Utente
Gentile dottori,
scrivo per conto di un’amica di 32 anni, atleta agonista, alta 1,58 e peso 55 chili.
Non beve e non fuma.
Da aprile scorso ha iniziato a soffrire di tremori alle mani, essendo infermiera si rendeva conto di avere difficoltà a fare lavori di precisione (maneggiare aghi, ecc). Imputando questo a uno stato d’ansia, non ha approfondito.
Nell’ultimo mese però ha iniziato ad accusare altri sintomi, altre al tremore alle mani: fortissime vertigini quando si sdraia e quando si alza da letto (deve tenersi al muro per non cadere), tachicardia, sensazione di testa vuota e testa pesante specialmente lato fronte (non ha però mal di testa), spossatezza, occhi lucidi, ipersensibilità cutanea (avverte dolori tipo influenza alle braccia, zona lombare e cosce, meno dalle altre parti), aumentata sudorazione durante gli allenamenti.

Il suo appetito è normale, non ha perdite di capelli, non ha febbre, non ha formicolii, la pressione arteriosa è normale.

Ha effettuato i raggi alla cervicale (ha uno scivolamento vertebrale e forse un inizio di ernia), visita otorinolaringoiatra (riscontrata infiammazione dell’orecchio interno, turbinati congestionati, disreflessia vestibolare).
Esami delle urine tutto a posto.
Ecco gli esiti degli esami del sangue:
- Emocromo a posto tranne monociti 0.9 su un range di 0,0 – 0,7
- Glucosio, creatinina, AST, ALT, colesterolo totale, trigliceridi, GGT, PCR, ferritina nella norma
- Ferro alto valore 192 su range 25 – 156
- TSH bassissimo valore 0,035 su range 0,350 – 5,500

Fermo restando che dovrà necessariamente approfondire il discorso tiroide con tutti gli altri valori del sangue che non le erano stati prescritti (ha fatto solo il TSH) ed un’ecografia tiroidea, vorrei chiedere secondo voi se tutti i suoi sintomi potrebbero essere riconducibili solo a uno stato di ipertiroidismo o se sarebbe il caso di farsi visitare da qualche specialista (quale tipo?) e sottoporsi ad altri esami (RMN cerebrale e cervicale?).
Vi ringrazio!

[#1]  
Dr. Davide Ventre

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
SONCINO (CR)
OSIO SOTTO (BG)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Salve.
Andiamo con ordine:
Innanzitutto deve infornare un medico dello sport, visto che è un'atleta agonista, che prenda in mano il caso.
Nel frattempo attenderei la visita dall'endocrinologo e sentiamo cosa dice.
Saluti.
Dott. Davide Ventre
Specialista in Cardiologia
Tel. 037483016 - 03094930891
e-mail: dott.davideventre@gmail.com

[#2] dopo  
Utente
Gentile dottore, leggo solo ora la Sua cortese risposta.
Al momento la mia amica sta aspettando gli esiti degli esami del sangue ma ha effettuato un'ecografia tiroidea dalla quale sono emersi molti piccoli noduli da ambo i lati.
Una volta ricevuti gli altri referti mi permetto di riscrivere per chiedere indicazioni su come suggerirle di procedere.
Ancora grazie!

[#3] dopo  
Utente
Gentili dottori, in merito al consulto richiesto per conto di una mia amica, elenco di seguito gli esami del sangue da leieffettuati a novembre 2014 che hanno avuto esito nella norma:
• emocromo con formula leucocitaria
• glucosio
• creatinina
• AST
• ALT
• colesterolo totale
• trigliceridi
• GGT
• PC3
• PC4
• Aptglobina
• Transferrina
• fattore reumatoide
• PCR
• FT3
• FT4
• Folati
• Granulociti
• LUC
• Bilirubina
• Sodio
• Potassio
• Cloro
• Calcio
• Magnesio
• Ferro
• PTH
• Tireoglobulina
• IGE totali
• titolo antistreptolisinico
• TPO
• TGA
• anticorpi antirecettori TSH

Ecco di seguito gli esami risultati alterati:
• TSH = 0,085 (range 0,270 – 4,2)
• VES = 41 (range 0 – 30)
• Calcitonina = inferiore a 1 (range 1 – 4,8)
• Ferritina = 23 (range 30 – 400)
• Anticorpi ANA = positivo
Elettroforesi proteica: tutto a posto tranne:
• zona alfa 1 = 3,8 (range 1,4 – 3,1)
• zona gamma = 17,7 (range 9,2 – 17,5) commento: non si osservano anomalie qualitative

Scrivo perché due settimane fa la mia amica ha avuto diarrea e mal di stomaco con febbre a 38.5 per due giorni, dopo di che, da ormai 10 giorni, continua ad avere una febbriciattola continua fissa a 37.2-37.5 senza altri sintomi gastroenterici.
Adesso ha ripetuto tutti gli esami del sangue e avrà i risultati tra una settimana.
Mi ha detto che stanotte a letto ha sudato molto (zona inguine e sul petto) senza però aver avuto caldo.
Aggiungo che il fratello di suo papà è mancato da giovane (una trentina di anni fa) a causa della leucemia.
Alla luce dei risultati di novembre e della sintomatologia riferita secondo voi potrebbe trattarsi di una malattia tipo leucemia/linfoma/mieloma?
Avete qualche suggerimento o ipotesi da porre? Il medico di base non ha saputo dire NULLA.