Utente 440XXX
Buongiorno egregi dottori, non so se è la sezione giusta.
Vorrei chiedervi fino a che punto una moglie può impedire che i fratelli e altri parenti vadano a trovare un loro congiunto marito di questa moglie?
Mi spiego meglio:da 4 anni tra la mia famiglia e quella della sorella di mia madre c'è del freddo, tale per cui non ci si parla più. Mio zio ogni tanto, di nascosto da mia zia, cerca di incontrarci. Aggiungo che mio padre è fratello di mia zia e mia madre è sorella della moglie di mio zio, quindi c'è un rapporto di parentela molto stretto.
Ieri sera mio zio (che era ricoverato da venerdì senza che noi lo sapessimo) si è aggravato improvvisamente e non si sapeva se passava la notte. Siamo ,attraverso vie traverse, a sapere dove fosse ricoverato e ad andarci.
La scena era straziante, lo zio semi incosciente con polmonite e quant'altro. Mia zia ha preteso che noi, in particolare mia madre, uscissimo dalla stanza.
Legalmente può farlo? Intendo dire: nel caso in cui lei mi intima di nuovo di uscire, posso difendermi in qualche modo con le forze dell'ordine?
Scusate questa richiesta che potrà apparvi un po' stupida, ma sono molto legata a mio zio, e lei si è sempre comportata da arpìa, basti pensare che quando mio zio stava bene, doveva guardarsi dal venire da noi perchè se lei lo avesse scoperto gli avrebbe reso la giornata impossibile.
Grazie mille in anticipo per la vostra cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

nessuno può impedire di visitare una persona a chicchessia, soprattutto se si tratta di parenti.
In pratica, si tratta di vostro zio, che voi siete andati a trovare in ospedale; vostra zia non può impedire in alcun modo tali visite da parte vostra.

Si tratta, però, di evitare uno scontro diretto con vostra zia, in quanto controproducente e non sarebbe proprio il caso di coinvolgere le forze dell'ordine; dovreste trovare il momento di recarvi da vostro zio in ospedale quando vostra zia è assente.

Si tratta di una situazione difficile, la cui soluzione sarebbe quella del buon senso da parte di vostra zia, che legalmente non vi può impedire di rapportarvi con vostro zio.

Vi auguro di trovare una soluzione a questo spiacevole problema.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 440XXX

buongiorno dottor Corcelli e grazie per la sua risposta, che mi arriva purtroppo quando mio zio è già passato a (sicuramente) miglior vita.
Mia zia ha cercato in ogni modo di impedirci di vederlo anche da morto, chiudeva le porte, minacciava in ogni modo possibile di fare scoppiare qualche casino.
Ad ogni modo la sua risposta mi tranquillizza in merito a discussioni che sicuramente adesso salteranno fuori. Sa, quando una persona muore, sebbene tutto dovrebbe appianarsi, molto spesso ci sono ancora più liti.
Grazie mille per il suo consulto.
Buona giornata