Utente 203XXX
Buon giorno dottore. sono un iperteso e assumo neoletan plus100 e antacal 50mg
ed ho assumo inoltre proxil 300 un antiinfiammatorio per il ginocchio che dovrei a breve intervenire inserendo una protesi totale. da circo unb mese il medico mi ha fatto smettere proxil dicendomi che era la causa della creatinina alta valore 1.43. valore dell'uricemia n7,4. Mi ha prescritto ALLOPURiNOLO TEVA 300 MG E ALFOSUZINA SANDOZ 10 MG. Precedentemente mi era successo un episodio notturno con un forte dolore vicino all'articolazione della caviglia con gonfiore al quale il medicio mi disse che era causa di una storta.
sono tre giorni che prendo allopurinolo e alfosuzina e i miei piedi e caviglie sono gonfissime e doloranti e non riesco camminare e questa notte si e' ripetuto il male improvviso alla caviglia ma dall'altro piede, cosa che deduco che non si tratta di una storta. Per quanto riguarda l'urinare non ho mai urinato tantissimo ma da quando prendo quelle compresse la cosa e' molto peggiorata.
urino pochissimo. questa mattina ho sospeso i farmaci prendendo quelli abituali
P:S: assumevo anche PRADIF per la prostata.
Desidererei avere un suo consiglio e un suo parere su cosa potrebbe essere la causa di quanto ho esposto. La ringrazio infinitamente Orietta

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
dal punto di vista urologico, le devo precisare che l'alfuzosina (e non alfosuzina) è un farmaco molto simile al Pradif (tamsulosina) e viene utilizzato per compensare i disturbi ad urinare, dovuti perlopiù a problemi prostatici. L'efficacia è ovviamente molto variabile da caso a caso, quindi se lei era abituato all'efficacia del Pradif ed il cambio di farmaco ha peggiorato le cose, senz'altro ha fatto bene a tornare sui suoi passi. Comunque, se è bastato così poco a scatenare una recrudescenza dei sintomi ad urinare, verosimilmente la sua situazione prostatica merita qualche attenzione in più. Sarà utile che si faccia rivalutare presto da un nostro Collega specialista in urologia. Per quanto riguarda gli altri sintomi, l'ipotesi della gotta è molto suggestiva. L'allopurinolo è certamente indicato, ma per l'attacco acuto sono necessarie altre terapie (ad esempio colchicina) di cui sarà opportuno parlare con il suo medico curante.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 203XXX

La ringrazio tantissimo Dottore della sua sollecita risposta. e come pensavo amch'io
una visita urologica che una volta facevo tutti gli anni con eco all'addome superiore ed inferiore, cosa che non faccio piu da quattro anni per il semplice motivo che il mio medico di famiglia non lo riteneva necessario. Questa volta ho insistito visto che anche il PSA aumenta di anno in anno da 1,61 e' arrivato a 3,32. Ho già anche prenotato la visita urologica ma temo ci sia qualcosa anche ai reni.
Le rinnovo i miei ringraziamenti e sentitamente la saluto. Orietta