Utente
Buongiorno. Ho riscontrato lievi alterazioni nelle mie ultime analisi e vorrei avere qualche lume a proposito e sapere se devo approfondire e come, specialmente alla luce della mutazione del gene MTHFR e del valore della ferritina (analisi mai effettuata in precedenza).
Ho 62 anni e sotto cura per ipertensione (Coverlam 10/5 una cps al giorno), colesterolo alto (Provisacor da 5 una cps al giorno), osteoporosi (Adrovance 70/5600 una cps a settimana), presenza della mutazione A1298C eterozigote e presenza della mutazione C677T eterozigote (Folina una cps al giorno). Dalle ultime analisi risulta essere tutto nella norma ad esclusione di:
VES 20 (normale fino a 15)
Proteina C coagulativa 138 (normale da 70 a 130)
Colesterolo Totale 202 (normale da 110 a 200)
HDL 60 (normale > 43)
LDL 119 (normale < 130)
Omocisteina (S) 18 (normale da 5 a 17)
Ferritina 229 (normale da 5 a 204)

Per completezza aggiungo anche:
Transaminasi SGOT (AST) 27 (normale fino a 31)
Transaminasi SGPT (ALT) 20 (normale fino a 36)
Bilirubina totale 0,7 (normale da 0,2 a 1)
Bilirubina diretta 0,2 (normale da 0 a 0,3)
Glicemia 99 (normale < 100)
Sideremia 106 (normale da 37 a 145)
Antitrombina III 130 (normale da 70 a 130)
Attività protrombinica 108 (normale > 70)
INR 0,96 (normale da 0,7 a 1,2)
PTT 24 secondi (normale da 23 a 35) e 0,86 ratio (normale da 0,85 a 1,25)
Fibrinogeno 318 (normale da 220 a 496)
Proteina S coagulativa 126 (normale da 50 a 134)
Resistenza proteina C attiv. 3 (normale > 2)
Trigliceridi 137 (normale < 175)
Uricemia 4,1 (normale da 2,5 a 6,8)
Emocromo normale
Urine normali

Ripeto il risultato delle analisi nelle quali ho scoperto la mutazione del gene:

gene fattore V (di Leiden) mutazione G1691A assenza
gene MTHFR A1298C mutazione presenza eterozigote
gene MTHFR C677T mutazione presenza eterozigote
gene protrombina mutazione G20210A assenza

Sono in sovrappeso pur cercando di stare attenta al cibo e camminando veloce per 30 minuti al giorno. Non fumo e non bevo alcolici.
Vi ringrazio molto e invio cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
nelle sue analisi non vi è nulla di preoccupante se non il colesterolo totale che non è sotto i 200 mgr/dl in virtù di un dosaggio del Provisacor a mio avviso eccessivamente basso.
Lei è eleggibile ad una terapia con 10 o 20 mgr/die, se vuole continuare con la Rosuvastatina.
Quindi ne parli con il suo curante.
Per il resto piccoli scostamenti di poche unità rispetto agli intervalli di normalità, non hanno alcun significato clinico.
Tutto il restante che posta è normale e la mutazione del gene MTHFR è eterozigote, quindi a basso rischio
La prossima volta dica al Medico di farle fare anche un Emocromo.

Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore, la ringrazio molto per la risposta. In effetti tra le analisi c'è anche l'emocromo che non ho riportato in quanto mi pare perfettamente nei range. Potrei evitare di aumentare il dosaggio delle statine associando degli omega 3 o qualcosa di più naturale? Inoltre approfitto della sua gentilezza per chiedere un ulteriore parere, se possibile. Sono in cura per osteoporosi dal 2008. Fino al 2013 con Osseor e poi con Adrovance 70/5600. Ho effettuato la MOC e sono molto migliorata. I risultati sono i seguenti:
Colonna AP L1-L4 Osteopenia BMD 1,015 g/cm
Femore sinistro Collo Normale BMD 0,922 g/cm2
Femore destro Intero Normale BMD 0,969 g/cm2
Il precedente esame, effettuato presso un altro centro, del 2015 riportava:
L2-L3 BMD medio 0,87 g/cm2
femore BMD medio 0,82 g/cm2
Nel 2008 i valori erano:
L1-L4 BMD medio 0,73 g/cm2
femore BMD medio 0,86 g/cm2
I risultati delle analisi cliniche relative sono:
Vitamina D 20,3 Insufficiente
Calcio plasmatico 9,8 normale 8,5-10,5
Creatininemia 0,87 normale 0,6-1,1
Fosforo plasmatico 3,6 normale 2,5-5
Paratormone intatto-ria 32,1 normale 8,7-79,6
Il mio medico di base mi invita a proseguire con i bifosfonati, ma sono farmaci pesanti e mi domando se potrò continuare a prenderli tutta la vita. Possono esserci alternative valide? Inoltre mi dice che non c'è bisogno di integrare con la vitamina D anche se è carente.
Grazie molte e cordiali saluti

[#3]  
Dr. Vincenzo Caldarola

32% attività
20% attualità
16% socialità
()

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
Gli "omega 3" non hanno effetto sul colesterolo ma principalmente sulle ipertrigliceridemie.
E gli integratori naturali abbassano al massino il colesterolo del 10%, se tutto va bene.
Lei ha verosimilmente una ipercolesterolemia poligenica, accentuata dal sovrappeso, in cui il fegato produce più colesterolo del necessario.
Quindi la statina, che non è un veleno ma un farmaco SALVAVITA che riduce del 30% l'incidenza di infarto ed ictus, è l'ideale per lei.
Questo ovviamente è il mio consiglio in scienza e coscienza: lei poi è libera di fare come desidera.
In quanto ai difosfonati: che significa che sono farmaci pesanti? Nel senso che le aumentano ilpeso della massa ossea? :-)
Sono farmaci sicuri, efficaci e posso essere presi a vita.
Nell'Adrovance che prende lei è già contenuta la vitamina D, quindi non vedo perchè il suo medico voglia associargliela.
Magari glielo faccia notare.....

Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola