Utente 170XXX
Salve vi scrivo per una questione che riguarda mio padre di 56 anni, circa 19 anni fa subì un incidente sul lavoro, è artigiano(carrozziere),gli entrò una scheggia in un occhio(sn), andò all'usl e per negligenza prese campo un'infezione, ha subito 2 trapianti di cornea non andati a buon fine; all'ultimo intervento( il 3°) non lo hanno potuto operare a causa di un glaucoma. Continua a lavorare con molta difficoltà e il suo occhio sano non è al 100%,anzi sia da vicino che da lontano ha un po' di problemi di vista che non conosco con precisione.Gli è stata riconosciuta un'invalidità inail del 35%.
Ecco le mie domande:
-Se si sottoponesse nuovamente ad una visita inail, è possibile che la sua invalidità aumenti?
-Se si sottoponesse ad un intervento per rimuovere definitivamnte il bulbo oculare per poi utilizzare una protesi, la percentuale di invalidità cambierebbe?
Vi ringrazio.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Mancini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
0% attualità
16% socialità
ANCONA (AN)
CORINALDO (AN)
ALTIDONA (FM)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Gent. Utente,
se l'infortunio risale a 19 anni fa l'Inail ha ormai archiviato la pratica di suo padre.
Per sicurezza si informi in una struttura di patronato oppure invii suo padre nella sede inail di competenza per chiedere informazioni.
Buona serata
Andrea dott. Mancini
Specialista in Medicina Legale e delle Assicurazioni