gli errori del blister precedente?
Grazie mille, buon lavoro e buona serata.

[#57]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Come già detto il 15 gennaio u.s., l'uso di pillole in più non fa diminuire l'effetto contraccettivo, per cui può riprendere normalmente il nuovo blister dopo i sette giorni di pausa.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#58] dopo  
Utente
Gentile dottore,
questa sera alle 21.00 ho assunto regolarmente la pillola con dell’acqua (sono alla seconda pillola della prima settimana e assumo Ginoden). Mi è venuto subito da tossire, forse a causa dell’acqua che mi stava andando di traverso. Mi è sorto il dubbio che con quel colpo di tosse immediatamente successivo all’assunzione della pillola, possa aver espulso anche la pillola involontariamente. Ho pensato che per sicurezza fosse meglio prenderne un’altra e così ho fatto.
1)E’ possibile che la pillola sia stata espulsa?
2)Ho fatto male ad assumere un’altra pillola?

In ogni caso starò tranquilla per l'effetto contraccettivo, che non si riduce assumendo più pillole, come mi ha ribadito più volte

Grazie mille e buona serata.
Sono un po’ apprensiva!

[#59]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Concordo sull'apprensività... se non ha rinvenuto la pillola in giro dopo il colpo di tosse, forse l'aveva già deglutita; comunque, se ne ha già presa un'altra, per questa volta sia meno apprensiva!
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#60] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ho bisogno ancora della sua cortesia e professionalità.
Giovedì 1 aprile ho iniziato il nuovo blister di pillola alle 21.
Il giorno seguente venerdì 2 aprile alle 20.30 ho avuto una scarica di diarrea (ma di questo episodio non mi sono minimamente preoccupata essendo passate quasi 24 ore, la pillola era stata sicuramente assorbita). Alle 21.00 ho preso regolarmente la pillola del venerdì. Alla 1.00 di notte mi sono alzata e ho avuto un'altra scarica di diarrea. Per sicurezza ho assunto subito dopo la scarica un'altra pillola (ho pensato che la precedente potesse essere stata espulsa e non ben assorbita a causa delle diarrea).
1)Il comportamento è stato corretto?
2) Sono coperta dalla pillola oppure è preferibile avere rapporti protetti per 2 settimane(la seconda pillola è stata presa entro le 12 ore dall'orario consueto)?
Questa mattina alle 8.30, appena sveglia, non ricordandomi di aver preso già la pillola, ne ho assunta un'altra.
3)è un problema averne assunta un'altra?

grazie mille.
Buona Pasqua!

[#61]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - Ha perfino ecceduto in prudenza
2 - E' coperta come effetto contraccettivo
3 - ... melius abundare quam deficere... non è un problema aver assunto una pillola in più!
Buona Pasqua!
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#62] dopo  
Utente
Buongiorno,
ieri sera martedì 20 aprile ho preso verso le 23 la pillola. Questa mattina appena alzata, pensando di non aver preso quella di ieri sera ne ho presa un’altra alle 8.15. ho quindi preso due pillole in un giorno. La pillola di ieri sera martedì 20 era la diciannovesima (io assumo la pillola Kipling, con 21 pillole). Questa sera (mercoledì 21) prendo la ventesima pillola e domani (giovedì 22) prenderò la ventunesima pillola.
Le mie domande sono:
1)quando inizio il nuovo blister di pillola? Regolarmente dopo i 7 giorni di pausa (quindi venerdì 30 aprile) oppure prima (pensavo di iniziare mercoledì 28 aprile il nuovo blister, considerando come ultima pillola sicura quella di martedì 20 aprile con la doppia assunzione e ignorando le pillole di mercoledì e giovedì, che comunque assumerò)?
2) le pillole di mercoledì 21 e giovedì 22 hanno meno effetto, visto la precedente doppia assunzione?
3) dato che ho preso una pillola in più a due giorni dalla fine del blister, potrebbe ridursi l’efficacia anticoncezionale?
Penso questo perché avendo assunto due pillole, c’è in circolo una dose doppia di ormoni, mentre questa sera e domani prenderò una sola pillola: la normale assunzione della pillola in questi due ultimi giorni, dopo l’assunzione doppia (che credo abbia inibito ancora di più l’ovulazione) potrebbe portare alla partenza dell’ovulazione a causa del calo di ormoni?
Oppure sono sufficienti gli ormoni di una sola pillola a mantenere inibita l’ovulazione anche dopo l’assunzione doppia?

Grazie mille

[#63]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - E' importante che non trascorrano più di sette giorni di pausa fra le due confezioni
2 - No, l'effetto c'è ugualmente
3 - No, come sopra, sono sufficienti gli ormoni di una sola pillola Kipling a mantenere inibita l’ovulazione anche dopo l’assunzione doppia
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#64] dopo  
Utente
Grazie! Lei quando mi consiglia di iniziare il nuovo blister?
Buona serata e grazie per la sua disponibilità.

[#65]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Regolarmente dopo i 7 giorni di pausa (quindi venerdì 30 aprile)
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#66] dopo  
Utente
Gentile dottore,
la valeriana crea problemi con l'assorbimento e l'efficacia della pillola anticoncezionale? c'è una riduzione dell'efficacia contraccettiva?
Grazie mille
Buona serata.

[#67]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Per quanto mi è dato sapere la valeriana non interagisce con la pillola anticoncezionale, per cui non ne inficia l'azione.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#68] dopo  
Utente
grazie!
è preferibile assumerla a distanza dalla pillola oppure posso prenderla anche solo dopo mezz'ora dall'assunzione della pillola (prendere la pillola alle 21.00 e la valeriana alle 21.30)?

[#69]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
E' in genere consigliabile far trascorrere almeno un'ora tra l'assunzione di un preparato e l'altro.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#70] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ho assunto la pillola regolarmente come tutte le sere con dell'acqua. Al primo sorso d'acqua non sono riuscita a ingoiare la pillola che è rimasta in bocca. Al secondo sorso nemmeno, solo al terzo sorso d'acqua sono riuscita a ingoiare la pillola. Questo significa che è rimasta per un breve tempo all'interno della bocca (diciamo 30 secondi).
1)Questa permanenza nella bocca può aver compromesso il suo assorbimento regolare per uno scioglimento parziale della pillola in bocca?
2)Se si sciogliesse in bocca la sua efficacia sarebbe compromessa, come se la compressa non fosse stata assunta?

Grazie mille e buona notte

[#71]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - No
2 - Non è previsto un uso sublinguale della pillola contraccettiva
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#72] dopo  
Utente
Gentile dottore,

sono nella terza settimana di assunzione di Kipling. Ieri sera ho assunto la 18° pillola regolarmente alle 21.30.

Questa mattina alle 8.00 ho avuto una scarica di diarrea e alle 8.40 ho assunto per sicurezza un’altra pillola (la pillola di domenica l’ho presa regolarmente alle 21.30, quindi con questa seconda pillola ero ancora dentro le 12 ore di ritardo).

1-Sono coperta dal punto di vista contraccettivo?

2-Con la pausa dei 7 giorni come mi comporto: faccio regolarmente la pausa di sette giorni iniziando la pillola l'ottavo oppure devo iniziare il prossimo blister prima?

Grazie mille

[#73]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - Sì
2 - Pausa regolare di sette giorni
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#74] dopo  
Utente
gentile dottore,
grazie per la sua precedente risposta.
Questa mattina alle 11.00 ho avuto un'altra scarica di diarrea.La pillola l'ho sempre presa ieri sera alle 21.30.
1-devo prendere una pillola aggiuntiva(sono oltre le 12 ore)?
A questo punto come mi comporto:
2-per la protezione contraccettiva?
3-per la pausa dei 7 giorni(preferirei avere il ciclo)?

grazie

[#75]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - Sì, per eccesso di prudenza
2 - E' protetta
3 - Va bene la pausa di sette giorni
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#76] dopo  
Utente
Gentile dottore,

oggi ho trasportato 3 blister di pillola in auto per tre ore, erano in una borsa che ho messo sotto il sedile della macchina per evitare che venisse surriscaldata dal sole e venissero così surriscaldati anche i blister.

Purtroppo, appena sono scesa dalla macchina, ho tolto la borsa da sotto il sedile e ho constatato che era calda: così ho subito controllato la temperatura delle scatolette contenenti i blister e ho notato che anche queste erano calde.

Ho il timore che siano restate al caldo per tre ore e che si siano potute deteriorare.

È possibile che si siano danneggiate per il caldo durato tre ore? È meglio sostituire i blister e utilizzare dei blister nuovi? Potrebbe esserci una ridotta efficacia contraccettiva a causa della permanenza dei blister al caldo per 3 ore?

sono parecchio apprensiva, mi scusi!

Grazie mille

[#77]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Concordo sull'apprensività... non credo proprio che il calore in auto, sotto il sedile, abbia deteriorato le pillole, ma se dovesse vivere i prossimi tre mesi col minimo dubbio di inefficacia contraccettiva, magari con diarrea concomitante o quant'altro ... allora utilizzi confezioni nuove e mantenute a temperatura controllata!
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#78] dopo  
Utente
Gentile dottore,

la mia ginecologa mi ha suggerito di iniziare il nuovo blister il primo giorno del ciclo a causa di vari errori avvenuti durante il blister precedente.

Questa sera alle 19.00 sono comparse le prime macchioline sulla carta igienica.

Normalmente assumo la pillola alle 21.00, però temo che assumendo la prima pillola già questa sera andrei a bloccare il ciclo.

Per questo pensavo di prendere la prima pillola domani mattina appena alzata (verso le 8.30) in modo di dare la possibilità al ciclo di iniziare per bene (rimanendo sempre nel primo giorno di inizio del ciclo) e poi prendere la seconda pillola sempre domani alle 21.00, in modo da mantenere inalterato l’orario delle 21.00.

È un comportamento corretto e possibile da effettuare?

La sicurezza contraccettiva ci sarebbe da subito?

Grazie mille

[#79]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Due risposte affermative: il comportamento è corretto e possibie da applicare; la sicurezza contraccettiva ci sarà da subito.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#80] dopo  
Utente
Gentile dott.,

ho trasportato oggi 3 scatole di pillola nella mia borsetta che era appoggiata sul tappetino dell'auto. Il viaggio è durato 2 ore e 30 e al termine del viaggio, quando ho sollevato la borsa, essa era fredda. L'unica indicazione che ho trovato sul foglietto all'interno delle scatole è di non conservare i farmaci al di sopra dei 25 gradi e all'interno del loro blister.

Il freddo e la possibile umidità durante le 2 ore e 30 di viaggio possono aver compromesso l'efficacia e la stabilità dei farmaci in compresse?

Con il freddo si pongono problemi di conservazione e di trasporto delle pillole?

Se invece queste scatole fossero state colpite dall'aria calda del riscaldamento dell'auto si sarebbero posti dei problemi?

Grazie

[#81]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Il freddo mantiene bene le sostanze attive, l'umidità non riesce a penetrare nei blisters, le temperature calde raggiunte all'interno dell'abitacolo non sono in grado di alterare i componenti della pillola.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#82] dopo  
Utente
Grazie per la sua risposta che mi ha molto tranquillizzata!
Le auguro un sereno Natale e un felice 2011!

[#83]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Ricambio i graditi auguri di buone Feste!
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#84] dopo  
Utente
Gentile dottore,
mi è stato prescritto sirdalud (tizanidina).
Questo farmaco interferisce con la protezione contraccettiva della pillola?
Grazie

[#85]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
No, non sono segnalate interazioni tali da diminuire l'effetto contraccettivo della pillola.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#86] dopo  
Utente
Gentile dottore,

assumo la pillola Kipling alla sera alle 21.00. Sabato, poiché sarei uscita a mangiare e non sapevo a che ora sarei tornata, ho preferito assumerla alle 17.45, poco prima di uscire (anticipandolo quindi di 3 ore circa). Mi segno sempre l’ora in cui assumo la pillola su un quadernetto, per la mia enorme apprensività.

Domenica mattina alle 10, mi è sorto il dubbio di non averla presa realmente alle 17.45, così ne ho presa una aggiuntiva alle 10.20.

Le chiedo: venerdì ho preso la pillola alle 21.20, sabato non ricordo se ho effettivamente preso la pillola alle 17.45 (sul quadernetto ho segnato l’orario e nel blister la pillola di sabato manca), domenica mattina ho preso la pillola alle 10.20. Qualora la pillola delle 17.45 di sabato non l’avessi presa, prendendo la pillola la domenica mattina alle 10.20, ho superato il ritardo di 12 ore, assumendola con 13 ore di ritardo (sono nella prima settimana), ci potrebbero essere dei problemi di copertura contraccettiva? Ieri, domenica, ho anche avuto un rapporto completo.

Posso stare tranquilla in ogni caso o mi devo preoccupare?

Grazie

[#87]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Il limite temporale delle 12 ore è una convenzione: anche se il ritardo fosse di 13 ore, direi che può stare tranquilla (assume anche una pillola a 30 mcg di estrogeni!), in particolare per il rapporto di domenica.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#88] dopo  
Utente
Grazie!
E anche per i prossimi rapporti posso stare tranquilla, oppure è meglio adottare ulteriori precauzioni?

[#89]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Può stare tranquilla anche per i prossimi rapporti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#90] dopo  
Utente
Gentile dottore,
quest'estate andrò in vacanza in Sardegna. Arriverò con l'aereo alle 8 di mattina ma fino alle 18 non entrerò nell'appartamento. Ipotizzo quindi che dovrò tenere con me tutto il giorno il blister della pillola. Trascorrerò la giornata al mare: secondo te è meglio che porti la pillola con me in spiaggia oppure che la lasci in macchina? L'elevata temperatura potrebbe creare un deterioramento della pillola, riducendone il potere contraccettivo?
Potrei comprare una bustina specifica per la conservazione dei farmaci, che mantiene la temperatura all'interno della bustina abbastanza stabile? Esiste una cosa di questo tipo?
Grazie

[#91]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Per prima cosa, tanti auguri! Sono esattamente due anni che proseguiamo il discorso in base alla prima richiesta inviata, e penso che sia un bel record!
Non credo proprio che la pillola, conservata nel suo blister, nella scatolina di cartone, magari in una pochette chiara, soprattutto se all'ombra, possa raggiungere temperature tali da alterare il prodotto e metterne in dubbio l'efficacia. Comunque, i contenitori di polistirolo, con le cariche ghiacciate interne, riescono a mantenere al fresco anche le bibite per dissetarsi.
Buone vacanze.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#92] dopo  
Utente
grazie mille!
Non posso utilizzare cariche ghiacciate poichè effettuerò il viaggio in aereo e non posso quindi trasportare liquidi nel bagaglio a mano.
Ho trovato delle bustine da viaggio(www.frioitalia.com), potrebbero essere utilizzate anche per la conservazione e il trasporto della pillola, oppure l'umidità che si crea all'interno potrebbe essere dannosa?
La ringrazio anticipatamente per la sua cortesia e professionalità!

[#93]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Se le bustine sono sottili non credo che nella poca aria contenuta si riesca a formare condensa. Comunque il blister della pillola è impermeabile!
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#94] dopo  
Utente
Gentile dottore,
alle 03.00 ho assunto la pillola. Alle ore 10.00 ho assunto 3 compresse di carbone vegetale per notevole aria nello stomaco e nella pancia. Il carbone vegetale riduce l'efficacia anticoncezionale della pillola contraccettiva? Dopo quanto tempo è possibile assumerlo (io l'ho assunto dopo 7 ore dalla pillola)? Devo prendere ulteriori precauzioni per i prossimi rapporti?
Grazie

[#95]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile signorina, la pillola viene assorbita in genere in un paio d'ore, per cui il carbone vegetale assunto episodicamente dopo tale periodo non ne compromette l'efficacia contraccettiva; quindi non deve aggiungere ulteriori precauzioni. Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#96] dopo  
Utente
Gentile dottore,
sono nella terza settimana di assunzione della pillola e oggi al 18 giorno ho delle perdite di sangue. È la prima volta che mi succede. Come mi devo comportare?
Continuo con l’assunzione della pillola fino alla 21 pillola, sospendo per 7 giorni e poi riprendo regolarmente oppure devo fare delle variazioni? Devo sospendere questa confezione? Devo iniziare prima la prossima ( il primo giorno di ciclo)?
Nel periodo di sospensione comparirà regolarmente il ciclo?
Lunedì scorso (nella seconda settimana) ho assunto tre compresse di carbone vegetale. Queste perdite posso essere dovute all’assunzione del carbone vegetale?
La ringrazio

[#97]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile signorina, lo spotting episodico non è preoccupante, dipende solo dal basso dosaggio ormonale del prodotto usato e non ne compromette comunque l'efficacia contraccettiva; per quanto concerne l'assunzione di adsorbenti come il carbone vegetale vale quanto già detto nella precedente risposta. Continui l'assunzione come se nulla fosse successo, anche se non dovesse comparire il ciclo. Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#98] dopo  
Utente
Grazie! Volevo solo specificare che il giorno 23 luglio alle ore 17 ho avuto un episodio diarroico (la pillola l'avevo presa il 22 luglio alle 21.00) e poi il giorno stesso alle 23.00.
Il giorno 30 alle 19.00 ho avuto un altro episodio diarroico (la pillola presa il giorno 29 alle 21.00 e il giorno stesso alle 21.00). Il giorno 31 due episodi diarroici alle 12.00 e alle 13.00. Circa 15 minuti prima del secondo episodio diarroico delle 13.00 ho preso una pillola aggiuntiva ( ma credo sia stata eliminata con la scarica delle 13.00). Da quel giorno ho avuto rapporti protetti per 7 giorni (fino a ieri dunque). il giorno 1 agosto ho assunto 3 compresse di carbone vegetale, ma mi ha già confermato che queste non hanno determinato nulla. I giorni 4 e 5 agosto ho assunto Valpinax prima di andare a letto.
Inoltre durante questo blister ho assunto in totale 7 pillole in più rispetto alla normale posologia.
Può dunque questo spotting essere connesso a questo susseguirsi di eventi?
E oportuno che esegua un test di gravidanza?
Grazie mille

[#99]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
L'episodio diarroico del 23 luglio è isolato e non merita attenzione, come pure quello del 30. Quelli del 31, anche se ripetuti, sono abbondantemente coperti dalla pillola aggiuntiva ( che non è stata eliminata con la scarica dei 15 minuti dopo!). L'assunzione di pillole in più, con le relative "cadute" di concentrazione ormonale durante i giorni di normale dose usata, può essere correlata al manifestarsi di spotting, per cui le consiglio di non decidere autonomamente se e quando assumere confetti aggiuntivi. Non credo che necessiti di test di gravidanza.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#100] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ieri sera dopo un'ora dall'assunzione della pillola, ho bevuto un bicchiere di amaro braulio. Vorrei sapere se secondo lei questo amaro influisce con l'efficacia anticoncezionale della pillola.
Grazie
Cordiali saluti

[#101]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile signorina, l'assunzione di alcoolici non compromette l'efficacia contraccettiva della pillola; spero che, comunque, non abusi degli stessi e che l'unità di misura sia il bicchierino e non il bicchiere... Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#102] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ieri sera (domenica) alle 23 ho assunto la pillola. Questa mattina dalle 9 circa ho avuto un paio di lievi scariche di diarrea. la pillola di ieri sera è stata assorbita oppure dovevo assumere una pillola aggiuntiva? Sono coperta dalla pillola oppure devo avere rapporti protetti per i prossimi giorni?
Sono nella terza settimana di assunzione.
Grazie

[#103]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La pillola è stata assorbita, quindi non aggiunga alcunchè perchè è protetta. Visto che mi pone spesso dubbi sull'assorbimento gastrointestinale in merito a diarrea più o meno importante, ha pensato di usare l'anello vaginale a rilascio ormonale, che non è influenzato dall'assorbimento intestinale?
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#104] dopo  
Utente
La ringrazio per il consiglio, ci penserò. Sono andata dal mio medico visto che la diarrea continua da lunedì. Mi ha prescritto diosmectal. Ho letto sul foglietto illustrativo che ha un elevato potere adsorbente e che va quindi assunto a distanza da altri farmaci orali. Dopo quanto tempo posso assumere la pillola? Questa continuerà ad essere efficace? grazie

[#105]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
E' preferibile assumere prima la pillola e dopo circa due ore il Diosmectal. Se deve proseguire quest'ultimo per diversi giorni, è opportuno considerare la pillola meno sicura per questo ciclo e magari iniziare il prossimo blister dal primo giorno di flusso.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#106] dopo  
Utente
grazie mille. La prima bustina l'ho assunta alle 20, prima di leggere la sua risposta. Assumerò la pillola verso mezzanotte, in modo da distanziare un pò le due assunzioni. Dovrò continuare l'assunzione di Diosmectal finchè ho diarrea, quindi se dovrò assumerlo nei prossimi giorni farò come mi ha suggerito lei. Inizierò il prossimo blister dal primo giorno di flusso, in modo da riazzerare tutto e essere sicura fin da subito. Grazie e buona notte.

[#107] dopo  
Utente
Buonasera,

assumo la pillola Kipling e sono nella terza settimana di assunzione. Ieri sera ho assunto la pillola alle 20.30. Oggi pomeriggio dalle 17 ho avuto tre scariche di diarrea. Ho assunto Normix. Alle 21.30 ho assunto la pillola di oggi.

Se non ho più scariche sono coperta oppure è meglio avere rapporti protetti fino alla prossima confezione?

grazie

[#108]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
E' meglio iniziare la prossima confezione dal primo giorno di flusso mestruale.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#109] dopo  
Utente
Grazie, ma fino a quel momento è preferibile preteggere i rapporti o no?

[#110]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Non è indispensabile.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#111] dopo  
Utente
gentile dottore,
ho un paio di domande da porle.
1) assumo la pillola senza fare mai pause da circa 7 anni: l'assunzione della pillola per periodi di tempo così prolungati può favorire l'insorgenza di tumori al seno?
2) mi capita spesso di non rispettare i 7 giorni di pausa tra un blister e l'altro (inizio spesso il nuovo blister dal primo giorno di ciclo, assumendo complessivamente ogni volta 24 pillole invece di 21 per mantenere costante il giorno in cui terminerò il blister): questo comportamento può aumentare le controindicazioni e gli effetti collaterali della pillola e aumentare la probabilità di tumori?
Grazie
Cordiali saluti

[#112]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1) Non c'è evidenza che il rischio di sviluppare tumori al seno sia correlato alla durata d'uso della pillola contraccettiva;
2) Se ogni ciclo assume 24 pillole attive al posto di 21, sicuramente l'arrivo del flusso non capita nello stesso giorno (della settimana); assumere quantità di ormoni in misura superiore a quella richiesta per l'effetto contracettivo può evidenziare eventuali effetti collaterali.
Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#113] dopo  
Utente
Buongiorno, sto utilizzando Enterosgel per una leggera diarrea.
Vorrei sapere se questo prodotto può interferire con la pillola e ridurne la sua efficacia anticoncezionale.
Cordiali saluti.

[#114]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Il prodotto che sta usando può interferire con l'assorbimento dei componenti ormonali degli anticoncezionali ma, come recita il foglietto illustrativo, "entro 12 ore è completamente eliminato dal corpo", quindi è sufficiente usarlo la mattina così la sera potrà assumere la pillola senza eventuali diminuzioni di concentrazione ematica della stessa. Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#115] dopo  
Utente
gentile dottore,
vorrei avere un chiarimento da lei e un parere. Il 22 marzo ho iniziato un'influenza intestinale che si sta protraendo tutt'ora. Il giorno 21 marzo ho assunto la pillola alle 22.30 ed era la 20 pillola del blister. Il giorno seguente, 22 marzo, ho avuto un malessere generale tuto il giorno e intorno alle 20 ho vomitato. Dopodichè non ho avuto altro. Alle 22.00 circa ho assunto la 21 pillola (l'ultima). Alle 2 di notte del 23 marzo ho iniziato ad avere numerose scariche di diarrea. Presumo quindi che l'ultima pillola non sia stata assorbita (non ho ritenuto opportuno prenderne un'altra visto che le scariche continuavano e mi sembrava inutile).
1)Avendo "perso" l'ultima pillola del blister del 22 marzo, è opportuno che io conti i 7 giorni di sospensione dalla pillola del 21 marzo, iniziando così il nuovo blister giovedì 29 marzo.
Vorrei però continuare a terminare la pillola di giovedì. Posso utilizzare una pillola da un blister di scorta per aggiungere il giorno in più (avendo così un blister da 22 pillole per questa volta)?
2)Secondo lei è preferibile che utilizzi questa pillola aggiuntiva di scorta come prima pillola o come ultima pillola del ciclo di 22 giorni?
La ringrazio
Cordiali saluti

[#116]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - Risposta affermativa, aggiunga una pillola da un blister di scorta e ne usi 22 in totale per questo ciclo
2 - E' indifferente, ma forse, per non avere in giro due scatoline, è meglio prenderla subito e poi usare la confezione intera
Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#117] dopo  
Utente
Gentile dottore,
vorrei sapere se la crema somatoline contenente levotiroxina ed escina compromette l'efficacia contraccettiva della pillola?
Le chiedo inoltre se l'anice stellato interferisce con la pillola. Sul web ho trovato questo: "gli estratti di anice (si parla di estratti fitoterapici: non di eventuali cibi, dolciumi, aromi, caramelle, bevande o derivati) possono contenere un olio essenziale ricco di anetolo, una sostanza ad azione estrogenica. Se l'estratto non contiene anetolo, non c'è interazione."
Ho utilizzato per un paio di volte dell'anice stellato in frutti: ho messo un "fiore" secco di anice stellato nella moka assieme all'orzo per dargli un pò di sapore. Mi chiedo se questo può aver compromesso l'efficacia della pillola e se è preferibile non assumere più anice stellato.
Grazie

[#118]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
- La crema Somatoline non compromette l'efficacia della pillola ( e probabilmente neanche lo status della "cellulite"...).
- Ammesso anche che l'anetolo abbia un effetto estrogenico, questo sarebbe blando (in quanto estrogeno vegetale) rispetto a quello degli estrogeni sintetici della pillola e non potrebbe interferire in maniera evidente con questi ultimi

Buona giornata.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#119] dopo  
Utente
la ringrazio. Cosa intende quando parla della crema Somatoline: ritiene che la sua efficacia sia bassa?
La ringrazio per il suo parere.

Buona giornata!

[#120]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Esatto!
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#121] dopo  
Utente
Gentile dottore,
sono nella prima settimana della pillola. Ieri sera ho assunto la quinta pillola alle 22.00. Questa notte alle 5.00 ho avuto due scariche di diarrea.
1)Erano passate 7 ore dall'assunzione della pillola: è necessario che io prenda precauzioni aggiuntive per questo ciclo?
2)Ho avuto un rapporto sabato sera: rischio una gravidanza?
Ho assunto una pillola aggiuntiva alle 6.45 ma alle 10 ho avuto una nuova scarica. Presumo che questa pillola aggiuntiva non sia stata assorbita.
La ringrazio
Cordiali saluti

[#122]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - Sì, profilattico per i prossimi dieci giorni
2 - No
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#123] dopo  
Utente
Buongiorno,
ieri sera alle 22 ho assunto la 18 pillola. Questa mattina alle ore 11 ho avuto due lievi scariche di diarrea.
Essendo oltre le 4 ore non ho preso una pillola aggiuntiva.
La pillola di ieri sera è stata assorbita?
E' necessario che prenda precauzioni aggiuntive fino al prossimo blister?
Il prossimo blister lo dovrò inizierare regolarmente dopo 7 giorni di pausa oppure il giorno di arrivo del ciclo?
Le chiedo inoltre: è un paio di giorni che ho un continuo bisogno di fare pipì, ho la pancia gonfia ma non ho bruciore. Il mio medico mi ha prescritto fosfomicina per 2 giorni, ritenendo che si tratti di cistite. Dopo queste due bustine il problema c'è ancora e si è aggiunto un lieve dolore ai reni. Anche lei ritiene che possa essere cistite?
La ringrazio
Cordiali saluti

[#124]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Salve, per quanto concerne i disturbi addominali, viste le scariche diarroiche, propenderei più per una colite, comunque è meglio che si faccia visitare prima di assumere farmaci di alcun tipo. L'assorbimento della pillola dopo diarrea può essere inferiore, ma, vista la durata limitata del disturbo, penso che possa ragionevolmente ritenerla efficace anche nei giorni restanti e, per eccesso di prudenza, iniziare il prossimo blister dal primo giorno di flusso. Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#125] dopo  
Utente
Gentile dottore,
a causa di un crescente prurito, che si è presentato a seguito della cistite, ho anticipato la visita ginecologica e mi è stata diagnosticata un infezione da funghi e per questo motivo, dopo essermi stata applicata della violetta di genziana, mi è stato prescritto fluconazolo da assumere un giorno, poi un'altra compressa dopo 7 giorni e l'ultima dopo altri 7 giorni (per le prime 2 assunzioni, anche il mio fidanzato dovrà assumerlo).
Mi ha anche prescritto una crema vaginale da usare solo nel caso in cui la cura predetta non funzioni completamente.
E' un problema rapido da risolvere e che si risolverà completamente?
Mi sono scordata di chiedere al ginecologo:il fluconazolo interferisce con la protezione contraccettiva? devo prendere precauzioni aggiuntive?
La ringrazio per la sua cortesia

[#126]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Il fluconazolo non interferisce con la pillola in modo da diminuirne l'efficacia, per cui non necessita di protezioni aggiuntive.
Le infezioni fungine possono avere decorsi ed evoluzioni non sempre prevedibili, ma normalmente, se la terapia è ben personalizzata, hanno esito positivo entro breve termine.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#127] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua risposta.
Ho assunto ieri sera la prima pastiglia di fluconazolo e questa mattina inizio a percepire i primi benefici anche se non è completamente passato il prurito.
Pensavo di recarmi in farmacia a comprare la crema vaginale (Macmiror complex) che mi ha prescritto per applicarla questa sera e la lavanda vaginale da utilizzare la mattina successiva per pulirmi completamente dalla crema. Secondo lei è meglio che aspetti ad applicarla oppure posso già fare l'applicazione questa sera?

[#128]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La cura per bocca di solito è sufficiente, ma può, se preferisce, aggiungere anche la terapia locale, anche da subito.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#129] dopo  
Utente
La ringrazio. Purtroppo con la cura per bocca, per ora, non ho avuto grandi miglioramenti. Avendo preso la pastiglia venerdì sera, credo che il prurito e le perdite sarebbero già dovuti essere scomparsi, ma così non è. Quanto tempo ci vuole perché passi completamente con la cura per bocca?
Vedrò i risultati definitivi con l'assunzione delle altre 2 pastiglie, quindi tra 2 settimane?
Ho assaociato la terapia locale e la situazione è un pochino migliorata anche se il prurito si ripresenta a momenti ed è abbastanza fastidioso.
Domani dovrebbe venirmi il ciclo da sospensione: potro continuare ad usare il Macmiror complex anche durante il ciclo oppure dovrò aspettare la fine del ciclo per utilizzarlo?
La ringrazio per i suoi preziosi consigli

[#130]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Durante il ciclo non è opportuno usare terapie topiche, quindi continui con le pastiglie per bocca e riprenda con la crema al termine del flusso mestruale.
Se il fastidio al termine della cura non è ancora passato, è opportuno farsi visitare per rivedere la diagnosi.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#131] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ho terminato la cura per bocca con fluconazolo 200 e ho utilizzato la crema vaginale macmiror ma la situazione è migliorata ma non si è risolta completamente. Sono andata nuovamente dalla ginecologa che mi ha prescritto degli ovuli di ciclopiroxolamina, un gel vaginale da utilizzare ogni volta che ho prurito e degli ovuli di fermenti lattici da assumere dopo il prossimo ciclo per ripristinare la flira batterica.
Purtoppo, anche dopo l'assunzione dei 6 ovuli, la situazione non si è completamente risolta e continuo ad avere perdite e un leggero prurito e la sensazione di dover urinare (mi è stato detto che è sicuramente dovuto alla candida, siccome l'urinocultura ha dato esito negativo).
A questo punto secondo lei cosa è opportuno che io faccia? Prendo un nuovo appuntamento con la ginecologa oppure aspetto che il problema si risolva da solo, essendo già stato curato due volte senza risultato?
Ho iniziato ad utilizzare lo yoghurt per fare degli impacchi e sto assumento l'echinacea per alzare le difese immunitarie.
Può capitare che la candida non si risolva nemmeno con le cure per via orale?

[#132]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile signora, premesso che alcuni tipi di candida sono particolarmente resistenti alle comuni terapie, è opportuno in primo luogo, visto l'esito negativo di più cicli di cura, rivalutare la diagnosi iniziale di moniliasi con nuovo esame microscopico e colturale (tampone vaginale) previo esame obiettivo, prima di indirizzare la terapia o assumere un atteggiamento attendista. Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#133] dopo  
Utente
La ringrazio, mi faro prescrivere un tampone vaginale dal mio medico in modo da avere una risposta certa a questo problema!
La ringrazio molto per il suo consiglio. Cordiali saluti.

[#134] dopo  
Utente
Gentile dottore,
sono stata dalla ginecologa che ha detto che la candida non è ancora guarita completamente.
mi ha ridato le pastiglie di fluconazolo 200: 3 la prima settimana, 2 la seconda e 1 per altre 4 settimane; poi mi ha dato gli ovuli di acido borico per distruggere le spore delle candida.
niente tampone perché dice che è inutile essendo sotto cura. se quando ho finito gli ovuli e alla fine delle pastiglie ho ancora problemi, faremo un tampone per vedere se si è aggiunto qualcosa alla candida.
L'altra volta il ginecologo ha ritenuto opportuno fa assumere 2 compresse di fluconazolo 200 anche al mio fidanzato per evitare l'effetto ping-pong. Questa volta però non mi è stato detto nulla e io mi sono dimenticata di chiederlo: secondo lei è opportuno che le assuma anche lui?
Inoltre le chiedo: i rapporti dovranno essere protetti per evitare sempre l'effetto ping-pong? Se si, per quanto tempo?
la ringrazio per le sue informazioni e per la sua cortesia.
Buona giornata

[#135]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La terapia antimicotica per il partner, se asintomatico, non è indispensabile.
Quando si sentirà bene potrà avere rapporti liberi, quindi aspetti ad averne almeno la prima settimana di terapia.
Buona giornata a lei.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#136] dopo  
Utente
La ringrazio. E' normale che la candida duri così tanto tempo e che siano necessarie così tante terapie differenti per curarla completamente?

[#137]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Purtroppo a volte è così.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#138] dopo  
Utente
Gentile dottore, ho iniziato ad assumere gli ovuli di acido borico. Ieri sera ho assunto il secondo ma questa mattina ho un gran prurito e il colore della vagina è rosso fuoco.
E' tutto normale oppure no? Significa che la cura sta funzionando oppure c'è quanlche problema con questi ovuli?
Grazie

[#139]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Normalmente gli ovuli di acido borico non danno infiammazione, ma potrebbe avere una sua intolleranza. E' meglio che si faccia rivalutare dal suo curante.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#140] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ho terminato lunedì la cura contro la candida che prevedeva l'assunzione di fluconazolo 200: 3 pastiglie la prima settimana, 2 la seconda e 1 per altre 4 settimane; ovuli di acido borico per distruggere le spore delle candida ed infine ovuli di fermenti lattici per ripristinare la flora vaginale.
Purtroppo già ieri ho iniziato di nuovo ad avere prurito e perdite.
dopo questa cura "da cavallo" con fluconazolo, è possibile che la candida non sia stata ancora debellata oppure può essersi instaurato qualche altro problema, come un'infezione batterica?
Quanto tempo devo aspettare dopo l'ultima pastiglia di fluconazolo per svolgere un tampone vaginale?
Cosa mi consiglia di fare? Dopo tutto questo tempo sono piuttosto demoralizzata per il persistere dei problemi.

[#141]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile signorina,
premesso che alcune candidosi sono più difficili da debellare e che il fluconazolo può essere proseguito anche per mesi, con frequenza di assunzione da stabilire volta per volta, visto che ha nuovamente disturbi in atto, le consiglio di eseguire subito un nuovo tampone vaginale per valutare la flora presente e, in caso di negatività, sottoporsi a visita di controllo per decidere col ginecologo di fiducia la necessità di eventuali altre terapie. Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#142] dopo  
Utente
La ringrazio. provvederò quanto prima a farmi prescrivere il tampone vaginale dal mio medico. Mi consiglia di farmi prescrivere anche un tampone cervicale e un tampone uretrale?

[#143]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Può essere utile se alla visita ci fosse sospetto di Chlamydia.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#144] dopo  
Utente
Gentile dottore,
lunedì mi sottoporrò al tampone vaginale. Ho nuovamente un leggero prurito intimo esterno e sto utilizando soltanto delle creme esterne naturali, tipo creme a base di tea tree e actigel.
Ho letto che le terapie dovrebbero essere sospese. Posso stare tranquilla che queste creme non interferiscano con l'esame, determinando un risultato falso-negativo? Devo evitare domani o anche oggi di utilizzare queste creme locali naturali?
Devo adottare altri accorgimenti per prepararmi all'esame? La mattina dell'esame posso lavarmi normalmente oppure devo evitare? Per quanto riguarda i rapporti sessuali?
la ringrazio per i suoi consigli.
Buona giornata

[#145]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile signorina,
prima di eseguire un tampone vaginale è opportuno evitare sia lavaggi interni che rapporti sessuali nei due giorni precedenti. Le creme esterne che ha citato le può applicare e così pure può curare la normale igiene intima con i detergenti esterni (tipo Deligyn).
Buona giornata.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#146] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ho ritirato ieri l'esito del tampone vaginale che riporta quanto segue:

ESAME MICROSCOPICO (COLORAZIONE GRAM): assenza di flora lattobacillare endogena. flora coccobacillare gram positiva a tappeto. clue cells
LEUCOCITI: qualche
CELLULE: numerose
RAPPORTO LEUCOCITI/CELLULE: 1/5
SMELL FISH TEST: positivo
RICERCA PROTOZOI: negativa
RICERCA MICETI: negativa
RICERCA BATTERI PATOGENI: positiva
MICROORGANISMO ISOLATO: Gardnerella vaginalis

Mi può chiarire le idee su questo esito in attesa dell'appuntamento con la ginecologa?
La ringrazio
Buon Natale

[#147]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La presenza di Gardnerella con le tipiche clue cells e l'assenza di flora lattobacillare normale permette di formulare la diagnosi di vaginosi batterica, da trattare con metronidazolo o clorexidina topici con successivo utilizzo di lattobacilli per ripristinare la normale flora vaginale.
Cordiali saluti ed auguri di Buone Feste!
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#148] dopo  
Utente
Buonasera,
sono stata quest'oggi dalla ginecologa che mi ha prescritto:
-Metronizadolo in compresse da 250 mg per 7 giorni due volte al giorno;
-Ciclopiroxolamina ovuli per 5 giorni
-Ovuli di lattobacilli dopo il ciclo che arriverà martedì 1 gennaio.
1)Mi chiedevo se l'utilizzo di antibiotici come il Metronidazolo per via orale non possa comportare la ricomparsa della candida?
2) Il metronizadolo interferisce con l'efficacia contraccettiva della pillola? Per quanti giorni devo prendere precauzioni aggiuntive? Ho iniziato l'assunzione di metronidazolo oggi, ultimo giorno di assunzione della pillola e terminerò l'assunzione di metronidazolo il giorno prima dell'inizio del prossimo blister. Per quanto tempo dovrò prendere precauzioni?
3) Leggendo il foglietto illustrativo degli ovuli di ciclopiroxolamina, ho notato come questi siano indicati più per la Candida che per la Gadnerella: è giusto o ho letto male?

Spero che con questa cura riuscirò finalmente a porre una conclusione a questo periodo iniziato a settembre con la Candida, proseguito sempre con una recidiva di candida e ora con Gadnerella.

la ringrazio
Nuovamente auguri!

[#149]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - L'uso orale di metronidazolo non implica la ricomparsa della candia
2 - Il metronidazolo non interferisce con l'efficacia contraccettiva della pillola per cui non deve usare misure aggiuntive
3 - La ciclopiroxolamina serve per contrastare la candida, è il metronidazolo che viene usato contro la Gardnerella.

Auguri!
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#150] dopo  
Utente
La ringrazio. ma secondo Lei come mai mi sono stati dati degli ovuli di ciclopiroxolamina per la Candida se io ho la Gardnerella? A scopo preventivo?
Potrebbero crearmi problemi di reinfezione, irritazione o altro, non avendo la Candida?
Sul foglietto di Metronidazolo ho letto di evitare l'assunzione di alcol: dato che tra pochi giorni si festeggerà il 2013, non potrò nemmeno bere un bicchiere di spumante a mezzanotte?
L'assunzione di metronidazolo è preferibile avvenga dopo i pasti o è indifferente?

[#151]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Dovrebbe chiedere a chi le ha prescritto la terapia se l'utilizzo di ciclopiroxolamina è inteso a scopo preventivo, comunque il suo uso in assenza di funghi non ne può favorire la reinfezione.
Con l'uso per os di metronidazolo (meglio a stomaco pieno) è consigliata astensione dall'alcool, ma un sorso per brindare al Nuovo Anno lo potrà bere!
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#152] dopo  
Utente
gentile dottore,
ho terminato giovedì 3 gennaio le pastiglie di metronidazolo. Ho poi proseguito fino a mercoledì 9 gennaio con gli ovuli di lattobacilli.
Ho nuovamente prurito e perdite. Vorrei sottopormi nuovamente a tampone vaginale. Tra quanto tempo potrò farlo, in modo che sia attendibile e non alterato dall'antibiotico?

[#153]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile signora,
se il fastidio è già presente, può ripetere anche subito il tampone vaginale, indipendentemente dal pregresso uso di metronidazolo.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#154] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ho eseguito come da lei suggerito immediatamente di nuovo il tampone vaginale.
L'esito è il seguente:

ESAME BATTERIOSCOPICO T.VAGINALE
cellule epiteliali: numerose
leucociti: rari
lattobacilli: alcuni

RICERCA TRICHOMONAS VAGINALIS DA TAMPONE VAGINALE
metodo colturale negativa

ESAME COLTURALE TAMPONE VAGINALE
ricerca miceti: negativa
ricerca gardnerella vaginalis: negativa
ricerca streptococcus agalactiae: negativa
esame colturale: negativo

Nonostante tutti i risultati siano negativi, io continuo ad avere prurito, fastidi e perdite.
1)Potrebbe esserci un falso negativo (nei giorni precedenti ho usato soltanto crema contenente tea tree e actigel esternamente; se avessi usato questi prodotti internamente avrebbero potuto dare un risultato falso negativo?)?
2)Da cosa può essere dovuto questo fastidio?
3)Che altri tipi di esami potrei effettuare per accertare la mia situazione di disagio?
4)Visto l'esito negativo del tampone, posso finalmente sottopormi al pap-test (mi era stato sconsigliato a causa dei fastidi)?
Ad oggi sto usando soltanto prodotti naturali: gocce per bocca di mirtillo, per disinfettare le vie urinarie; gocce per bocca di echinacea e semi di pompelmo; ovuli contenenti calendula, propoli ed erbe svedesi.

La ringrazio infinitamente per i suoi consigli.
Buona serata

[#155]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1 - Non credo ci sia un falso negativo
2 - La diagnosi è ancora da definire e può avvalersi di un consulto dermatologico
3 - Eventuali altri esami può indicarli un dermatologo
4 - Può eseguire senz'altro il paptest












Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#156] dopo  
Utente
Gentile dottore,
vorrei sapere:
prima di eseguire il pap-test dovrò adottare alcuni accorgimenti nei giorni precedenti, come per l'esecuzione del tampone vaginale?
Se avessi un rapporto venerdì sera e eseguissi il pap-test lunedì mattina ci potrebbero essere risultati alterati, oppure due giorni senza rapporti sono sufficienti?
Grazie per la sua disponibilità e professionalità.

[#157]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
In genere, per l'esecuzione del paptest, si richiede, nelle 24-48 ore precedenti, l'astensione da rapporti e da utilizzo di ovuli o lavande vaginali. Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#158] dopo  
Utente
La ringrazio.
Quindi avere un rapporto sabato sera, facendo poi il pap-test lunedì alle 10 può andare bene o no?
Cordiali saluti e buona domenica

[#159]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Penso di sì, ma chieda conferma a chi le deve fare il prelievo o a chi deve poi leggere la citologia.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#160] dopo  
Utente
Gentile dottore,
Purtroppo sono ricaduta nella terribile candida. Mi sono state prescritte 3 pastiglie di fluconazolo 200 mg e il grosso del problema sembra passato. Ho visto su un giornale una pubblicità di un prodotto fitoterapico a base di pseudowintera colorata. Ho così acquistato gli ovuli in farmacia e ho terminato ieri sera il primo ciclo di 6 ovuli. Sul foglietto interno si consiglia di assumerli per 2 settimane. Vorrei però iniziare di nuovo ad usare gli ovuli di lattobacilli per ripristinare la flora batterica vaginale (sto associando anche dei fermenti lattici per bocca). Dopo l'ultima cura con fluconazolo durata 3 mesi mi è comparsa la gardnerella: la mia ginecologa sosteneva fosse una conseguenza dell'uso protratto del fluconazolo che ha distrutto tutto. Ora non vorrei che si ripresentasse lo stesso problema utilizzando gli ovuli di pseudowintera (anche se essendo un prodotto naturale non credo possa avere effetti devastanti). Cosa mi consiglia di fare: proseguire con gli ovuli naturali di pseudowintera oppure fare una settimana con gli ovuli di lattobacilli e eventualmente in seguito proseguire con gli ovuli di pseudowintera?
Conosce questi prodotti a base di pseudowintera? Cosa ne pensa? Ho trovato anche delle capsule soft gel: crede che potrebbero essere utili per la lotta alle recidive?
La pseudowintera interferisce con la pillola?
La ringrazio per la sua cortesia

[#161]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Non ci sono segnalazioni di interferenza della pseudowintera con la pillola contraccettiva.
Può terminare prima il ciclo di due settimane con tale prodotto e poi "ricolonizzare" la vagina con i lattobacilli per un periodo analogo.
Buona estate.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#162] dopo  
Utente
Buongiorno,
purtroppo mi è stata diagnosticata nuovamente la candida a causa di fastidio, gonfiore, rossore e perdite bianche. Mi è stato prescritto fluconazolo 150 da ripetere ogni 2 settimane per 4 volte per evitare le recidive e la crema a base di miconazolo che non ho ancora iniziato ad usare poiché ho terminato il ciclo venerdì e ho intenzione lunedì di sottopormi a un tampone vaginale per capire se la situazione è migliorata o se è presente ancora Candida o gardnerella.
Ho preso lunedì la pastiglia di fluconazolo. Ho terminato il ciclo venerdì. Proprio venerdì ho avuto l'ultimo rapporto. Sto utilizzando olio di tea tree, di iperico e creme a base di tea tree e calendula per dare un pò di sollievo alla parte.
Sto utilizzando questi preparati solo esternamente e li ho utilizzati anche oggi. Non vorrei però che un pò di crema o di olio sia entrata in vagina, toccando l'ingresso della vagina con le mani sporche di queste creme ed olii, così da compromettere il risultato del tampone.
Anche questi prodotti potrebbero determinare un falso negativo?
Posso utilizzare anche domani, giorno prima del tampone questi prodotti naturali (solo esternamente, magari evitando di toccare l'ingresso della vagina) o è meglio non utilizzarli?
Con i prodotti utilizzati posso tranquillamente sottopormi a tampone o è meglio non utilizzare nulla nemmeno esternamente per più giorni?
La ringrazio

[#163]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Anche se ha utilizzato i prodotti citati l'esito del tampone vaginale non sarà falsato.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#164] dopo  
Utente
Gentile dottore,
ho ritirato il tampone effettuato e l'esito è il seguente:
Esame microscopico: Assenza flora lattobacillare endogena, abbondante flora coccica a catenelle gram + e bacillare gram -
Leucociti: rari
Cellule: numerose
Rapporto Leucociti/cellule: 1/10
Smell Fish Test: negativo
Ricerca protozoi: negativa
Ricerca miceti: negativa
Ricerca batteri patogeni: flora mista gram positiva e gram negativa; numerose colonie
Deduco che non sia una situazione di normalità però al momento non ho più fastidi. La situazione deve essere comunque curata o può essere guarita da sola? Sto usando preparati naturali a base di tea tree e semi di pompelmo, non so se l'assenza di sintomi sia legata a questi.
Secondo lei dovrei comunque curare la presenza di batteri?
Grazie

[#165]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Se non ha alcuna fastidio non deve curare la presenza dei batteri segnalati, ma solo continuare con le norme igieniche abituali.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#166] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
Sto usando l'olio di iperico a livello locale contro le mie infezioni vaginali su consiglio dell'erborista avendo proprietà lenitive.
1) l'uso locale di iperico diminuisce l'efficacia contraccettiva della pillola?
2) Oggi durante un rapporto credo di averne ingerito una minima quantità durante un rapporto orale successivo a una penetrazione (in vagina avevo "spalmato" dell'olio di iperico un paio di ore prima). Questa possibile ingestione di iperico può interferire con la pillola e ridurne l'efficacia contraccettiva? Posso continuare a usare la pillola e basta o sono a rischio?
La ringrazio
Buona serata

[#167]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
1) No
2) No, non è a rischio, può continuare ad usare la pillola come da programma.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#168] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
Mi é stato suggerito dal mio medico di base di assumere la zeolite per i miei problemi di intolleranze alimentari.
Le chiedo se questo integratore avendo proprietà adsorbenti possa creare problemi con la pillola contraccettiva e ridurne l'efficacia.
È sufficiente assumere i due farmaci a distanza tra loro?
La ringrazio per la sua disponibilità.

[#169]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
A mio modesto parere, è sufficiente assumere i farmaci a congrua (12 ore) distanza fra loro. In caso di spotting si potrebbe però ritenere insufficiente l'assorbimento della pillola, quindi si renderebbe necessaria l'adozione di misure contraccettive aggiuntive fino al ciclo successivo. Per le intolleranze alimentari ritengo più utile, comunque, l'individuazione e l'eliminazione degli alimenti sospetti dalla dieta che l'uso di un adsorbente come la zeolite. Buona giornata.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#170] dopo  
Utente
buongiorno Dottore,
Dopo un anno di pausa dalla pillola per esami del sangue sballati (colesterolo e pressione che si sono un po alzati), il ginecologo mi ha prescritto Nuvaring. Dice aver minori effetti collaterali, senza picchi ormonali come con la pillola. Mi ha convinta e ho deciso di iniziare con questo nuovo contraccettivo.
Mi ha dato una scatola che gli ha lasciato un promotore farmaceutico in studio con data di dispensazione scadente il 2 agosto 2016.
1) Nuvaring dopo la dispensazione può essere conservato fuori dal frigorifero a una temperatura inferire ai 30 gradi, giusto? Il dottore lo teneva in studio come un qualsiasi altro farmaco, senza particolari attenzioni. Mi chiedo solo se il promotore farmaceutico l'abbia conservato in maniera opportuna (anche se ad aprile 30 gradi comunque non c'erano nemmeno in macchina).
2) la data di scadenza della dispensazione indica la data entro cui inserire l'anello o entro cui l'anello deve essere rimosso? Se la seconda, questo non può essere usato (2 agosto). Dovrebbe arrivarmi il ciclo (sono già a 42 giorni -i miei cicli sono epocali con ovaie policistiche).
Grazie

[#171]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Buongiorno signora,
1) Nuvaring dopo la dispensazione può essere conservato fuori dal frigorifero a una temperatura inferire ai 30 gradi e può essere tenuto in studio come un qualsiasi altro farmaco, senza particolari attenzioni.
Gli informatori farmaceutici sanno come devono conservare i campioni loro affidati.
2) La data di scadenza della dispensazione indica la data entro cui inserire l'anello.
Cordiali saluti.
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna

[#172] dopo  
Utente
Grazie mille!

[#173]  
Dr. Marcello Navazio

28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Prego!
Dr. MARCELLO NAVAZIO
Specialista in Ginecologia ed Endocrinologia
Bologna