Utente
salve!
la scorsa settimana, per l'ennesima volta, ho avuto una vaginite: briciore, gonfiore e prurito. siccom e la mia ginecologa è in ferie, ho ripreso la cura che mi ha assegnato a maggio per la candida con le sporanox (due cpr dopo pranzo per tre giorni) ed ho associato io meclon ovuli e crema che avevo usato in passato, più una lavanda a base di calendula.
il bruciore è passato ma, ormai da una settimana e mezzo, è rimasto un gonfiore che mi procura fastidio anche con gli slip e nel camminare; aggiungo che mi è venuta anche una infezione alle vie urinarie, non so se per colpa della vaginite, che curo con antibiotici ciproxin.
può darsi che il gonfiore sia dovuto al fatto che vado troppe volte in bagno durante il giorno?
perchè ormai è più di una settimana ch'è così gonfia. ho anche fatto esami delle urine e attendo sia i risultati che il rientro dalle ferie della ginecologa lunedì, ma vorrei un consulto medico esterno, un parere.
ho anche paura di rischiare la sterilità con queste continue vaginiti.
grazie anticipatamente!

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Escludendo una vulvovaginite (candida? vaginosi batterica? ) potrebbe trattarsi di una vulvite allergica da contatto acuta (VAC) , reazione a sostanze detergenti, ammorbidenti, bagno schiuma.
E' molto importante la visita ,evitando la Self terapia, e attenersi a queste regole che ho riportato nel mio blog:
https://www.medicitalia.it/blog/ginecologia-e-ostetricia/1818-igiene-intima-femminile-consigli-utili.html
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno!
Dal 20 di agosto non è mai passato il gonfiore intimo.
La continua minzione si è attenuata, anche se senza cure poichè l'uricoltura non ha rilevato colonie di batteri.
Per quanto riguarda il gonfiore sono già stata da due ginecologi, ma non sanno farmi una diagnosi...!!!!!!!!!!!!!! Il tampone per candida è risultato negativo, urinocoltura anche, esami del sangue sono apposto, ecografia ok.
Le cure che ho fatto sono state: metronidazolo, itraconazolo, detergenti antimicotici, clobesol unguento... ma nulla!
Il gonfiore persiste, ma è nella parte sinistra della vagina e così anche il labbro sinistro interno ed inoltre mi formicolia spesso.

Aggiungo che in questo anno di vaginiti ho avuto una perdita di peso e, nonostante mangi, non prendo chili, ed ho subito un forte stress da lavoro.
Lavo le mutande col napisan, non porto jeans e dormo senza mutande.

Non so più che fare!e sono stanca di spendere soldi inutili anche per visite ginecologiche.

[#3] dopo  
Utente
il mio ginecologo mi ha appena detto che con probabilità si tratta di varice vulvare. in effetti ho continuo formicolio..

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
deve sapere che per queste forme recidivanti , è molto importante l'approccio clinico,quindi con un consulto via web è veramente difficoltoso esprimere un giudizio diagnostico.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI