Utente 920XXX
Premetto che probabilmente non sono problemi legati l'uno all'altro ma per completezza dell'informazione li elencherò tutti.
Sono una ragazza di 20 anni che normalmente fa sport, movimento e attività fisica, non fumo e non sono obesa, anzi. ho una carnagione chiara, d'inverno potrei quasi sembrare malata se non usassi il fondotinta, e con il sole prende una colorazione giallo-oliva.
Da mesi le gambe mi si informicoliscono molto spesso, anche piu volte al giorno, a distanza di poco tempo: alle volte basta lo stare seduta per dieci minuti che mi prende un formicolio ai piedi, mi alzo o cambio posizione, mi rimetto seduta o resto nella nuova posizione e dopo altri 10-20 minuti di nuovo il formicolio, anche per 4 o 5 volte di fila.
Alle volte mettendo calze di nylon o dei tessuti aderenti alle gambe mi prende un prurito sempre piu forte, tanto da non riuscire a tenere le gambe ferme, non si tratta però di un prurito cutaneo bensi mi sembra di sentire quasi delle piccole scosse continue,dei pizzichi, lungo la parte posteriore delle gambe- dietro le coscie e glutei.
Inoltre ho sempre avuto lividi intorno alle ginocchia, quasi perenni, ma la cosa che mi ha spaventata è stato il ritrovarmi stamani le gambe rivestite da lividi verdognoli senza aver battuto da nessuna parte, in entrambe le gambe piu o meno negli stessi punti, molto grossi,alcuni indolore altri con leggero dolore al tatto.
sempre oggi ho accusato dolori al ginocchio sinistro tanto da rendere difficile il piagarlo e da giorni ho un mal di testa costante ( ma ho avuto pochi giorni fa influenza, nausea e un po di vertigini).
infine soffro di scosse all'altezza dell'ossosacro a volte tali da non riuscire a camminare per nulla, propagandosi lungo tutta la gamba sinistra. il fisioterapista mi ha detto dipendono da uno spostamento del bacino dovuto ad una leggera scogliosi che mi provoca anche infiammazione al nervo.

questo è il mio quadrp generale.
cio che vorrei sapere è, devo preoccuparmi per i formicolii sempre piu frequenti e per i lividi numerosi di oggi? cosa potrebbe essere e cosa fare?
vi ringrazio

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Il parere del fisioterapista dovrebbe essere quantomeno confermato prima da un Medico, meglio se uno Specialista Ortopedico, che possa verificare se esistano eventuali interessamenti dei plessi nervosi degli arti inferiori. Il Collega stesso potra' eventualmente prescriverle quegli accertamenti che dovesse ritenere opportuni, e infine consigliarle, se opportuna, la terapia medica o la fisioterapia del caso.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com