Utente 304XXX
salve . sono una donna di 34 anni e incinta di 13 settimane circa. da circa 4 mesi soffro di coliche dovute a sabbiolina presente nel rene sinistro. qual è l'alimentazione giusta da seguire in questo caso?
premetto che assumo deltacortene da 5 , eparina e aspirinetta dall'inizio della gravidanza.
sto assumendo spasmex supposte ogni 8 ore quando ho questo dolore "sopportabile".

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
abbiamo più di qualche dubbio che coliche ripetute possano essere causate solo da "sabbiolina", della quale il rene non può certo essere fonte inesauribile. Più probabile la presenza di un vero piccolo calcolo in transito, ma purtroppo la gravidanza in corso non rende possibile eseguire indagini radiologiche approfondite (TAC) e con l'ecografia non è possibile documentare l'uretere con precisione per buona parte del suo decorso. La terapia antispastica può essere efficace sul dolore, ma non aiuta la progressione. Non sappiamo perché lei assuma il cortisone, ma questo potrebbe teoricamente essere utile, anche se all'atto pratico questo non sembra dimostrarsi. Le consiglieremmo pertanto di ripetere una accurata ecografia reno-vescicale, ma se il dolore si presentasse persistente e molto fastidioso, vi sarebbero probabilmente indicazioni ad inserire un'endoprotesi dell'uretere (stent o doppio-j) fino alla fine della gravidanza. L'alimentazione non ha alcuna influenza a breve termine, più importante può essere una buona idratazone, ma senza eccessi.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 304XXX

grazie. per la risposta.
assumo cortisone perché negli ultimi due anni ho perso due gravidanze e il nuovo ginecologo mi ha dato questa cura ,però non so fino a quando.
per quanto riguarda il dolore, non è fastidioso, ma è persistente.

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Le raccomandiamo di ripetere l'ecografia renale, per valutare l'eventuale incremento della dilatazione delle cavità del rene.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 304XXX

grazie ancora. ho appena prenotato una ecografia renale. ho l'appuntamento stasera alle 21:15. le scriverò subito il referto.

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Ricordi sempre che il nostro ruolo è unicamente informativo, la situazione dovrà essere comunque valutata direttamente da un nostro Collega.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 304XXX

salve dottore. ecco il referto
entrambi i reni sono in sede e regolari per forma, volume e ecostruttura con normale quota parenchimale.
presenza bilateralmente di lieve dilatazione delle vie ecretrici e di minute immagini di renella a sinistra.
regolare e simmetrico afflusso di urina in vescica .
lieve dilatazione anche dell'uretere distale di sinistra

[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Le modeste alterazioni potrebbero essere compatibili anche solo con lo stato di gravidanza. Non vi sono in linea di massima indicazioni operative, ma a mantenere la situazione sotto controllo, pronti a ripetere l'ecografia qualora i disturbi dovessero aumentare di intensità. Continui a bere parecchia acqua.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 304XXX

grazie.