Utente 356XXX
Buinasera, sono una ragazza di 34 anni affetta da una forma di parkinson genetico (park2). Ho sempre sofferto di mal di testa, ma da qualche anno mi sono accorta che associata a questi mal di testa c'é una febbriciattola persistente (37,3/37,5). Il mio neurologo mi ha consigliato un consulto immunologico, nel frattempo mi sono stati prescritti dall'immunologo alcuni esami.
Negli esami del sangue risultano alterati i seguenti valori:
- fosfatasi alcalina 35 U/L
- proteine nelle urine 0,1 g/L
- TSH-reflex FT3 3,82 pg/mL
Ho poi eseguito ecografia addome completo ed é stato riscontrato: utero lateroverso con ovaio sinistro ingrossato ed infiammato appoggiato all'utero.
Tempo fa la mia ginecologa mi aveva fatto fare un trattamento antimicotico perché presentavo ancora flogosi nonostante il ciclo mestruale fosse finito da piú di una settimana. Ho anche eseguito tampone vaginale ma é risultato negativo.
Sono in attesa del spreferto dell'RX torace.
Nell'attesa dell'appuntamento con l'immunilogo che sará a fine novembre sapreste darmi qualche consiglio?
Grazie mille in anticipo a chiunque mi risponda.

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
la presenza di un annesso, l'ovaio sn, "infiammato e ingrossato", come emerge dall'eco pelvica, è assolutamente meritevole di uno studio accurato a mezzo di ecografia transvaginale, per ottenere informazioni più dettagliate. Non aspetti a farlo!
La presunta ooforite potrebbe essere la causa della febbricola.
Tuttavia credo che la cefalea che lamenta sia di competenza del neurologo: l'immunologo al più può spiegare le cause della febbre, sempre che siano di origine autoimmune.
Faccia pure il torace.
In quanto ai valori fuori range che ha postati, è necessario che includa gli intervalli di riferimento che spesso variano tra i laboratori.
Se vuole me li invii correttamente e sarà mia premura fornirle il mio parere al riguardo.
Saluti cordiali,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 356XXX

Gentile Dott.Caldarola,
La ringrazio per la sua risposta.
Per la fosfatasi alcalina i valori di riferimento sono 40-150 U/L
Per le proteine nelle urine i valori di riferimento sono fino a 0,05 g/L
Per TSH-REFLEX FT3 i valori di riferimento sono 1.71 - 3.71 pg/ml.
Domani sento la mia ginecologa riguardo l'ovaio infiammato (che era il dx, mi sono confusa nello scrivere.
Grazie mille

[#3] dopo  
Utente 356XXX

Mi scusi ma rileggendo mi é venuta un pochino di ansia, perché mi scrive "non aspetti a farlo"?
Inizialmente la mia ginecologa mi disse che non c'era nulla di problematico e che era scettica sulla definizione ecografica di infiammazione. Poi quando le ho spiegato che continuavo ad avere perdite ematiche mi ha detto di chiamarla.
Grazie mille

[#4] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
Intanto con un TSH di 3.82 la invito a rivolgersi al curante per valutare gli anticorpi anti tiroide, escludere o confermare una tiroidite, dosare la FT4: anche se è evidente che lei è in ipotiroidismo subclinico.
Se lei mi parla di un ovaio ingrossato, infiammato che poggia sull'utero e la sua ginecologa non ritiene opportuno farle una ecografia transvaginale, cambi ginecologa.
Tutto qui.
Un ovaio aumentato di volume merita sempre un accurato approfondimento diagnostico.
Saluti cordiali,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#5] dopo  
Utente 356XXX

Buonasera,
FT4 é 11,20 ng/ml con un range di riferimento da 7 a 14,8.
Cosa intende per ipotiroidismo subclinico?
Sicuramente mi rivolgerò al mio medico curante e seguiró i suoi consigli.
Grazie mille per le sue tempestive risposte

[#6] dopo  
Utente 356XXX

Gentile Dott. Caldarola,
Oggi ho ritirato l'esito dell'RX torace e l'unica cosa che non capisco é:
Lieve accentuazione del disegno polmonare.
La mia ginecologa mi ha prescritto un nuovo tampone cervicovaginale con ricerca di clamidia, mycoplasma, gonococco e urococco. Lo eseguirò domani.
Grazie mille
Buona serata

[#7] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
L' ipotiroidismo subclinico è caratterizzato da un TSH ai limiti massimi del range di riferimento o francamente fuori range (nel suo caso siamo già fuori range) con concentrazione normale di ormoni tiroidei circolanti.
La tiroide viene "costretta" a produrli sotto lo stimolo di un TSH alto.
È condizione riscontrabile nel 3-6% della popolazione generale < 50 - 60 anni.
La causa più comune è una tiroidite autoimmune ed è per questo che le ho consigliato gli esami per accertarla.
Anche una ecografia con color doppler della tiroide è un utile completamento diagnostico.
In caso di negatività di tutti gli esami sarà sufficiente un controllo del TSH semestrale.
In quanto al torace: la lastra non la posso vedere ma se lei non fuma, sovente il rinforzo della trama bronco vascolare è un artefatto che si crea durante l'esecuzione dell'esame.
Se fuma è segno che deve smettere!
Ma mi scusi: la sua ginecologa una ecografia transvaginale gliel'ha fatta o no?
Saluti cordiali,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#8] dopo  
Utente 356XXX

Buinasera Dott. Caldarola,
La ringrazio per la sua risposta.
Ho in programma una visita da un immunologo, riferirò i consigli che lei mi ha dato.
La mia ginecologa non mi ha prescritto un'ecografia transvaginale, aspetto il referto del nuovo tampone e poi credo che se non me la prescrive mi rivolgerò ad un altro medico.
Non sono una fumatrice, ho smesso 10 anni fa.
Grazie ancora

[#9] dopo  
Utente 356XXX

Aggiornamento, nuovo tampone tutto negativo.
Domani mi rifanno esami per la tiroide, ho chiesto di fare gli anticorpi antitiroide ma mi hanno risposto che prima valutiamo gli ormoni tiroidei.
Al momento mi trovo ricoverata in riabilitazione.
Grazie

[#10] dopo  
Utente 356XXX

Buonasera,
Sono stata dall'immunologo e mi ha prescritto altri esami.
Quelli un po sballati sono:
Anti-tireoperossidasi (tipo) 452 IU/ml
Valori di riferimento positivo se superiore a 35

Rapporto A/G 1,25 (valore di riferimento 1.30-2.10)

Albumina 55,6% (55,8-60,1)

Gamma globuline 18.8% (11.1-18.8)

In attesa del controllo sapete darmi un vostro parere?
Grazie mille



[#11] dopo  
Utente 356XXX

Buonasera, ho eseguto ecografia alla tioride e questa risulta di dimensioni normali ma presenta struttura un poco disomogenea data la presenza di immagini pseudonodulari bilateralmente come da tiroidite cronica.
A voce mi ha detto che é un po bruttina.
Il mio immunologo non mi ha ancora risposto,
Potete aiutarmi?
Grazie

[#12] dopo  
Utente 356XXX

Buonasera,
non mi capita spesso di chiedere un consulto, ma spesso mi capita di non avere risposta.
Non capisco se é perché non ci sono risposte o per quale motivo.
Mi potete aiutare?
Il vostro parere mi interessa veramente.
Grazie mille
Buona serata

[#13] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
la Sua è una situazione che va inquadrata in un contesto di realtà e non per via telematica.
Una tiroide "un pò bruttina" è una espressione priva di qualunque validità scientifica e non significa nulla.

L'unico dato che si evince con chiarezza è che lei è portatrice di una tireopatia autoimmune, verosimilmente linfocitaria, ad estrinsecazione cronica come confermato dal referto dell'ecografia che sarebbe stata più utile eseguire in color doppler.
Gli altri indici che riporta non sono di particolare interesse clinico.

In tale fase è possibile una condizione di ipertiroidismo transitorio legato alla distruzione immunitaria del parenchima tiroideo su base immunitaria. Tale condizione, se presente, non va trattata con alcun farmaco antitiroideo ma solo eventualmente con beta bloccanti, se clinicamente sintomatica e ove non vi siano controindicazioni alla loro assunzione.
Lei aveva anche un problema ad un ovaio, spero che lo abbia risolto o chiarito.
Per il restante, gentile Signora, non è possibile fare il punto della situazione o una diagnosi, che richiede un esame clinico diretto e non un consulto telematico.
Quindi le conviene scuotere dal letargo il suo immunologo o rivolgersi ad altro Internista attivo e capace.
L'aiuto che posso fornirle a distanza si limita a questo consulto.
Spero di esserLe stato utile.
Serena notte,
Caldarola M.D.


Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#14] dopo  
Utente 356XXX

Gentile Dott. Caldarola,
La ringraio per la sua risposta.
Il problema all'ovaio non é stato risolto perché la mia ginecologa ritiene che non sia un problema.
Credo che chiederò un altro parere.
Io mi sono rivolta all'immunologo perché ho mal di testa persistente e fenbriciatoola giornaliera inqtorno ai 37.2/37.5.
Ora devo fare visita oculistica con test di schirmer....
Come posso scuotere l'immunologo?
Grazie infinite e buona serata

[#15] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Signora,
credo di essermi espresso chiaramente nella replica #13, anche in relazione alla sua patologia tiroidea.
Scuotere l'immunologo è semplice: lo chiami al telefono e gli chieda di vederla perchè ha i suoi problemi ancora irrisolti e ha bisogno del suo parere.
In caso di risposta dilatoria la sua città è piena di bravi internisti, immunologi ed endocrinologi. Si affidi ad uno di loro e congedi il precedente, se non ha tempo o voglia di occuparsi di lei.
Di più, come Le ho detto iersera, non mi è dato di fare.
Buona giornata e saluti cordiali,
Caldarola M.D.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#16] dopo  
Utente 356XXX

Gentile Dott. Caldarola,
la ringrazio molto.
seguiro` i suoi consigli.
Buone Feste