Piccolo bozzo teca cranica

egregi dottori,

circa 5 o 6 anni fa scoprii di avere un piccolo bozzo sottocutaneo nella teca cranica in regione occipitale-parietale, duro e assolutamente indolore. Una radiografia, effettuata nel Luglio 2006 parlava di "circoscritta area di ipodiafania a bordi netti modicamente irregolari, apparentemente priva di signififato clinico." Circa due anni dopo, Aprile 2008, mi sono di nuovo sottoposto a controllo, questa volta tramite ecografia, dei tessuti superficiali che evidenziava, "la presenza di una irregolarità del profilo osseo del diametro di circa mm 7 (iperostosi?). Non evidenti nei tessuti sottocutanei patologie solide espansive di rilievo ecografico" . Recentemente, ma per altri motivi, (cefalea muscolo tensivo poi passata) mi sono sottoposto a RMN che non faceva nessuna menzione di tale area e non riscontrava alcunchè di anomalo nell'encefalo. Il problema è: ogni tanto "mi ricordo" di avere questo bozzo che continua ad essere indolore e non so giudicare al tatto se è cresciuto o no. Che cosa potrebbe essere? iperostosi? dovrò continuamente controllarne le dimensioni? Potrebbe degenerare in qualcosa di brutto?
Ringrazio per l'eventuale cortese risposta
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Gent.le Utente,
direi che la "bozza"meriti di essere seguita periodicamente ma non mi appare di tipo preoccupante.
Più che una RMN, per l'osso forse andrà meglio una tac per osso e, perchè no, una radiografia del cranio fatta con le opportune proiezioni per valutare l'eventuale evoluzione.
Se non ci sono altri motivi di allarme clinico o strumentali, direi di stare tranquillo.
Cordialmente.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
Egr. dottore ,

ringrazio per la sua gentile e sollecita risposta. Solo una precisazione: mi ero dimenticato di precisare la mia età! Ho attualmente 66 anni e pertanto la scoperta di questo bozzo risale a quando ne avevo circa 60. Ciò sembrerebbe indicare una lenta o assente evoluzione del bozzo. Potrebbe trattarsi di una semplice cisti ossea?

Grazie di nuovo
[#3]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Direi che una tac cranica fatta specificatamente per osso, possa darci la specifica definizione.
Per il resto, sono d'accordo con Lei.
Cordialmente.
[#4]
dopo
Utente
Utente
grazie dottore, ancora una volta ringrazio per la Sua sollecita risposta

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa