Utente
Salve,
sono un ragazzo di 28 anni, e da più di 3 settimane sono affetto da mal di testa localizzato sopra gli occhi, con un sneso di pesantezza e in alcuni casi anche da un senso di vertigini. Tutto è iniziato il 26 Dicembre 08 quando ho preso un influenza,con picco di 38.5 e passata in 3 giorni. Da quel giorno non sono piu stato bene. All'inizio il dolore interessava soprattutto gli occhi con difficolta a guardare in alto causa il male che procurava. Poi lentamente il mal di testa in questi giorni sta scomparendo, è quasi impercettibile, pero mi preoccupa perche è durato per 3 settimane quotidianamente quasi tutto il giorno. Sono andato a fare una visita in pronto soccorso per vedere se potesse essere sinusite, ma l'otorino lo ha escluso, pero mi ha somministrato uno spray per la rinite. Io premetto che sono allergico all acaro e al pelo del gatto, nonche soffro di asma bronchiale. Sempre in ospedale mi hanno fatto gli rx ai seni paranasali primari e secondari e li hanno definiti normosviluppati escludendo come detto in precedenza, quindi, la sinusite. Quello che mi pare strano è che facendomi degli areosol anticongestionati per via nasale e prendendo antistaminici, come precritto, mi si depositi sopra il palato molle del muco biancastro con frequenza che puo fariare dai 5 ai 20 minuti, e mi costringa ad andare via sempre con un fazzoletto per evaquarlo. Aggiungo che nonostante la mia allergia devo convivere con un gatto, e non vorrei potesse essere anche questo la causa del malessere. Per la prossima settimana ho prenotato una visita specialistica presso un centro cefalee e cmq una prova allergiologica. Concludo dicendo che il 29 gennaio scorso ho effettuato una tac cerebrale per un problema avuto dopo la laurea sempre con il mal di testa (ma nettamente differente) dovuta probabilmente ad un periodo di stress causato appunto dalla laurea, che era risultata negativa. Confido in una vostra risposta e vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto

[#1]  
Dr. Vincenzo Martino

40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, ritengo il suo iter diagnostico preciso e scrupoloso, cui aggiungerei, in attesa della visita al centro cefalee, solo un controllo pressorio più assiduo.
Allo stato non le resta che aspettare l'esito delle successive visite.
Saluti
Dr. Vincenzo MARTINO

[#2] dopo  
Utente
mi sono dimenticato di aggiungere che l'otorino mi ha riscontrato una rinite ipertrofica. Non ho ide adi cosa possa essere, o se nel mio caso possa c entrare con il fastidio.

[#3]  
Dr. Vincenzo Martino

40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
La rinite ipertrofica è legata alla sua allergopatia di fondo e potrebbe essere anch'essa implicata nell'innesco della cefalea. Però tutte queste ipotesi vanno suffragate da una visita specialistica di esperti del campo, a breve ne saprà qualcosa di più.Saluti
Dr. Vincenzo MARTINO