Ipofisi - problematica

Il ciclo ora è più regolare

venerdì 21 febbraio 2014, ore 13:39:08 da Utente 337780 [ Invia Messaggio Privato ]
Buon giorno,
volevo chiederle un chiarimento in merito ad un problema che ho. Sono stata operata nel 2009 per ca papillare tiroide esteso ai margini di resezione. Sono stata sottoposta dopo l’operazione ad un trattamento radiometabolico. Iperprolattinemia modesta di vecchia data. Ho eseguito una rm all’ipofisi nel 2009 che mi ha dato questo esito "la ghiandola presenta regolari dimensioni e contorni. Al suo interno dopo m.d.c. si riconosce nei settori posteriori una piccolissima zona di ridotta impregnazione che potrebbe riferirsi alla presenza di microadenoma. Il peduncolo permane in asse e di normale calibro come di norma anche il chiasma ottico. Regolari vasi e cisterne para e sovrasellari". Ho iniziato nel settembre 2013 un trattamento con dostinex mezza cp alla settimana per cercare di abbassare la prolattina che era a 80-90. Il ciclo ora è più regolare per la durata di 30-31 giorni e anche la galattorrea alla spremitura si è ridotta. Prendo anche eutirox da 75-100 a giorni alterni. Con questa terapia presento tsh=3,2 e Tg negativa. Il mio endocrinologo ha ritenuto opportuno procedere con una nuova risonanza che ho eseguito il 7/2. L’esito presente sul referto è stato “ rispetto alla precedente indagine si rileva che permane riconoscibile soprattutto dopo m.d.c. la piccola zona di alterato segnale localizzata nei settori posteriori della ghiandola. Sostanzialmente invariati anche gli altri rimanenti reperti”
Detto questo lei mi sa aiutare a capire di cosa stiamo parlando? Questa cosa che si vede eseguendo la risonanza magneti cosa è? È un qualcosa di preoccupante o con il quale si può tranquillamente convivere? Quali sono i rimedi o le accortezze che bisogna prendere?
Il mio endocrinologo mi ha suggerito di continuare con il dostinex? Ma devo fare qualche altro esame nel frattempo? Dopo l’operazione alla tiroide non vorrei e il conseguente spavento preso non vorrei tralasciare qualcosa. Ho questo problema all’ipofisi e vorrei capire di cosa si tratta.
Attendo suo consiglio.
grazie
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
senza un esame clinico, senza poter vedere le immagini, non è possibile dare una risposta oggettiva.
Si può solo, intuitivamente, ritenere che quella <cosa che si vede eseguendo la risonanza magnetica> è un piccolo adenoma, ossia un piccolo tumore benigno della ipofisi.
Non credo (sempre nei limiti del consulto on line) che vi siano necessità chirurgiche e, d'altronde, il Suo endocrinologo avrebbe preso in considerazione tale soluzione terapeutica.

Con i migliori auguri e cordiali saluti
[#2]
dopo
Utente
Utente
buon giorno,
quindi rimanendo dell'ipotesi che si tratti di un piccolo tumore benigno...lei mi consiglia di fissare un appuntamento con un neurochirurgo in modo da mostrare le immagini del mio problema? se si dovesse trattare di un tumore benigno cosa devo fare? è previsto l'intervento chirurgico o qualche cura?
attendo suo riscontro.
grazie
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Come Le dicevo, se ci fosse l'indicazione a operare, il Suo endocrinologo Le avrebbe già consigliato la visita neurochirurgica.
Credo che le cure le stia già facendo.
[#4]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
vorrei precisarLe che a distanza i consulti sono necessariamente approssimativi.
Non si può nè indicare un percorso diagnostico né tantomeno una terapia. Se lo si facesse (pur intuendo l'uno e l'altra) si incorrerebbe nel reato di falso ideologico, punibile penalmente oltre che non sarebbe, nei confronti dei pazienti/utenti, deontologicamente corretto.

Certo di averLe fatto comprendere i limiti di una consulenza a distanza, Le rinnovo cordiali saluti.
[#5]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,
risulta che Lei abbia espresso, per questo consulto, il seguente giudizio: <'le risposte, come sempre, sono approssimative. abbastanza inutile.' >.
Esso non ha alcuna importanza o influenza su qualcosa o qualcuno soprattutto perchè chiaramente, così esprimendosi, dimostra di non comprendere quello che legge, nonostante tre repliche scritte in perfetta lingua italiana, parlata e conosciuta anche nella Sua regione, seppur bilingue.

Se per caso questo giudizio non fosse stato espresso da Lei,ma da altro lettore, non ne tenga conto , ma questa mia risposta rimane confermata per chi ne fosse l'autore.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa