Utente 220XXX
buongiorno ho fatto un elettroencefalogramma perchè un mese fa ho avuto un episodio lipotimico in seguito ad un prelievo arterioso fattomi in ospedale dopo che mi ero sentita poco bene, debolezza agli arti e pressione toracica, da quell'episodio sono spesso agitata e faccio fatica a dormire.
L'EEC dice:
ADF a 9-10 hz, di emdio voltaggio, regolare, simmetrica, normoreagente alla apertura degli occhi.
Rare frequenze tehta aspeecifiche bitemporali con lieve prevalenza sinistra, no reazioni abnormi in corso di prove di attivazione, in conclusione: anomalie lente aspecifiche bilaterali temporali con lieve prevalenza sinistra, non AEI.

La dottoressa mi ha detto di fare una risonanza magnetica con liquido di contrasto.

Grazie

ilenia

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dal referto EEG non si evince nulla di particolarmente specifico, comunque il consiglio di effettuare una RM encefalica dato dalla dottoressa mi sembra corretto e scrupoloso. In ogni caso Le voglio dire che referti del genere ne riscontriamo frequentemente in soggetti del tutto normali e senza alcuna patologia.
Escluse cause organiche con la RM, ci si potrebbe indirizzare sul versante psicologico del problema.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 220XXX

Buonasera dottore , ho l'esito della RM siccome è stato così gentile le chiederei anche un parere su questo:

La morfologia delle strutture encelaliche è regolare.
Minime alterazioni focali di segnale con caratteristiche di iperintensità in FLAIR di significato aspecifico conivolgono la sostanza bianca periventricolare e sottocorticale frontale bilateralmente.
Il tronco encefalico mostra segnale regolare.
Non accumuli patologici di mdc.
Le strutture della linea mediana sono in asse.
Sistema ventricolo-cisternale e solchi corticali di taglia regolare.

Grazie ancora mille

Ilenia

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Ilenia,

innanzitutto Le dico che le immagini devono essere viste direttamente, comunque dal referto non sembra esserci nulla di importante.
L'episodio lipotimico circoscritto al prelievo di sangue è frequente, è benigno e fa parte delle sincopi situazionali.
Faccia visionare la RM al medico prescrittore e stia serena.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 220XXX

La ringrazio molto domani faccio vedere la RM ad un neurologo così mi rassicuro sono molto ansiosa e preferisco.
E' stato molto gentile, grazie mille

ilenia

[#5] dopo  
Utente 220XXX

Buongiormo il neurologo mi ha detto che i modesti reperti evidenziati sono del tutto aspecifici, l'obbiettività neurologica è del tutto normale ed i valori pressori nei limiti, non vedo segni di patologia neurologica organica
Dal colloquio emerge però uno stato ansioso con note distimiche che curerei con:

xanax 0,25 mg 1/2 compressa al mattino e 1 alla sera
sereupin 20 mg 1/2 compressa dopo pranzo per 10 gg poi una intera per sei mesi

Ho deti dubbi soprattutto sul secondo farmaco ho letto che ha molti effetti collaterali tra cui aumento di peso anche di 10 kg e allucinazioni lei cosa mi consiglia in merito?

Grazie ancora.

Ilenia

[#6]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Ilenia,

mi conforta che anche il neurologo non abbia riscontrato nulla di patologico, così come avevo intuito a distanza.
Circa il sereupin, è uno dei farmaci di questa classe più utilizzato in Italia.
Nella mia esperienza è ben tollerato e a volte può portare ad aumento di peso (che si combatte con la dieta e l'attività fisica). Circa le allucinazioni, queste sono molto rare e personalmente non le ho mai riscontrate nei miei pazienti.
Poi c'è una reattività individuale verso tutti i farmaci che non è prevedibile al momento della prescrizione.
Il mio consiglio è di seguire la prescrizione dello specialista.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro