Fisioterapia e basta o posso provare metodi come l'agopuntura

Buongiorno
dall'anno scorso mi è stata riscontrata un ernia discale e da alcuni mesi i dolori a schiena e soprattutto a braccia stanno aumentando.
Dopo una visita neurochirurgica mi è stato consigliato di non intervenire chirurgicamente in quanto l'ernia piu grossa C5-C6 non sembra darmi problemi, mentre la protusione C6-C7 è quella che mi genera i grossi dolori.
Di seguito posto gli esiti dei rx rachide cervicale e della risonanza.
Cosa è meglio fare x ovviare ai dolori? Non vorrei continuare a riempirmi di antidolorifici..
Grazie
RX
Lieve deviazione verso destra dell'asse del rachide cervicale. abolizione della fisioligica lordosi cervicale con tendenza all'inversione.
Uncoartrosi diffusa al rachide cervicale con discopatie al tratto distale dove sono piu evidenti le manifestazioni atrosiche con iniziali appuntimenti osteofitosici marginali.
Lieve limitazione funzionale nele prove dinamiche di massima flesso estensione.

RISONANZA
Rispetto al precedente esame RM del 2009 si osserva incremento dei segni diffusi di sofferenza del rachide cervicale a carattere degenerativo osteo-sclerotico. sono incrementate le apposizioni osteofitosiche marginali posteriori che determinano restringimento del canale vertebrale e dei forami di coniugazione bilateralmente ma in particolare sul versante sinistro dove non si possono escludere fenomeni irritativi radicolari negli spazi compresi C4-C7.
In questo contesto si sovrappongono l'erniazione discale mediana tra C5-C6 che apapre lievemente incrementata ma ancora contenuta dal legamento longitudinale posteriore, in assenza di evidenti segni di sofferenza midollare a carattere compressivo.
tra C6-C7 comparsa di protrusione discale paramediana sinistra. Si rilava anche maggiore tendenza all'inversione della curva.

Io non so piu veramente cosa fare per farmi passare i dolori...
Voi cosa mi consigliereste? Fisioterapia e basta o posso provare metodi come l'agopuntura (giusto per fare un esempio?)
Ho provato la chiropratica/osteopatia ma sono terapie che mi hanno nettamente peggiorato la situazione, in particolare la prima...
Grazie
[#1]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
Gentile Utente,


dovrebbe meglio descrivere i suoi sintomi, in particolare la distribuzione del dolore.
Via web senza valutare gli esami eseguiti non è possibile valutare il ruolo delle alterazioni descritte nella genesi della sua sintomatologia.

Generalmente la terapia medica consigliata consta di antiinfiammatori per 7 -10 gg ed eventualmente fisioterapia.

L'agopuntura non fa parte della medicina occidentale, ovvero i suoi benefici non sono stati validati scientificamente.

Cordiali saluti,

Dr Paolo Perrini
Neurochirurgia Universitaria,
Ospedale "Santa Chiara", Pisa.
perrinipaolo@hotmail.com
www.perrinipaolo.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta.
I sintomi sono dei forti dolori sulla zona sinistra della schiena ad altezza scapola e via via scendendo sul braccio sinistro nella parte posteriore del braccio fino ad arrivare al gomito. In piu capita spesso dia vere formicolio alle mani. Senza contare che abbassando la testa verso il basso arriva una fitta fortissima come un coltello piantato nella schiena. La visita dal neurochirurgo mi ha consigliato di non effettuare l'operazione ma di fare fisioterapia per un po e tra 6 mesi riprensetarmi ad un controllo.
Io però ho i dolori che aumentano di frequenza e intensità e non so piu che spiecialista sia meglio.... fisioterapista? fisiatra? neurochirurgo? A chi mi posso affidare con fiducia?
[#3]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
Gentile Utente,

dato che è stato visitato da un neurochirurgo il mio consiglio è di praticare terapia antinfiammatoria e fisioterapia. In caso di persistenza della sintomatologia tornerei a visita neurochirurgica prima dei 6 mesi.
Dato che le è stato detto che sembra non esserci congruenza tra i suoi sintomi e i reperti RM, a mio parere potrebbe essere indicata l'esecuzione di una EMG arti superiori per avere ulteriori informazioni.

Cordiali saluti,

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ora sto seguendo un fisioterapista da cui inizierò settimana prossima ma vorrei sapere quale terapia potrebbe essere valida come antinfiamamtoria.
Mi è stato detto che i miei dolori sono piu causati dalla protusione C6-C7 che non dall ernia C5-C6. Che cos'è la EMG che mi menzionava?
grazie
[#5]
Prof. Paolo Perrini Neurochirurgo 817 37
La EMG è lo studio elettromiografico e consiste nella registrazione dell'attività elettrica muscolare. La EMG nel suo caso permetterebbe di valutare quale radice nervosa è compressa a livello cervicale.
La terapia antinfiammatoria consta di FANS.
Cordialità,

[#6]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. Signore,
pur condividendo il parere del collega Perrini e quanto Le ha consigliato,rimango invece perplesso su quanto Le avrebbe detto il collega che L'ha visitata sconsigliando l'intervento.
Fermo restando che la nostra consulenza on-line non può sostituire in alcun modo una visita diretta, quanto Lei descrive dei Suoi sintomi e quanto emergerebbe dalla RM,la corrispondenza tra la patologia presente a C5-C6 e C6-C7 sembrerebbe evidente.
Tra l'altro mi pare di capire che sia i sintomi che le immagini RM siano peggiorati rispetto a un controllo precedente.
Se le cose stanno così non vedo quale alternativa possa esserci diversa dall'intervento.

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, La saluto con cordialità

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa