Utente 400XXX
Salve, ho 20 anni e vi scrivo abbastanza preoccupato perché non so cosa mia stia succedendo. Praticamente ho il dito mignolo della mano sinistra completamente gonfio, che mi porta ad avvertire anche prurito e dolore, poi stamattina si è allargato per quasi tutte le dita della mano sinistra, si sono gonfiate soprattutto il pollice che fa un po' male al movimento. Stamattina mi guardo specchio e vedo che ho entrambi gli occhi molto rossi, come se fossero esplose le venette! Il rossore si trova ad entrambi gli occhi e parte dalla pupilla e finisce dalla parte del mio naso (non ricordo come si chiama quella specie di "pallina" alla fine dell'occhio). Cosa mi sta succedendo? Perché tutti questi sintomi? Per le mani ho optato per dei geloni visto che le ho sempre congelate ma per gli occhi non capisco. È grave? Spero di ricevere una rapida risposta perché ho davvero PAURA. Grazie di cuore a chi lo farà. Cordiali saluti

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
capisco la sua ansia nell'avere una diagnosi certa ma senza poter valutare le lesioni delle mani ( che potrebbero essere "geloni") e senza che un oculista esamini il segmenro anteriore dell'occhio, che da quanto mi pare di capire è iperemico dall'iride veso il canto interno bilateralmente ma non presenta spandimento emorragico sottocongiuntivale, io non posso dirle che di rivolgersi per i "geloni" al Medico Curante e per gli occhi ad un Oculista e se non ne ha uno di fiducia che possa visitarla oggi stesso ad un pronto soccorso Oculistico di un Ospedale della sua Città.
In ogni caso non si allarmi perchè non dovrebbe trattarsi di nulla di particolarmente grave: forse le sarà prescritto un collirio.
Per le mani la migliore soluzione è andare in giro con guanti molto caldi.
Mi faccia sapere se vuole.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 400XXX

Salve, la ringrazio per la rapida risposta. Dottore mi è venuto in mente una cosa molto strana, le spiego: Praticamente è da quando ho cambiato maglia del pigiama che ho iniziato ad avvertire prima il naso chiuso durante la notte poi è scomparso, dopo qualche giorno il mignolo si gonfia e mi porta prurito fino ad espandersi su quasi tutte le dita, poi stamattina ho gli occhi arrossati. Tutto questo mi fa pensare ad un'allergia ma non ne sono sicuro dato che non sono un medico e non mi permetterei mai di farmi diagnosi da solo! Volevo chiederle se potevo aspettare che mi passi e se in caso si verificasse di nuovo, andrò subito al PS. Cosa ne pensa? Oppure richiede un urgente visita? Grazie ancora per la disponibilità.

[#3] dopo  
Utente 400XXX

Salve dottore, volevo aggiornarla riguardo il mio problema. Il rossore agli occhi è quasi scomparso, come se stesse ritornando bianco lentamente. Per la mano sinistra devo dire che si sono gonfiate tutte le dita, e mi fanno male quando le muovo (oltre ad averle ghiacciate). È necessario che mi rechi al pronto soccorso? Perché si sono gonfiate TUTTE le dita? Sono preoccupato.

[#4] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Se le si sono gonfiate tutte le dita e le sente fredde vada subito in P.S.
Se vuole poi mi faccia sapere.
Io più di questo senza vederla e senza farle un color doppler non posso dirle.

A presto se vuole.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#5] dopo  
Utente 400XXX

Dottore è qualcosa di grave? C'entra il cuore? Premetto che le dita mi danno prurito sopra di esse ci sono delle macchie rosse che mia madre ha detto che sono geloni visto che lei ne soffre! Purtroppo non ho la macchina e non posso andare in P.S. ma di certo non potrei chiamare l'ambulanza!

[#6] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Gentile Utente,
lei non può fare la spoletta tra la sezione Cardiologica e quella di Medicina Interna dove non le risponde certamente un cretino.
Io le sue lesioni non le posso vedere e non so se siano geloni, punture di insetto, o altro.
Se non può andare al P.S. (dove vive in alta montagna?) vada dal suo curante e si faccia vedere.
O meglio ancora vada da un dermatologo.
Indipendentemente da quello che dice sua zia.
Se lei sente di poter aspettare fino a lunedì, evidentemente la sintomatologia non è tanto grave quanto la descrive e il cuore ovviamente non c'entra nulla.
La saluto,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.