Utente 122XXX
Buongiorno a tutti,
volevo gentilmente sapere se è previstà l'indennità di frequenza per la diagnosi in oggetto.
Al minore già è stato concesso l'art.3 comma 1 della legge 104

Grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

come già ebbe occasione di risponderLe il collega Dott. Corcelli in un precedente simile consulto (15-02-2013) , non è la patologia in sé, e quindi la diagnosi, a determinare la concessione dell' indennità di frequenza, ma la situazione clinica concreta conseguente alla patologia che, accertata dalla competente Commissione, viene giudicata comportare per il minore "difficoltà persistenti a svolgere i compiti e le funzioni proprie dell’età".
Inoltre debbono essere soddisfatti i requisiti amministrativi previsti dalla Legge in materia di tetto reddituale, residenza e cittadinanza.
Il riconoscimento della condizione ex art.3, comma 1 della legge 104/92 riguarda un ambito differente, e pertanto non è assimilabile a quanto necessario per fruire dell'indennità in questione.

Distinti Saluti




Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]