Utente 697XXX
Salve gentili Dott. A breve avrò la visita di commissione per riavere la patente. Ho effettuato gli esami del sangue dopo 45 giorni di astitenza totale da bevande alcoliche. Vorrei sapere però se posso correre il rischio di trovare il cdt elevato. I miei dubbi iniziano a sorgere solo ora e derivano dal fatto che assumo regolarmente un fitointegratore con presenza di alcol etilico (90 gocce al dì, 69%), e un ansiolitico per dormire (minias, 95% di alcol etilico fra gli eccipienti, 5-6 gocce prima di coricarmi). Tengo a precisare che sono diabetico, e sono sempre stato un bevitore più che occasionale. Secondo voi la quantità di alcol presente in queste cose possono essere sufficienti per sballare i valori del cdt?? Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Otello Poli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gent.le utente,
per una risposta adeguata sarebbe necessario conoscere il numero di grammi di alcol assorbiti con l'integratore e con l'ansiolitico.
Ritengo che la possibilità di una positività al test esista (sensibilità 95%, falsi positivi 5%).
Al di fuori della domanda specifica, e senza voler far la morale a nessuno, le faccio notare come il diabete mellito già rappresenta un fattore di rischio per patologie diverse comprese quelle neurologiche sia del SN centrale che periferico. Altrettanto si può affermare per l'alcol sopratutto se consumato in abuso.
Nel caso appena rappresentato la valutazione dei fattori di rischio combinati darà, per così dire, una somma dove uno più uno non fa due ma molto di più.
Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
20% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

il test CDT è molto sensibile e non è l'unico parametro per verificare se una persona beve alcolici o meno, esistono anche i parametri di funzionalità epatica e l'emocromo. Pertanto effettui pure gli esami (che sono obbligatori) e li presenti alla commissione patenti che , unitamente agli altri parametri, giudicherà la sua idoneità alla guida.

Cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#3] dopo  
Utente 697XXX

Gentile Dott Golia la mia domanda non era se fosse stato il caso o meno di effettuare gli esami in quanto so benissimo che sono obbligatori, ho scrtto nel testo iniziale di aver già fatto le analisi del sangue e che avrei avuto la visita in commissione a breve. La mia domanda era se avrei potuto correre dei rischi dato che assumevo specifici integratori/farmaci con l'alcol presente. Oltre tutto la mia domanda risale a più di un mese fa, ho fatto la visista nel frattempo e le analisi sono risultate nella norma. Il vostro lavoro è davvero ammirevole e degno di rispetto, ma se prima di dare una risposta leggeste fino in fondo le domande che vi poniamo e provaste a dare risposte inerenti riuscirebbe ancora meglio. Cordiali saluti.

[#4] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
20% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Buongiorno,
il senso era quello e le risposte non possono sempre essere esaustive per i pazienti, comunque, qualora sia astemio, non corre alcun rischio di alterazione dell'esame CDT. In ogni caso le commissioni patenti hanno recentemente introdotto un nuovo esame (ETG) su 6 cm di capello, che permette di verificare se l'utente ha bevuto alcolici negli ultimi sei mesi.
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona