Ischemia midollare

Salve, desideravo sapere se in seguito ad un intervento di neurinoma dorsale d5 d7 con embolizzazione della arteria midollare effettuato nell' ottobre 2010 ,si puo' manifestare una situazione di ischemia midollare a livello cervico dorsale in quanto presento da qualche mese una forte brachialgia al braccio sx e una mielopatia accertata con esame elettromiografico c5 t1, Dalla rm con mezzo di contrasto, non si evidenzia compressione del canale midollare .Desidreravo anche sapere se nella rm si evidenzierebbe una eventuale ischemia midollare o ci sono altri esami che la diagnosticano .Sono in terapia con il lyrica 150 e ne prendo 600 e da un po' con il necitile compresse 500. Ho anche pensato che la Rizoartosi potrebbe portare il dolore al braccio e alla mano ma non sarebbe in ogni caso giustificata la mielopatia e comunque mi hanno detto che non e' a questi livelli .

Grazie per il suo interessamento
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Una complicanza codificata come quella che lei descrive sarebbe in generale possibile...
...ma questa dovrebbe essere ben evidenziata mediante una RM midollare con mdc...

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
lA RM effettuata con mezzo di contrasto non evidenzia zone ischemiche ma il neurochirurgo la mette in conto e' possibile che non si evinca ? Inoltre ancora persistono le crisi neuropatiche nella zona c5 l1 che non rientra nella parte dove sono intervenuti per il neurinoma infatti il dolore e' alle braccia tanto invalidante che al minimo sforzo non riesco piu' ad alzare il braccio. Ho effettuato anche gli esami di sangue inerenti alla funzionalita' muscolare e tutto e' a posto . La mia domanda e' se e' possibile vista l'integrita' apparente del midollo un problema di liquor o di ischemia che non hanno saputo leggere , Grazie
[#3]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Se la RM del midollo viene refertato come nella norma per dimensione, morfologia e segnale così dovrebbe essere.
Altrimenti dovrebbe ipotizzare un errore di refertazione...

Sofferenza funzionale ma non anatomicamente visualizzabile?
E' una ipotesi percorribile...

Non so bene, comunque, come una Emg (esame che esplora le radici e non il midollo) possa aver evidenziato una mielopatia.
Mi sarei aspettato eventualmente una radicolpatia estesa da C5 a T1.

Da un punto di vista neurofisiologico l'esame che esplora "funzionalmente" il midollo non è la Emg ma i Potenziali Evocati Midollari (Pess e Pem).
Certamente per dirimere il dubbio circa la mielopatia questi sono, dunque, gli esami di elezione da effettuare.

[#4]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore la ringrazio per la sua disponibilita oggi ho fatto i potenziali evocati pess e pem che risultano nei limiti della norma ma il dolore al braccio persiste e in piu' anche nella parte del collo da sotto il mento clavicola spalla e braccio mano non capisco piu cosa puo' ' essere successo . Intanto la mielopatia e' stata riscontrata anzi nei precedenti emg era una neuropatia diffusa mentre l'ultima e' una mielopatia localizzata c5 t1 e anche dall'esame obiettivo del neurochirurgo anche al martelletto risulta sofferenza . Puo' essere che le sue arterie dorsali embolizzate nel 2010 abbiano fatto danno alle pareti midollari e che questo mi porti una sofferenza del midollo ? Scusi la mia insistenza ma sto veramente male e vedro' il neurochirurgo il 12 dicembre . Devo dire che anche lui si aspettava una compressione midollare che non c'e'

grazie sempre per la sua disponibilita'
[#5]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Beh così a distanza comprenderà come senza poterla visitare, osservare le immagini della RM e degli esami Emg e Potenziali Evocati mi sia difficile poterle fornone un ulteriore parere...
...pertanto, se crede, mi faccia sapere cosa le dirà il collega neurochirurgo.

Intanto potrebbe inviare scritto "in virgolettato" il referto Emg che evidenzia la mielopatia...
[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie sempre dottore Oggi sono andata a vedere i potenziali che mi sono stati fatti nel 2010 in presenza del neurinoma che aveva gia' mandato in paresi spastica le gambe : tutti i valori nella norma !!!

muscoli esaminati deltoide brachioradiale bicipite brachiale estenzore comune delle dita opponente pollice tutti bilateralmente

emg unita' motorie : nella norma per morfologia e ampiezza

attivita' spontanea assente su tutti i muscoli esplorati

attivita' volontaria tracciato da sforzo di tipo intermedio su tutti i muscoli a dx di tipo intermedio povero sui muscoli di sx senza anomalie di reclutamento .Potenziali di unita' motoria di ampiezza ridotta e morfologia prevalentemente polifasica

nervi esplorati mediano motorio e sensitivo di sn
valori elettrofisiologici nella norma

Conclusioni l'esame emg eseguito sui muscoli ad innervazione metamerica c5-t1 ha evidenziato segni di sofferenza mielogena diffusa prevalente a sn .


muscoli esaminati : quatricipite femorale,tibiale anteriore ,estensore lungo alluce e gemello tutti bilateralmente

attivita' volontaria di sn : reclutamento sino a quadri di tipo intermedio su tutti i muscoli di sn di tipo intermedio povero su tutti i muscoli di destra nella norma i parametri spazio temporali
Potenziali di unita' motoria di ampiezza e durata ridotti

stesse conclusioni

grazie mille
[#7]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Personalmente ritengo che i dati riportati ossia quelli afferenti alll'esame Emg non siano stati ben interpreetati.
A me sembra come il quadro Emg possa essere compatibile con un quadro di sofferenza radicolare (radicolapatia quindi periferico e non midollare ovvero centrale) e questo sia a livello arti superiori che arti inferiori.

I PUM (potenziali di unità motoria) a morfologia polifasica di ampiezza ridotta così come ridotta il quadro di attività motoria volontaria definita da intemedia a povera...sono dati compatibili con sofferenza radicolare periferica...

Ed una radicolopatia cervicale tra C5 e T1 renderebbe perfettamente conto del dolore (brachialgia) irradiato lungo l'arto superiore sinistro.

Ma poi, la valutazione clinica neurologica a livello degli aarti superiori e di quelli inferiori come è??
-ROT (riflessi osteo-tendinei->quelli stimolati con il martelletto) sono diminuiti o aumentati?
-ed il tono muscolare come: aumentato, normale o diminuito?

Sarà stato sottoposto ad una recente visita neurologica ed avrà da qualche parte una certificazione dell'esame obiettivo, controlli...
[#8]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 188 51
Inoltre rammenti sempre come questo sia solo un consulto a distanza e come il medesimo non possa sostituire una visita medica effettuata direttamente.

Lei mi fornisce dei dati scritti mentre io le fornisco una opinione a distanza senza poterla visitare, valutare le immagini della sua RM o i grafici delle sue Emg...

Cordialmente.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Certamente . Posso solo ringraziarla per la sua disponibilita' le faro' sapere alla successiva visita del dott Mascari al quale giorno 12 Dicembre sottoporro' tutta la documentazione clinica che mi ha richiesto di completare e vedremo che diagnosi e che soluzione ci sara' per cercare di calmare questo dolore che mi costringe anche a non potere andare a lavoro in quanto io sono sportellista alle Poste e purtoppo l'uso del braccio sx e' primario visto che abbiamo tutte le apparecchiature da quel lato

grazie sempre per la sua disponibilita'
[#10]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Gentile signora,

ringraziando il collega dr. Poli per il contributo essenziale a tale consulto, condivido la difficoltà a esprimere un parere oggettivo senza la consultazione degli esami clinici e soprattutto senza la valutazione dei sintomi attraverso l'essenziale visita.

Lei accenna a una RM che esclude lesioni morfologicamente visibili al midollo spinale, ma non ne trascrive il referto che, vista anche la Sua età, potrebbe aver evidenziato una discopatia verosimilmente responsabile dei sintomi che riferisce.
Tale sintomatologia sarebbe comparsa, come Lei ci informa, solo da un mese, quindi a distanza di 5 anni dall'intervento di embolizzazione.
E' pertanto più ragionevole ritenere che la causa dei sintomi sia da ricercare al di là di un evento ischemico.

Ci tenga informati

Cordialmente

[#11]
dopo
Utente
Utente
Salve dott Migliaccio ,in realta' questo dolore l'ho sempre avuto anche se in forma piu' leggera di adesso e l'emg ha sempre mostrato negli anni segni di sofferenza neurogena cronicizzata nei metameri innervati dalle radici c5 di ambo i lati e c6 dx oggi mielogena a sn . questo dolore io lo attribuivo al tipo di lavoro svolto di sportellista alle poste e con un po di riposo passava ma stavolta e' pure resistente alla terapia antidolorifica per le radici nervose piu' il lyrica da 600 che gia' prendevo

comunque questa e la rm

cervico dorso lombare senza e con mdc

esame eseguito con app alto campo
in tecnica se e fast se
ponderazioni t1 e t2 assiali sagg coronali
completato con mdc paramagnetico
non recidive neoplastiche

rm cervicale con e senza mdc
appianameno fisiologica lordosi cervicale
cervico unco artosi artosi interapofisaria
discrete protusioni posteriori tratto esplorato

rm dorsale con e senza mdc
ipercifosi medio toracica esiti amputazione lamine processi spinosi nel primo tratto rachide dorsale in relazione al pregresso intervento

rm lombo sacrale con e senza mdc
assenza ernie siscali
normale aspetto canale spinale del cono midollare e della cauda su tutto il tratto esplorato fenomeni degenerativo artrosici

comunque le mie frequenti crisi neuropatiche in quel tratto '' incriminato '' e questo invalidante dolore al braccio che spesso non mi permette neanche i movimenti piu banali dovranno trovare soluzione

grazie ad entrambi vi faro' sapere
[#12]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Come sospettato, la patologia artrosico-degenerativa evidenziata in cervicale è verosimilmente responsabile dei sintomi.
E' necessario valutare l'opportunità dell'intervento e le sue modalità di attuazione.

Cordialmente
[#13]
dopo
Utente
Utente
Salve, mentre aspetto il ritorno a Palermo del prof Mascari ho effettuato una visita Fisiatrica che ha evidenziato babinski negativo rot vivaci ipostenia arti sup sin > dx poi ho anche effettuato una ecografia della spalla la cui diagnosi e' cosi' descriitta :

teninopatia degenerativa di modesta entita' del tendine sovraspinoso e del tendine del sottoscapolare

ispessimento delle pareti della borsa sottoacromion deltoidea e del grasso peribursale

non evidente distensione della guaina del tendine del capo lungo del m bicipite omerale che appare in sede

nel complesso regolare aspetto ecografico dei rimanenti tendini componenti la cuffia dei rotatori

assenza di significativo versamento endoarticolare

sempre riguardante il braccio sx dove si evince piu marcata sofferenza mielogena premetto anche che lavoro all' ufficio postale dove facciamo esclusivo uso del braccio sn in quanto le ns stampanti sono poste alla ns sinistra

grazie sempre
[#14]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Mi pare si possa escludere la spalla come causa dei sintomi.
Credo di poter confermare quanto detto in precedenza, ma la certezza potrei darla solo a seguito dell'esame clinico e dopo aver visionato la RM.

Cordialmente
[#15]
dopo
Utente
Utente
Ed ecco la rm cerebrale : in sede iuxta corticale frontale bilateralmente alcune microareole iperintenze in flair di significato gliotico verosimilmente ipossico ischemica
Le lesioni per le piccole dimensioni ed il numero esiguo non rivestoni in atto particolare rilevanza clinica

in sede di confine parieto frontale a destra al vertice sono apprezzabili alcune immagini striate iperintense in FLAIR che seguono le circonvoluzioni ed altre si approfondano nei solchi subaracnoidei e potrebbero essere compatibili con vasi venosi probabilmente facenti parte di una anomalia di sviluppo venoso che meglio si evidenza dopo m.d.c e.v i vasi periferici convergono in un collettore piu' robusto che si porta in una vena a ponte

Il reperto puo' essere considerato parafisiologico

Dopo somministrazione mdc e v non si evidenziano immagini di patologica impregnazione ell'encefalo compresi i rivestimenti meningei

grazie sempre !!

[#16]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Lei ha riportato il referto di un RM cerebrale non patologica.
E la RM cervicale?
[#17]
Dr. Nicola Limbucci Neuroradiologo, Radiologo, Radiologo interventista 81 2
Il fatto che l'embolizzazione risalga al 2010 ed i sintomi a pochi mesi fa esclude categoricamente un'ischemia midollare provocata dall'embolizzazione stessa. Se così fosse avvenuto, i sintomi sarebbero stati immediati.

Dr. Nicola Limbucci
SOD Interventistica Neurovascolare
AOU Careggi - Firenze

[#18]
dopo
Utente
Utente
Mi dice infatti il neurochirurgo che l'esito della rm dell encefalo non giustifica la mielopatia c5 d1, la rm della colonna presenta protrusioni cervicali ma non compressione del midollo in un precedente post ne riporto la diagnosi cosa ne pensate ?
[#19]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
<<<Mi dice infatti il neurochirurgo che l'esito della rm dell encefalo non giustifica la mielopatia c5 d1>>>
Mi sembra ovvio!
Bisogna comunque vedere le immagini.
Una compressione su radici nervose e/o midollo non è data solo da un'ernia discale, ma anche da fenomeni artrosici, come sembra siano stati evidenziati alla RM cervicale.

Nella prima parte del referto di RM cervicale, c'è scritto <non recidive neoplastiche>>.
Lei aveva un tumore in sede cervicale?

Cordiali saluti
[#20]
dopo
Utente
Utente
salve , un neurinoma dorsale questo e' un nuovo episodio c5 d1 comunque adesso mi preoccupa un po la cerebrale con questa neoformazione di anomalia vascolare ma sono formazioni congenite ? nella risonanza di aprile 2014 sempre cerebrale era tutto nella norma io non ne sto capendo piu' nullla anzi vi ringrazio sempre per la vostra disponibilita'
[#21]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Signora faccia vedere gli esami a un neurochirurgo!

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa