Utente cancellato
buondì! dopo 15 mesi tra intervento per carcinoma g3 scarsamente differenziato infiltrante, al quale è seguita una chemio durata quasi 6 mesi, una radioterapia di 30 gg, sto finendo di assumere via endovena il transtuzumab e ho iniziato il follow-up. Gli esami stanno andando bene, la scintigrafia ha dato un accumulo del radiotracciante sulla 5 costola, alla quale è seguita una lastra mirata, che ha dato l'assenza di qualsiasi cosa. e quindi questo accumulo a cosa è dovuto? Io non sono caduta, non ho osteoporosi, non è un secondarismo costale, mi perdoni, ma né il radiologo e neanche l'oncologo hanno saputo rispondermi. Perché questo radio tracciante ha dato un iperaccumulo su questa costola. Lei può darmi un parere?
Grazie

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E chi può saperlo (^___^) ??

L'esame ha bassa specificità ed alta sensibilità e può dare un accumulo anche in presenza (tipica per quella sede) di un trauma che ha dato scarsa sintomatologia.

All'atto pratico...me ne fregherei e non ci penserei più (^___^)

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com