Meningite o cosa?

Buongiorno cari dottori,

Vi presento il mio caso, è da circa 20 gg che accuso durante la giornata dolori e fitte sopportabili ma fastidiose sopra gli occhi, dalle tempie e talvolta si rispecchiano sul collo. Una mattina ho cominciato ad avvertire fastidio agli occhi (miodisopsie?) e fotofobia, che mi costringono a tenere sempre gli occhi socchiusi, presa dal panico sono andata al pronto soccorso ed il risultato è stato che gli occhi sono a posto ma ho un otite bilaterale.
E' 20 gg che mi alzo con le orecchie tappate e tutto il giorno avverto dolori facciali alla testa alla nuca (dolori sopportabili), le orecchie non mi fanno male, sento solo un leggero dolore esterno se premo dietro al padiglione auricolare.
Ho un continuo senso di ovattamento alla testa e il naso alla mattina è tappato da una sola narice a volte la destra talvolta la sinistra, tutte le mattine i miei occhi sono pesi e stanchi spesso se tocco gli zigomi o la fronte dal setto nasale ho dolore, questa situazione mi crea ansia e mi fa pensare a qualcosa di grave, sopratutto perchè nessuno mi dice cosa ho esattamente il mio neurologo mi ha prescritto una TAC cerebrale e una Massiccio facciale che effettuerò lunedì.

Sono arrivata al limite dello stress e della mia ipocondria, navigo su internet e ho visto che i miei sintomi:
testa ovattata
dolore alla testa
fotofobia
otite

sono riconducibili alla meningite, le mie domande sono le seguenti:

da una TAC si può vedere se ho la meningite?
cosa potrebbe essere questo ammasso di sintomi?
appena ho il referto posso disturbarvi nuovamente?

Grazie mille
saluti
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Invece di pensare alla meningite, perchè non pensa alla più probabile sinusite?
Comunque ci faccia sapere l'esito della TAC.

Buona domenica
[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dott. Migliaccio, non vedo l'ora che sia domani.

Ormai è un incubo non vivo più mi alzo alla mattina e ho gli occhi stanchissimi e la testa vuota, gli occhi sembrano vogliano chiudersi.

Non riesco nemmeno più ad uscire, quando fuori sento che ho qualcosa e mi fa impazzire il non sapere cose, la testa è vuota e confusa non so più che fare.

Spero sia sinusite ma non ho perdite dal naso, al massimo ho delle fuoriuscite di muco trasparente abbondanti dopo un bel pianto liberatorio che ultimamente avviene spesso.

Se dalla TAC non risultasse niente potrei impazzire. Mi scusi ma sono tremendamente stanca in più il fatto di essere stata ipocondriaca per anni mi demoralizza di più, perchè ora nessuno mi crede e nessuno crede ad un mio VERO disagio. Intanto Le comunico che dopo 4 gg di antibiotico le orecchie sono ancora tappate.

Vorrei capire cos'ho, scusi lo sfogo e buona domenica.
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
<<Se dalla TAC non risultasse niente potrei impazzire>>
Allora Lei vuole a tutti i costi avere qualcosa?
[#4]
dopo
Utente
Utente
Ha ragione, sembra così, perchè può sembrare una follia ma quello che mi fa star male è il non capire cos'ho.

E' come se fosse un'ossessione alla ricerca di ciò che mi da disagio, se mi dicessero è sinusite saprei il nome del "disagio" ma così mi sembra di impazzire, non riesco più a condurre una vita normale, ora sono uscita con i miei occhi pesi e la mia testa vuota, e quel pensiero che mi dice: "Hai qualcosa e non sai cosa, e puoi morire senza averlo capito".


Scusi lo sfogo e grazie per l'attenzione che rivolge ad una ragazza di 26 anni in difficoltà, che non sa godersi la sua vita
[#5]
dopo
Utente
Utente
Io soffro di depressione e DOC, e allora i medici riconducono tutto a quello, Le faccio un esempio, sono andata dal medico di base e gli ho detto: NON SENTO HO LE ORECCHIE TAPPATE, e lui: E' la tua ansia, così sono andata al pronto soccorso e mi hanno guardato le orecchie dicendomi che ho un otite bilaterale di origine sconosciuta.
Quindi il mio dubbio è che tutti sottovalutino il mio problema credendo che sia la solita depressione e panico.
[#6]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signorina,
sapesse quante cose non avremo capito dopo la morte!
Chi è credente può sperare di conoscere, nell'aldilà, i segreti del mondo e del perchè della vita, chi non lo è e crede nel nulla, avrà il cruccio di non sapere perchè è vissuto.
Lasciando stare la filosofia, per il momento cerchi di stare con i piedi per terra.
I Suoi sintomi non sono certo di una meningite, ma se Lei continua in questo modo, sarà uno psichiatra a doversi occupare di Lei.

Buona notte

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa