Utente
Gentili dottori da 6 giorni ho mal di testa forte, mal di gola e un leggero raffreddore. L'altro ieri sono andato al pronto soccorso, pressione ottima, ossigenazione del sangue ottima, febbre assente, analisi del sangue perfette. Mi è sorto un dubbio. In genere fumo 2 sigarette al giorno ma una 10 di giorni fa ho veramente esagerato e per 4 o 5 giorni ho fumato all'incirca 10 sigarette al giorno. Ho parlato con il mio medico generale e la tesi di un'intossicazione da fumo risulta essere molto probabile dati i sintomi e l'esagerato numero di sigarette fumate. Dopo 6 giorni il mal di testa si è comunque ridotto, ma è presente. Il mio medico mi ha detto di prendere un Oki 80mg la mattina e uno la sera in modo da allentare il dolore e di fare almeno un minimo di terapia. Il mal di testa dopo l'assunzione dell'Oki diminuisce ma non del tutto, ma comunque è leggero. Vorrei sapere orientativamente, se possibile, i tempi di recupero da intossicazione da fumo e se dovrei effettuare ulteriori analisi. Dalle analisi del sangue effettuate al pronto soccorso risulto essere in perfetta forma. Vorrei fare un'altra domanda. Fra 8 giorni dovrei partire per mirabilandia. Con il mal di testa è possibile andare sulle giostre? oppure c'è rischio di complicazioni? Vi ringrazio e vi porgo cordiali saluti. Spero di essere stato chiaro nell'esporvi il mio problema. ps: può essere anche un sintomo influenzale? colpo di freddo per esempio. la mia temperatura corporea durante questi 6 giorni oscillava tra 36.4 a 37.2. Anche se 37.2 soltanto 2 giorni.

[#1]  
Dr. Stelio Alvino

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, il termine intossicazione da fumo mi sembra un po eccessiva considerando il numero di sigarette fumato se pur in pochi giorni. Che dovrebbe succedere in chi fuma più di un pacchetto al giorno?
Se dalle analisi fatte in PS è stata eseguita un' emogasanalisi (ne dubito fortemente) che permette, tra l'altro, di valutare il valore della Carbossiemoglobina (COHb), cioè quanto monossido di carbonio si è legato alla sua emoglobina allora potremo fare una ipotesi sul fatto che l'eccesso di fumo concentrato in pocho giorni possa averle creato qualche problema. Io non credo tanto all'ipotesi monossido di C. piuttosto agli effetti farmacologici di un eccesso di nicotina che possa averle scatenato una cefalea.
Certo anche il dato di un modesto rialzo termico oltre i 37° fa pensare anche a qualcosa di influenzale e quindi quella cefalea, magari legata ad astenia potrebbe rientrare nel quadro transitorio virale.
Comunque al di la della cefalea, che se persiste andrà indagata meglio se lei abitualmente non ne soffre, le consiglierei di desistere se non in perfetta forma, dal salire su giostre che possano sollecitare oltre misura il suo apparato vestibolare. Il rischio di vertigini e quindi di peggioramento della cefalea è abbastanza elevato oltre al fatto che nell'iptesi di un problema banale infettivo lo stress fisico del parco divertimenti potrebbe non esserle d'aiuto. Si consideri in convalescenza e quindi un po di riposo.
Saluti

La consulenza è prestata a titolo puramente
gratuito secondo lo stile Medicitalia.it
Dott. Stelio ALVINO