Utente 211XXX
salve, mio marito si è suicidato lanciandosi dall'ottavo piano. Il magistrato non ha ritenuto opportuno eseguire l'autopsia sul corpo.premetto che non mi hanno chiesto alcuna autorizzazione, io non ero cosciente a seguito a dei sedativi somministrati al momento del mio ingresso al pronto soccorso. Ma ho un grande dubbio poichè mio marito non ha mai mostrato segni di depressione o di altre patologie legati alla psiche.
Non c'erano i presupposti, e non c'era nulla nella nostra vita che possa giustificare un gesto del genere.
Quindi chiedo a voi visto che non trovo risposta se sia possibile richiedere un'autopsia poiché temo che mi abbia nascosto qualche malattia e abbia deciso di non affrontarla. In fine l'autopsia è possibile il costo a chi viene caricato.

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

trattandosi di morte violenta, in ogni caso traumatica, che sia suicidio o disgrazia o altro, lei non può fare altro che una istanza allo stesso Magistrato che non ha autorizzato l'autopsia, spiegando chiaramente i motivi per cui chiede tale accertamento.
Le suggerisco di consultarsi con un avvocato per valutare la strada più adatta da seguire.

Cordiali saluti.
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it