Utente 443XXX
Buonasera,
In seguito ad un incidente stradale in autostrada, ho riportato diverse lesioni, quali: ernia cervicale c3-c4, anterolistesi c2-c3, acufene orecchio sx, turbe dell'equilibrio, lesione alla cornea con fotosensibilità permanente(tutto certificato da esami e medici specialisti) e una sindrome di ansia generalizzata (verificata dal mio medico legale, ma non altrimenti certificata).
A breve dovrò effettuare la visita dal medico legale dell'assicurazione, ovvero della controparte.
L'agenzia che mi sta seguendo per il sinistro, oggi mi fa sapere che in accordo con il mio medico legale, vista la particolarità delle lesioni rispetto al tipo di sinistro, preferiscono non darmi un punteggio finale prima di vedere la valutazione del medico dell'assicurazione.
Ma lo scopo del mio medico legale, non é quello di stendere una perizia legale sulla base della quale si decide il danno da richiedere?
Se ci adeguiamo a ciò che proporrà l'assicurazione, non rischio di essere penalizzata in termini di punteggio di invalidità?
Grazie per l'attenzione e per la risposta che vorrete concedermi.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,
quanto Lei riferisce fa parte delle strategie che gli studi legali e le agenzie che si occupano di risarcimenti adottano al duplice fine di soddisfare il cliente ed evitare il contenzioso con le compagnie assicurative.
Personalmente, quando mi e' stato richiesto dal periziando, ho sempre effettuato una valutazione "pro veritate", facendo tuttavia presente all' interessato di non esibirla anticipatamente all' assicurazione, giusto per il fatto che talora (ma raramente) la proposta di transazione avrebbe potuto essere piu' favorevole, e quindi suggerendo di valutare la proposta alla luce del grado di invalidita' (temporanea e permanente) da me stimato, e poi decidere se accettare tale proposta, trattare ulteriormente oppure andare in contenzioso, fermo restando che in tale ultimo caso avrei garantito di sostenere, come perito di parte, la mia valutazione.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 443XXX

Gent.mo Dr. Mascotti,
Grazie mille per la cortese risposta.
Distinti Saluti