Utente 317XXX
Gent.Dott,a seguito di una prima gravidanza andata male mi è stata diagnosticata una trombofilia genetica. Esiste un'esenzione dal ticket, a prescindere da un'eventuale gravidanza? Se si, per quali esami? Ho un lavoro come dipendente a tempo indeterminato e giá per la precedente gravidanza ho usufruito dell'interdizione anticipata dal lavoro (rinnovata mese per mese), ma per altre ragioni. Alla luce della patologia diagnosticatami sarebbe possibile usufruire sin dal'inizio della prossima gravidanza di un'astensione per tutti i mesi precedenti la maternitá obbligatoria? Cioè un'astensione che non vada autorizzata dall'Asl mese per mese? Sarebbe anche così gentile da lasciarmi qualche riferimento normativo? La ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

al link di seguito trova il recapito del Servizio dell'Azienda Sanitaria Locale di Avellino, che ha la competenza per disporre l'astensione anticipata dal lavoro per il Suo caso, ove sussistano i presupposti previsti dal D.Lgs. 151/01, art.17, comma 2°, lettera a) : "preesistenti forme morbose che si presume possano essere aggravate dallo stato di gravidanza".
http://www.aslavellino.it/drupal6/node/1081

Per quanto riguarda l'esenzione dal ticket, la patologia "trombofilia genetica" dovrebbe rientrare fra le malattie rare di cui al Codice RDG 020 "Difetti ereditari della coagulazione", che comprendono i "disordini ereditari trombofilici".
Consulti a tale proposito il sito dedicato del Ministero della Salute:
http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_4.jsp?lingua=italiano&tema=Assistenza, ospedale e territorio&area=Malattie rare

Distinti Saluti.


Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]