Utente 279XXX
Salve,
sono un ragazzo di 20 anni in buona salute. Sono alto 177 cm e peso 61/62 kg. Svolgo regolare attività fisica e seguo una dieta varia. Assumo alcolici sporadicamente (1 volta ogni 2/3 mesi o più, sempre con moderazione). Sono regolarmente donatore di sangue e, ogni volta che ricevo le analisi, trovo il valore della bilirubina sopra quello standard, pertanto ho ritenuto opportuno approfondire. Ho recentemente ritirato le analisi della bilurubinemia ed i valori risultanti sono i seguenti:
- Bilirubina totale 2,09 mg/dl
- Bilirubina diretta 0,45 mg/dl
Mi capita di notare che qualche volta il mio colorito tende al giallastro; la dottoressa che ha effettuato il prelievo mi ha fatto notare che la sclera tende lontanamente al giallastro. Non posso riferire sintomi specifici. Non so se può essere utile ma mi sembra di aver letto che un valore ematico elevato di bilirubina possa essere associato a lieve iperinsulinemia; ad essere sincero, ho la glicemia relativamente bassa (65-70 mg/dl), ma potrebbe anche essere dovuta alla scarsa assunzione di cibi ad alto valore glicemico (mangio dolci solo a colazione e cerco di evitare i carboidrati, soprattutto la sera). Non so se queste condizioni siano sufficienti per la diagnosi di Sindrome di Gilbert: in caso affermativo, cosa comporterebbe? Come dovrei procedere? Esiste una terapia specifica? Nel caso in cui potessero essere associate con altre patologie, quali esami specifici devo effettuare per formulare una diagnosi differenziale?
Vi ringrazio in anticipo,
Cordiali Saluti

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica


>> Sindrome di Gilbert: in caso affermativo, cosa comporterebbe? Come dovrei procedere? Esiste una terapia specifica? Nel caso in cui potessero essere associate con altre patologie, quali esami specifici devo effettuare per formulare una diagnosi differenziale? <<

Si. Può essere la s. di Gilbert. Nessun allarme. Legga l'articolo al link:


https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/57-sindrome-gilbert.html
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it