Utente 326XXX
Buongiorno, da ormai tre anni soffro di abbondante sudorazione notturna. Inizialmente davo la colpa ad una casa con problemi di umidità, ma dopo essere rimasta in cinta ed aver cambiato dimora il problema (sospeso naturalmente durante la gravidanza) si è ripresentato, infatti nel corso di un mese le notti serene e con assenza di sudorazione sono solo 3 o 4.
Nell'ultimo anno ho avuto un calo di peso (durante la gravidanza sono aumentata di 13 kg, ad oggi ne ho persi 18) senza seguire nessuna dieta.
Soffro di ciclo mestruale irregolare (abbondante e ogni 15/18 giorni), mi sveglio sempre stanca, ho spesso tachicardie e arti addormentati.... basta un piccolo sforzo che mi sento crollare per la stanchezza.
Vivo situazioni anche di ansia immotivata (mentre guido o cucino o anche solo guardando la tv) con aumento del battito (mi sento il cuore il gola o nelle orecchie) e sembra mancarmi il respiro.
Quando mi innervosisco la sensazione è quella della testa pesante alla base e il cuore che scoppia (mentre prima mi sentivo "feroce")
Non ho molto appetito, anzi starei giorni interi senza mangiare, ma mi sforzo per poter dare l'esempio al mio bambino di due anni.
Il medico di base mi ha fatto eseguire un anno fa ecografie per i linfonodi, che sono risultati a posto, non ho malattie sessuali e un internista mi ha fatto fare esami per la brucellosi ma sono risultati negativi.
Non sono mai stata in zone del mondo particolari (come Africa o India), riferisco questo dato perché è stata una domanda dell'internista..

Non capisco cosa mi stia succedendo, ho sbalzi d'umore senza particolari avvenimenti esterni, sono irritabile, ma soprattutto sempre stanca..
Potete consigliami qualche esame o una strada da percorrere per risolvere il problema?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Francesco Diana

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Salve,
ha mai fatto dei dosaggi ormonali? E ha mai cercato di risolvere il problema dell'ansia?
Francesco Diana, M.D.
Interventional Neuroradiology,
Policlinico Umberto I, Sapienza University of Rome, Italy

[#2] dopo  
Utente 326XXX

Buongiorno, no, non ho mail fatto dosaggi ormonali.
Mi sono limitata alla misurazione temperatura basale prima di restare in cinta, so che ovulo più di una volta al mese (la gravidanza è arrivata al primo tentativo e alla prima ecografia oltre al feto c'era anche un corpo luteo gravidico che si è riassorbito da solo..)

Il problema dell'ansia viene da lontano... un rapporto direi quasi nocivo con mia madre (per il suo carattere ingestibile, faccia testo che lavoriamo pure assieme quindi a momenti è una situazione pesante, ma ho imparato a gestirla emotivamente)

Il primo vero attacco di panico è arrivato quando è venuta a mancare nonna materna (2003), nel giro di un paio di mesi sono arrivata a pesare 43 kg (all'epoca prendevo pillola anticoncezionale, quindi il ciclo mestruale era regolare per forza di cose...) ma dopo quell'episodio, una lenta ripresa e non è più successo. Mi permetto di dire che questo ultimo episodio credo non c'entri nulla perché poi fino al 2011 non si è mai presentata la sudorazione e gli altri sintomi..
Grazie ancora

[#3] dopo  
Utente 326XXX

Mi permetto un aggiunta, per il problema del rapporto con mia madre sono stata seguita per più anni da uno psicologo (diciamo "invitata" da mia madre) ma poi è emerso che il problema non è mio, ma avremmo dovuto fare delle sedute di famiglia, davanti alle quali da parte dei miei genitori c'è stato un diniego e tutto si è fermato lì...

Anche questo risale agli anni tra il 1996 e il 2000 (15 - 19 anni), vero che ora con un bambino mio mi sono tornate alla mente comportamenti e meccanismi "di famiglia" che fanno ancora male, ma ripeto, emotivamente è tutto sotto controllo..
Cordialmente

[#4] dopo  
Dr. Francesco Diana

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Beh, in tal caso sarebbe opportuno fare dei dosaggi ormonali.
Le patologie tiroidee, ad esempio, possono causare tachicardia, sudorazione. E consideri che sono molto frequenti nelle donne.
Francesco Diana, M.D.
Interventional Neuroradiology,
Policlinico Umberto I, Sapienza University of Rome, Italy