Utente 162XXX
Mia madre nata nel 1940 soffre da diversi anni di disturbi come la Tiroide,ernia cervicale e scoliosi,ernia discale,osteoporosi anche nelle gambe,(di cui una è stata operata al menisco),la notte e durante il giorno avverte episodi di agitazione,quindi continue visite al neurologo,prende anche medicinali come frontal,in più ha dei continui bruciori localizzate tra il perineo e gli organi genitali ancora non risolti(anche qui sono stati eseguiti molti esami come urinocultura ecc...ma niente).Quindi la domanda è questa? Dopo tutti questi disturbi mia madre avrà diritto a una pensione di inv.civile? E a chi mi devo rivolgere se il mio medico crea problemi dicendo che la domanda la deve fare un patronato e che non ha il tempo per farla.Il patronato ci rimanda da lei.Come posso fare se la domanda è di suo diritto? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

il riconoscimento di invalido civile può esser chiesto anche da chi ha più di 65 anni, ma i relativi assegni economici spettano solo ai soggetti dai 18 anni ai 65 anni.
Agli ultra65enni privi di reddito spetta la pensione sociale.
Agli ultra65enni, indipendentemente dal reddito (salvo che passi una prossima norma che allega al reddito) spetta, se vi sono le condizioni, l'indennità di accompagnamento ed i benefici della legge 104/92.

Le domande si fanno all'INPS tramite medico di famiglia oppure tramite il Patronato, il quale, però, solitamente richiede sempre una certificazione del medico di famiglia.
Il suo medico di famiglia può rifiutarsi di fare la domanda di invalidità civile solo se ritenesse che non vi siano i requisiti sanitari sufficienti.

Da quello che le descrive, però, mi pare che non ci siano i requisiti sanitari sufficienti per ottenere una invalidità del 100% nè l'indennità di accompagnamento nè i benefici della legge 104/92.

In ogni caso, un parere più puntuale può essere dato solo visitando la paziente.

invalidità civile
https://www.medicitalia.it/minforma/medicina-legale-e-delle-assicurazioni/178/legge-104-92-l’handicap
https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=86486
http://www.medico-legale.it/invalidita'_civile.html
http://www.medico-legale.it/handicap_legge_10492.html

tabella delle menomazioni
http://www.handylex.org/stato/d050292.shtml


Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 162XXX

Dr.Mario Corcelli la ringrazio e buo weekend.

[#3] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
precisiamo ancora che non si ottiene il riconosciemnto del 100 % o l'accompagno.Quest'ultimo non è avulso dal resto, ma parte integrante della valutazione. Per capirci si parte da non invlaido fino a 100% con assistenza (termine tecnico per indicare accompagno)
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL

[#4] dopo  
Utente 162XXX

Comunque dopo aver fatto la domanda ed essere stata sottoposta a visita medica speriamo che gli venga riconosciuto un punteggio.Ringrazio anche il Dr.Sergio Fucinello,buona serata.