Utente
Salve dottori,
sono un ragazzo ed ho 23 anni.
Premetto che sono una persona molto ansiosa e con comprovata ipocondria (forse per via della perdita di mia madre per una brutta malattia).
A volte sento dietro la schiena e sulle spalle un leggero prurito, non sò se definirlo tale perchè sembra come se qualcuno mi sfiorasse la pelle con una piuma, non è insopportabile ma se gli passo la mano mi passa. Mi viene maggiormente se ci penso, perciò forse potrebbe essere psicosomatico, ma ho una gran paura perché sò che il prurito può accompagnare anche malattie gravi!
Un'altra cosa è che poco meno di un mese fa ho avuto una grande infiammazione al dente del giudizio (che dopo aver fatto l'ortopanoramica, è stato dichiarato da togliere), curata con antibiotico ed antinfiammatorio, ora da qualche giorno se stringo la guancia sento un leggerissimo dolorino in corrispondenza di quel dente con un dolorino anche alla ghiandola sottomandibolare, e in più se porto il mento al petto sembra che la ghiandola vicina a quella dolorante esca fuori sede, non so se rendo l'idea. La cosa mi sta facendo preoccupare tantissimo, infatti quasi un mese fa il medico mi segnò e analisi di routine ed ancora oggi ho paura a farle, per i risultati!!!

Gentili dottori è la mia paura e ansia a farmi sentire questi ''sintomi''?

Vi ringrazio

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Direi .....proprio ANSIA !

Legga l'articolo:


https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1064-quando-il-corpo-va-in-ansia-i-sintomi-fisici-dei-disturbi-d-ansia.html



Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr.ssa Paola Scalco

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ASTI (AT)
CASTELL'ALFERO (AT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Gentile Ragazzo,
quando scrive <<comprovata ipocondria>>, significa che si è rivolto ad uno psichiatra o uno psicologo che ha formulato tale diagnosi?

Ha effettuato o sta effettuando terapie in tal senso?

Cordialità.

Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
paola.scalco@gmail.com

[#3] dopo  
Utente
anni fa sono andato da uno psicoterapeuta, e mi ha confermato questa ipocondria che con gli anni è peggiorata, però da allora non ci sono più andato.

Però l'ansia e l'ipocondria e la paura possono provocare tutto ciò che ho scritto?

[#4]  
Dr.ssa Paola Scalco

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ASTI (AT)
CASTELL'ALFERO (AT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2011
Se la situazione con gli anni è peggiorata, perché continuare a stare male e non cercare di porvi rimedio?

Non necessariamente si deve rivolgere ad un professionista privato, anche presso le Asl può trovare psicoterapeuti validi, a costi tutto sommato contenuti.

La qualità della sua vita può migliorare, ma deve essere Lei a volerlo e a fare le scelte più idonee: cercando di "tamponare" la sua ansia con ricerche di rassicurazione sul web, non può pensare di risolvere la situazione, perché se sul momento può sembrare utile, in realtà la lascia immutata (se non peggiorata).

Le allego due letture per ulteriori spunti di riflessione:

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/205-caro-psicologo-mi-sento-ansioso-i-disturbi-d-ansia-e-la-terapia-cognitivo-comportamentale.html

https://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/408-ipocondria-la-paura-delle-malattie.html

Saluti.

Dr.ssa Paola Scalco, Psicologa
specialista in Psicoterapia Cognitiva e perfezionata in Sessuologia Clinica
paola.scalco@gmail.com