Utente 387XXX
Salve cari medici,
Sono una ragazza di 18 anni e volevo chiedervi un consulto riguardo ad un fastidio che avverto da circa due giorni.
Premetto di essere una persona perennemente stressata, ho avuto episodi di attacchi di panico e ho sempre l'ansia per qualsiasi cosa.
Finalmente sono uscita da un anno molto stressante, nel quale ammetto di essermi stressata anche per sciocchezze. Ogni volta che mi fa male qualcosa ho paura e quindi automaticamente il dolore aumenta insieme all'ansia.
Da circa due giorni avverto un senso di appesantimento al petto, fondamentalmente nella parte destra e al centro del petto, che va a finire quasi alla bocca dello stomaco a volte. Mi capita soprattutto se ci penso, se mi distraggo il fastidio per magia passa. Per fare un esempio ogni volta che ho una "fitta", anche se fitta è una parola troppo grossa per definire questo fastidio, prendo 4 gocce di Rescue Remedy ovvero Fiori di Bach, e il fastidio passa.
Non so cosa fare, non posso non ammettere che ho paura ogni volta che avverto questa sensazione di oppressione. Sarà il caso di fare un elettrocardiogramma?
Ho la pressione molto bassa di natura, oggi l'ho misurata e avevo 80 di massima e 59 di minima con 68 pulsazioni.
Avete qualche consiglio? Secondo voi può essere qualcosa non legato all'ansia?
Grazie mille e buon lavoro

[#1] dopo  
Dr.ssa Provvidenza Fodale

24% attività
0% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Gentile signora, il dato obiettivo che il sintomo da lei riferito si dilegua con la distrazione sembra essere proprio caratteristico di una discinesia (cioè di una alterata funzionalità dei movimenti di questi organi) esofago gastrica di origine funzionale (cioè non legata a particolari patologie di questi organi) . Sicuramente per dileguare ogni problema sarebbe opportuno che lei si facesse visitare dal suo medico curante che meglio di chiunque può orientarsi su eventuali iter ulteriori di approfondimento.
Dr.ssa Provvidenza Fodale