x

x

Reflusso e infezione

Salve Dottore ,

sono un ragazzo diversamente abile con vescica neurologica.....Fatto un ricovero per prolemi con la vescica , abbiamo scoperto da una cistografia che ho reflusso..il medico mi ha fatto fare anche una scintigrafia con questo esito:

Reni in sede , il destro di dimensioni ridotte ed ipocaptante rispetto al controlaterale. Il rene destro contribuisce per il 27% ed il sinistro per il 73% alla funzione renale totale.

L'analisi del tracciato nefrografico del rene destro mostra ridotta fase perfusiva e glomerulare , lievemente rallentata la fase escretiva .

G.F.R rene dx 25 ml/min
G.F.R rene sx 67 ml/min
G.F.R totale 92 ml/min

Tempo al picco parenchimale : 5min per entrambi

CONCLUSIONI

Riduzione di grado moderato della funzione di filtrazione glormerulare del rene destro con iperfunzione compensatoria del rene controlaterale.



[#1]
Dr. Remo Luciani Nefrologo 839 52 7
non è chaira la domanda ? cosa vuole sapere nello specifico?

Dr. Remo Luciani

[#2]
dopo
Utente
Utente
Vorrei sapere un Vostro parere su questa scintigrafia e se c'è il rischio di dover togliere il rene dx........Grazie .......Distinti Saluti
[#3]
Dr. Remo Luciani Nefrologo 839 52 7
Egregio Utente,
la scintigrafia da Lei eseguita dimostra la presenza di un rene destro con una riduzione discreta della funzionalità dovuta verosimilmente ad una problmeatica di reflusso vescicoureterale misconosciuto. tale problematica verosimilemnte è da correlare con la sua storia clinica di vescica neurologica. Allo stato però il rene destro non è del tutto "spento" e laddove non ci sono episodi infettivi severi (pielonefriti) l'atteggiamento giusto è quello di tenerlo da conto. Qualora si presentassero suddette problematiche con ripetuti episodi pielonefritici può essere valutata un'eventuale nefrectomia in laparoscopia.
Stia tranquillo
Dr Remo Luciani
[#4]
dopo
Utente
Utente
Capito....Grazie mille Dottore....Distinti Saluti

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto