Utente 317XXX
Buongiorno,
mia moglie è in cinta alla 16a settimana.
Quando era al terzo mese (in data 20 luglio) ha eseguito il test del CITOMEGALOVIRUs con valori negativi sia delle IGM che delle IGG.
Un mese dopo, (26 agosto) durante la 15 settimana, ha ripetuto il test risultando positiva ad entrambi, IGG (23,8 UA/ml) e IGM.
Le domande sono:
1. è possibile che a distanza di un mese soltanto abbia contratto il virus e abbia già sviluppato IGG positive?
2. il valore delle IGG è basso? a qualche significato?
3. è possibile i valori non siano indicativi a causa di falso positivo o reazione degli anticorpi a virus della stessa famiglia?
Abbiamo già prenotato visita specifica in ospedale ma siamo molto preoccupati.
Grazie mille.
Alessandro

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le riporto un dato , il 60 % circa delle IgM anti -CMV riscontrate in donne gravide sono risultate dei falsi positivi , e che solo 1 donna su 5 con IgM positive presentava di fatto una infezione primaria,.
L' interpretazione delle delle IgM POSITIVE va affidato ad un centro specializzato di riferimento , e si basa sull'impiego del TEST DI AVIDITA' delle IgG ( bassa percentuale di avidità = infezione acuta ; alta percentuale di avidità = infezione pregressa) e sul follow-up sierologico.
In bocca al lupo!!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI