Cure per la polineuropatia sensitiva di n.n.d.

Partecipa al sondaggio
Buongiorno,
mia madre di 78 anni, affetta da artrite reumatoide da circa 10 anni in cura con abatacept con ottimi risultati, ma da circa un anno partendo dalle dita dei piedi e poi delle mani dapprima un formicolio poi dolore e ora anche insensibilità, se non guarda quello che prende in mano le cade, prima pian piano e da alcuni mesi in veloce peggioramento per l'interessamento ormai di tutto il corpo con difficoltà anche a urinare e evaquare oltre che grosse difficolta a deambulare. Ricoverata in ospedale dopo una visita per difficoltà anche a respirare, le fanno una RMN in toto senza contrasto è stato escluso un interessamento delle vertebre cervicali, pur avendo grossi problemi alla cervicale e niente che possa causare i suoi disturbi. Le è stato fatto un esame elettromiografico con un esito di "neuropatia sensitiva assonale, sia agli arti superiori che inferiori" poi nella lettera di dimissioni modificata in "polineuropatia sensitiva di n.n.d.". Alla nostra domanda di una cura ci è stato risposto che non esiste una cura, solo l'assunzione di vitamine B1 B6 B12, come terapia le hanno dato benaxol due compresse dopo una puntura di tricortin 1000 per 20 giorni in tre cicli con intervallo di un mese ma senza ottenere risultati. Vorrei sapere se c'è una cura più appropriata e specifica. Mi scuso per la lunghezza del testo ma penso che più dati offrano una maggiore comprensione del caso.
Grazie, cordiali saluti.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.8k 2.3k 21
Gentile Utente,

"di n.n.d." in medicina significa di natura da determinare, pertanto se si riuscisse ad accertare la causa, si potrebbe agire su questa cercando di rimuoverla, se possibile. Esiste comunque un'alta percentuale dove la causa non viene riconosciuta.
Le consiglio di rivolgersi a centri specializzati per le Neuropatie Periferiche. Potrebbe anche contattare per ulteriori informazioni l'AINP (Associazione Italiana Neuropatie Periferiche) che è costituita da pazienti e per pazienti.

Inviando sinceri auguri alla mamma La saluto cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
Utente
Utente
Gentile dottore,
grazie per la prontezza della risposta, seguirò i suoi consigli per cercare di accertare la causa.

Grazie ancora distinti saluti.