Utente
Egregi Dottori,
Vi scrivo per avere, forse, un po' di chiarezza.
Da circa 3 settimane accuso sensazione di intorpidimento alla parte destra del viso: la sensazione è di "addormentamento" della zona con sensazione di pressione, lungo la fronte, le tempie, le labbra, il naso. Una volta, per qualche minuto, mi si è addormentata anche la parte destra della lingua.
La sensibilità è rimasta inalterata come la capacità motoria del viso: è piuttosto una sensazione interna di intorpidimento e di pressione.
Da una settimana però inizio a sentire dei formicolii e sensazioni di intorpidimento in altre parti del corpo: al braccio destro, alla mano destra (mi capita di scrivere a pc più lentamente del solito) e sporadicamente al ventre, e soprattutto alla scapola sinistra (sensazione di intorpidimento seguita poi da dolore vero e proprio).
Premetto che sono donna, 25enne, sovrappeso (1.68 x 78 chili), fumatrice.
Mi sono rivolta da un neurologo (anzi, la specializzazione era neuropsichiatria), questo l'esito della visita:
"L'esame neurologico è nella norma e le sensazioni del viso, agli arti superiori e al dorso sono, a mio parere,spiegabili con tensione muscolare, specie alla regione priorbitale (?) destra, dove, dato lo strabismo divergente, ci sono i muscoli oculomotri impegnati faticosamente e quindi soggetti a stanchezza, rigidità e lievi dolori. Una "tensione" generalizzata è poi confermata dalla difficoltà a prendere sonno e alla stanchezza al risveglio . Consiglio per 2 mesi Lexotan 1,5mg, 1 compressa prima di coricarsi. Se insorgessero disturbi obbiettivi, ritornare a visita. "

Allora, è vero che ho una vita abbastanza movimentata ma è anche vero che non sono piu stressata del solito e hosempre avuto difficoltà a dormire.. ma questo non mi ha mai portato, almeno fino ad ora, a episodi del genere.
In passato ho avuto, all'età di 17 anni, una paresi afrigore (si dice cosi?) alla parte destra del viso, curata tranquillamente, non dopo pochi sforzi.

Sono un po' restia ad assumere il Lexotan..
Voi cosa ne pensate al proposito?
considerato che l'esame obbiettivo era nella norma non pensate debba sottopormi ad esami diversi?
Vi ringrazio davvero.
cordialmente.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

se l'esito della visita è stato negativo, per il momento non occorre fare esami diagnostici. Inizi la terapia che il neuropsichiatra Le ha prescritto e non superi i limiti cronologici indicati. Aspetti i risultati dell'ansiolitico e, come Le ha consigliato lo specialista, lo consulti qualora notasse nuovi sintomi o non vedesse miglioramenti dopo alcune settimane di cura.
L'ansiolitico prescritto comunque può essere valido solo per un approccio temporaneo al problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la pronta risposta.
Oggi provvederò ad acquistare il farmaco.
Quindi secondo Lei se nei due mesi di assunzione i sintomi non dovessero scomparire consiglia di rivolgermi nuovamente al neurologo?
E, a puro scopo informativo, crede possa prendere degli antiinfiammatori per il dolore alla scapola?
La ringrazio.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, se non registrasse miglioramenti deve contattare il neuropsichiatra che l'ha in cura.
Per quanto riguarda gli antinfiammatori ne deve parlare col Suo medico curante che la conosce meglio di me.
On line non è possibile prescrivere farmaci.
Comunque, se in passato l'ha assunto su prescrizione medica, potrebbe al bisogno farlo anche ora considerando che oggi e domani il Suo medico potrebbe essere irrangiungibile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio. Non le chiedevo una prescrizione on line di farmaci: mi riferivo ad antinfiammatori che potrei avere in casa - già giustamente prescritti dal medico di base.
La ringrazio.
La terrò aggiornata.

Cordialità

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

infatti l'avevo capito e l'ultima parte del mio post si riferiva proprio alla Sua richiesta.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

rientro dalla mia prima nottata con il Lexotan.
Di vantaggi? Neanche uno. Svantaggi? Molti.
Appena assunta la pastiglia ho sentito un senso di pesantezza generale, di stanchezza - molto fastidioso e appena toccato il cuscino la sensazione aumentava: una sorta di sprofondamento nel letto.
Stamane mi sono alzata, poco fa veramente, e mi sento strana, non dico sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.. ma quasi.
E' normale questo effetto?
Ovviamente avverto ancora le parestesie.
La ringrazio.
Cordialmente
NB. Quante ore prima di assumere il lexotan si possono prendere alcolici? e seconda cosa, ho preso un antinfiammatorio da banco.. (volt...) ci sono interazione tra i due farmaci?

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

all'inizio non vedrà efetti positivi, piuttosto quelli collaterali. Se ha in casa la confezione in compresse potrebbe, per pochi giorni, assumerne mezza e poi aumentare ad 1 cpr. Circa l'assunzione di alcol sarebbe da evitare perchè potrebbe aumentare l'effetto sedativo del farmaco. Non ci sono interazioni negative tra lexotan e diclofenac. Se i disturbi dovessero persistere contatti il neuropsichiatra.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Gentile Dottore,
volevo darLe degli aggiornamente in merito all'assunzione del Lexotan.
Ho iniziato ad assumerlo sabato u.s. e devo dire che già da ieri la sensazione di "intontimento" e' quasi completamente sparita. Ammetto però che, pur dormendo poco, mi sento meno stanca, meno "assonata" del solito (solitamente anche 10 ore di sonno non mi rigenerano mai) e quasi euforica.
Possibile che sia l'effetto del Lexotan?
Nb. Ho anche iniziato da 3 settimane una dieta equilibrata ipocalorica.
La ringrazio.

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come Le avevo scritto gli effetti collaterali generalmente si manifestano all'inizio della terapia per poi ridursi fino, a volte, a non manifestarsi più.
Non penso che l'euforia sia provocata dal farmaco, potrebbe essere invece un Suo stato d'animo dovuto all'assenza di "intontimento".
La ringrazio per l'aggiornamento e mi fa piacere che vada già meglio.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Gentile Dottore, mi scuso se la "ossessiono" ma ho altri aggiornamenti.
Ieri sera sono andata a letto a mezzanotte circa e ho assunto a quell'ora la pastiglia di Lexotan.
Stamane non ho proprio sentito la sveglia (7:30) e mi sono sveglia ben un ora e mezza dopo - capirà che le conseguenze non sono piacevoli, soprattutto se si lavora..
E' possibile che il Lexotan mi abbia fatto dormire cosi profondamente?!?
La ringrazio.
Nb. Dovrei forse assumere il lexotan prima? Qualche ora prmia di coricarmi?

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

stia tranquilla perchè non mi "ossessiona".
Certamente, il lexotan può essere il responsabile della bella e profonda dormita. Le consiglio, come già da lei anticipato, di assumerlo qualche ora prima e di astenersi dalle bevande alcoliche.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
La ringrazio.

Volevo solo ricordarLe che non assumo bevande alcoliche - non durante la settimana e ho smesso completamente, anche il weekend.

Mi consolo sapendo che al lavoro mi è stato detto che "dormire" cosi tanto significa che sto crescendo!

La terrò aggiornata.

Grazie.