Mielopatia cervicale

Salve ho 49 anni volevo chiedere se la mielopatia cervicale deve per forza essere operata oppure ci sono delle cure che possono ridurre i sintomi.grazie
[#1]
Dr. Alessandro Rinaldi Neurochirurgo, Neurologo 377 20 7
Buon giorno,
Alla sua sibillina domanda rispondo no, non deve essere 'per forza' operata!
La mielopatia cervicale vera però è da intendere una sindrome neurologica cronica, dovuta alla compressione del midollo e delle radici cervicali da parte di segmenti osteoarticolari degenerati e deformati appunto in modo tale da comprimere le strutture nervose. Si viene così a determinare una serie di disturbi con dolore, alterazioni sensitivo-motorie agli arti superiori e spasticità agli arti inferiori, poco compatibili con una normale vita di relazione e quindi di sicuro interesse chirurgico.
Se però lei per 'mielopatia cervicale' intende generici dolori in regione cervicale ed ev. associate vertigini, allora la sindrome appare molto sfumata ed in questo caso è possibile adottare un atteggiamento di attesa e di cure conservative già da lei praticate.
Cordiali saluti
dr Rinaldi

Dr. Alessandro  Rinaldi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie Dr Rinaldi avrò tra poco l'esito della RM e le invierò l'esito io ho un ernia a livello di C5 C6 con compressione midolllare la tenevo sotto controllo, ma per non rinunciare ad un posto di ruolo fuori dalla mia città adesso ne pago le conseguenze. del resto nessuno mi aveva deto che stare seduta in macchina girare la testa per controllare il traffico il mio midollo avrebbe soferto e ora mi ritrovo con formicolio mani gambe pesanti e trovo anche difficolta nel deambulare. ho troppa paura dell'intervento.grazie per il suo consulto a presto
[#3]
Dr. Alessandro Rinaldi Neurochirurgo, Neurologo 377 20 7
Prego, Signora
consideri - per razionalizzare un sentimento naturale come la paura - che in mani esperte l'intervento puo' durare circa 2 ore, il ricovero circa 3 giorni, i risultati spesso piu' soddisfacenti delle ernie lombosacrali.
Comunque decida in serenita' ma senza trascurarsi.
Cordiali saluti
dr Rinaldi
[#4]
dopo
Utente
Utente
Caro Dr questo e il Referto: è stato studiato il tratto di rachide compreso tra il basicranio e Th2 rettilineizzazione del rachide in clinostatismo. normoallineati metameri sul piano sagittale.discretiappuntimenti spondilosici con eversione delle limitanti somatiche contrapposte specie a livello di c5 c6 ove si apprezza riduzione dello spazio intersomatico e protrusione ad ampio raggio del disco intersomatico he in sede mediana acquista i caratteri di ernia determinando canellazione el tessuto perimidollare anteriore ed esercitano notevole impronda sulla corda midollare.Lieve protusione ad ampio raggiodel disco intersomaticoC3 C4 con prevalenza focale mediana che determinaparziale cancellazione del tesuto perimidollare anteriore ed improntadelicatamente la superficie ventrale midollare.il tratto midollare in esame è nella norma per morfologia e caratteristiche di segnale.caro Dr Rinaldi sono un'infermiera e sono sicura che questa RM non è bella.
[#5]
Dr. Alessandro Rinaldi Neurochirurgo, Neurologo 377 20 7
Gentile Signora
purtroppo e' vero che per chi lavora in ambiente sanitario e conosce i pro e i contro delle cure ci puo' essere qualche timore in piu'. Se ha pero' esperienza in ambienti specialistici di buon livello converra' che la coscenza del medico ed il corretto rapporto di fiducia riducono questi timori e permettono di affrntare le cure con piu' coraggio. Direi che qui sta la differenza tra informarsi da soli (!!) davanti ad un freddo schermo fatto al limite di una carrellata di dati statistici, e l'informazione data direttamente da un medico in carne ed ossa capace di comunicare oltre alle necessarie informazioni anche dei sentimenti comuni, degli incoraggiamenti delle rassicurazioni li dove e' possibile tali da rispecchiare a pieno la ricchezza dell'animo umano.
Cio' detto, credo che lo stato del disco C5-C6 sia da tenere sotto controllo in quanto sembra il piu' danneggiato ed il piu' a rischio di crearle problemi. Sara' lei a sapere dalle sue condizioni quando sia giunto il momento di affidarsi alle cure del medico.
Cordiali saluti
dr Rinaldi
[#6]
dopo
Utente
Utente
sempre grazie dott Rinaldi purtroppo lei sa che quando la cosa tocca a te siamo i

peggiori pazienti il conoscere e il sapere non ti giustifica ma ti porta ad affrontare la

tua malattia diversamente.So che il disco più danneggiato sia a quel livello ho sempre cercato per ben 5 anni di stare attenta a tutte quelle cosa che mi



porterebbero a stare male ma da un paio di giorni il mio midollo fa i capricci..ho cominciato ad avere formicolii alle mani ed ora anche alle gambe è come se fossero fasciate i miei figli mi dicono che somiglio a pinocchio che aveva le gambe di legno.Sto facendo una cura per alleviare questi sintomi che spero passino al più presto, assumo medrol cps da 4mg 2 volte al giorno necitile cps 2 volte al di e neuroben 3 al dì. questa cura secondo lei va bene se capisco che i miei disturbi non passano opterò affidandomi nelle mani di DIO all'intervento..
Cordiali saluti e buona domenica.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa