L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 220XXX
Buongiorno,
da sempre soffro di allergia stagionale a graminaceae e polline. Volevo iniziare a trovare una soluzione preventiva a questo problema e ho pensato di provare con l'omeopatia.
Considerando che i miei sintomi sono essenzialmente rossore e gonfiore agli occhi, con prurito lieve e rinite lieve cosa mi consigliate? On line ho trovato: Pulsatilla, Euphrasia collirio, Allium cepa e Sabadilla. Quale si addice più al mio problema? e posso associare i vari granuli o è essenziale usare un tipo per volta?
grazie in anticipo!

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
può trovare risposte utili al suo problema in questo mio articolo
https://www.medicitalia.it/minforma/medicine-non-convenzionali/364-allergie-stagionali.html

Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica

[#2] dopo  
Utente 220XXX

Ho letto il suo articolo e come rimedio ho provato per ora "Pollensì" della Boiron su consiglio del farmacista. Ho però un ulteriore domanda: è possibile che usandolo in prevenzioni mi abbia causato l'allergia? siccome è qualche giorno che ho un occhio parzialmente arrossato (sintomo comune della mia allergia)? anche se ho preso solo 5 granuli una volta sola?
Posso trovare rimedio utilizzando qualcosa del suo articolo?
grazie

[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

Pollensì non può averle causato sintomi allergici e poi...solo 5 granuli assunti una volta sola proprio no;
gli articoli divulgativi servono proprio a dare dei suggerimenti...certamente parziali ma che a volte possono essere di grande giovamento.

La terapia approfondita la può formulare solamente il medico sul paziente che ha difronte.

Cordiali saluti.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica