Pizzicori e dolore al nervo del viso dopo trauma

Salve, circa un mese fa mentre lavavo i denti ho dato una forte botta a lato destro del viso con lo spazzolino, all'inizio non ho avvertito nessun dolore, ma la mattina successiva ho cominciato a sentire forte dolore e una sensazione di formicolio e pizzicore. Sono stata da uno gnatologo che mi ha fatto portare un bite dicendo che i miei problemi sono dovuti ad una malocclusione, ma il bite mi ha peggiorato il dolore quindi ho dovuto toglierlo dopo 3 giorni. Adesso devo fare una tac al massiccio facciale ordinata dal mio otorino per una sospetta sinusite, e dopo probabilmente farò altri esami. Nella rx è uscito fuori che ho una lieve escursioni dei condili e disodontiasi dei terzi molari, ma non credo che il mio problema sia dovuto a quello. I miei sintomi apparte il formicolio e il pizzicore sono: dolore tagliente che peggiora quando prendo aria fredda o mangio, quando lavo i denti o comunque quando faccio sforzi, dolore al braccio destro e alla schiena, mal di testa e vertigini quando mi alzo all'improvviso. Ho anche un trisma, non riesco ad aprire la bocca più di tanto e in più ho gonfiore al viso soprattutto sul lato dx. A questo punto cosa mi consigliate di fare? Secondo voi qual'è il mio problema? Ho paura sia qualcosa di grave... Secondo voi è un problema di nervi?
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Gentile Signorina,
nel suo resoconto si distinguono quadri clinici alquanto diversi e difficilmente conciliabili con una diagnosi onnicomprensiva. Il trisma ed il gonfiore del viso sono verosimilmente ascrivibili al problema dei condili e della disodontiasi. Da questo potrebbe scaturire un interessamento del nervo trigemino, che rende conto della sintomatologia dolorosa acuta quando mangia o prende "aria fredda". Dolori al braccio ed alla schiena potrebbero scaturire da un problema relativo alla colonna vertebrale ed infine il capogiro quando si alza di scatto può essere in relazione con ipotensione arteriosa o problemi al labirinto. Pertanto, nella sua composita fenomenologia sono coinvolte almeno due branche specialistiche: il Neurologo (70%) e l'Odontoiatra (30%).
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta dottore, stanotte mi è stato impossibile dormire. Il dolore si alternava tra lato dx e lato sx, un dolore davvero assurdo che somigliava a delle pugnalate al viso, quando mi giro di lato è peggio, sento una specie di formicolio alle braccia e collo.. secondo lei è per colpa di quel trauma con lo spazzolino?
Comunque non soffro di ipertensione, ma il contrario anche perché mangio poco e niente. Sono stata da un otorino e ha escluso problemi alle orecchie
[#3]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Escludo che il disturbo alle braccia possa avere alcuna relazione col trauma gengivale che si è prodotto con lo spazzolino, ma chieda lumi anche al suo dentista. Escludo che possa esserci un interessamento del nervo trigemino, perché il dolore è rigorosamente unilaterale, mentre lei riferisce un dolore altalenante ai due lati. Inoltre, voglio specificare che Le avevo ipotizzato ipotensione arteriosa e non ipertensione, all'origine dei capogiri nel cambio di postura. Per finire, consulti un Neurologo.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Non è stato un trauma gengivale ma all'interno della guancia, il dolore non lo sento a dx e sx allo stesso tempo ma un po' da un lato e un po' dall'altro, soprattutto quando faccio movimenti, per fino le vibrazioni della macchina per strada mi causano problemi . Crede che il problema alle braccia possa avere a che fare con una nevralgia di qualche nervo? Non per forza il trigemino.
(Il gonfiore peggiora quando sono nervosa o stressata)
[#5]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
La brachialgia può essere di natura nevralgica, per cui Le suggerisco di consultare un Neurologo.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa