Utente 119XXX
Buongiorno,
vorrei un parere da parte Vostra,sono incinta a 8settimana+5giorni, oggi un mio collega che non sa nulla della gravidanza (fra l'altro ottenuta dopo anni di calvario) è venuto a parlare con me, abbiamo chiacchierato per un paio di minuti quando mi dice: non sei incinta? Perchè ho fatto un esame con liquido radioattivo e mi hanno detto di star lontano da persone in gravidanza per 3 giorni (dopo varie ricerche credo abbia fatto una scintigrafia). L'ho mandato via subito ma sono molto agitata e preoccupata....prima che me lo dicesse gli ho anche toccato amichevolmente la mano....
Puo' essere successo un danno anche con così poca esposizione?
Vi ringrazio per una risposta.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Suppongo lo stato di ansia e vedo che nessuno in questa area le ha risposto.

Occorre sapere che tipo di esame sia stato praticato.
Ad esempio se si tratta di una Pet le sostanze somministrate sono smaltite in poche ore
Se si tratta di una scintigrafia a scopo diagnostico
la quantità di sostanze radioattive somministrate è così piccola che non è richiesta alcuna speciale precauzione dopo la loro esecuzione.

In caso contrario sarebbe stato avvertito il suo amico per iscritto all'atto di dimissione dall'esame.

Infatti di solito il paziente può tranquillamente utilizzare i mezzi pubblici per rientrare alla propria abitazione o viaggiare in macchina con eventuali accompagnatori.
L'unica norma prudenziale consigliata è di evitare di tenere in braccio bambini piccoli fino al giorno successivo all'indagine o contatti (non certo la stretta di mano) con donne in gravidanza.

Da quanto ci ha descritto ritengo che non sia giustificabile alcuna preoccupazione e se vuole maggiore tranquillità contatti il centro dove ha eseguito l'esame precisando quale esame sia stato eseguito e dopo quanto tempo sia avvenuto il contatto.

Comunque...anche il suo amico è un bel volpino : prima le dà la mano e poi le chiede se è incinta!!!!
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 119XXX

Per prima cosa la ringrazio tantissimo per l’attenzione e la sua risposta!
L’ansia era davvero tanta, ho contattato la mia ginecologa e ho provato a chiamare anche i vari reparti ginecologia degli ospedali della mia zona e mi hanno tutti tranquillizzato.
Lunedi poi sono riuscita a parlare proprio con il medico che ha effettuato l’esame al mio collega; ovviamente per privacy non mi ha detto che esame ha fatto, ma mi tranquillizzato dicendomi che per l’esame che aveva fatto, il liquido usato e la distanza che abbiamo mantenuto di circa 1 metro non dovrebbero esserci conseguenze (anche per la stretta di mano).
Adesso sono piu’ tranquilla anche se aspetto l’esito dell’ultrascreen a fine luglio e della morfologica a settembre….comunque vada adesso cerco di essere serena, di pensare positivo e di godermi ogni istante di questa gravidanza così tanto cercata, anche perché l’ansia farebbe male al mio bambino magari ancora piu’ di quanto possa averne fatto il contatto con il mio collega.
La ringrazio ancora e la saluto caramente.