Utente
Buonasera Dottori, Vi scrivo dopo circa 17 gg di sofferenze e dolori fortissimi al braccio dx che hanno interessano dapprima il bicipide e tricipide, successivamente il gomito in modo acuto, poi il dolore si irradia fino alla mano tantè che ora nn riesco più ad svitare un tappo di una normale bottiglia in quanto il pollice nn riesce a stringere in questa posizione.faccio fatica a stendere del tutto il braccio in quanto mi tirano i nervi del polso.fatta rx colonna cervicale (proiiez. A.P.+L.L.)(lieve osteofitosi marginosomatica e riduzione dello spazio intersomatico C6-C7 per segni di spondilodiscoartrosi nel tratto C5-C7, rettifica della fisiologica lordosi cervicale) in attesa degli esami suggeriti dall'ortopedico (rm rachidecervicale c4-t1, elettroneuromiografia,ecodoppler venoso arti superiori, vado avanti con iniezioni di cortisone e bustine di antidolorifici che ormai hanno effetto per circa 6 ore. durante la notte il dolori aumentano costrindendomi ad alzarmi, insomma inizio a preoccuparmi un pò.
questo problema e nato durante il ricovero per una broncopolmonite ormai risolta,dopo circa 7gg da un tentativo di prelievo arterioso (emogas)al polso dx
senza risultato ( poi andata a buon fine al polso sx.) volevo Chiedervi se
si possono essere infiammati alcuni nervi del polso. vorrei sapere se dovrò fare altri controlli in merito.
Vi ringrazio infinitamente della vostra cortese attenzione.

[#1]  
Dr. Giuseppe Internullo

40% attività
20% attualità
16% socialità
CALTAGIRONE (CT)
CATANIA (CT)
GELA (CL)
AGRIGENTO (AG)
RAGUSA (RG)
BARRAFRANCA (EN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Aver dolore ad aprire un barattolo o il tappo di una bottiglia potrebbe dipendere da una instabilità della trapeziometacarpica alla base dei pollici! Possibile concomitante sindrome dello stretto toracico o cervicomiobrachialgia. Consulto tramite epistolario molto poco utile perchè impossibile fare diagnosi di certezza.
Dr. Giuseppe  INTERNULLO
www.chirurgiadellamanocatania.com

[#2] dopo  
Utente
Bonasera dottore dopo aver effettuato l'ecodopler venoso al braccio dx con esito negativo, ho dovuto effettuare l'elettromiografia e domani dovrò sottopormi ad una ulteriore esame di emg per un confonto tra le due. nel frattempo il dolore si è stabilizzato ma vado avanti con bustine di oki e pasticche di nicetile. Il pollice e l'indice ormai hanno perso la presa, unendoli non riescono più a formare la "O" ma bensì la goccia, in quanto in entrambe le dita non vi è più il controllo della parte terminale; la senibilità dal polso veso il gomito lato interno e quasi nulla ma molto fastidioso solo a sfiorarlo, ed ancor più a comprimerlo.
Volevo sapere se tutto ciò può essere stato causato dalla broncopolmonite, oppure dall'intolleranza al lattosio, oppure ancora da un contatto del gomito sulla portiera dell'auto che circa 3 mesi fa mi causò una scossa di circa 15 secondi.
Farò sapere comunque l'esito della emg.
ringrazio infinitamente della cortese attenzione.
p.s. può essere utile effettuare una visita immunologica.

[#3]  
Dr. Giuseppe Internullo

40% attività
20% attualità
16% socialità
CALTAGIRONE (CT)
CATANIA (CT)
GELA (CL)
AGRIGENTO (AG)
RAGUSA (RG)
BARRAFRANCA (EN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Ma ha consultato un chirurgo della mano per i suoi problemi alle mani?
Dr. Giuseppe  INTERNULLO
www.chirurgiadellamanocatania.com

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore finalmente le posso inviare l'esito della emg:
lesione del ramo interosseo anteriore del nervo mediano di dx. quadro clinico-emg suggestivo di una amiotrofia nevralgica(Parsonage-Turner.
Insomma antidolorifici all'occorrenza, tempo di guarigione piuttosto lungo, speriamo bene.
Volevo Chiederle se è posibile in questi casi effettuare delle trapie oppure aspettare che il tutto si risolva da solo.
La ringrazio per la cortese attenzione e colgo l'occasione per inviarLe gli auguri per le prossime festività.

[#5]  
Dr. Giuseppe Internullo

40% attività
20% attualità
16% socialità
CALTAGIRONE (CT)
CATANIA (CT)
GELA (CL)
AGRIGENTO (AG)
RAGUSA (RG)
BARRAFRANCA (EN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2009
Dall'elettromiografia lei ha una sindrome compressiva del nervo interosseo anteriore. Consulti un chirurgo della mano per fare delle cure fisiatriche appropriate.
Dr. Giuseppe  INTERNULLO
www.chirurgiadellamanocatania.com