Utente
buongiorno,sono un fumatore (20 sigarette al giorno),39 anni,e dislipidemia in cura con statina.1 anno fa ho avuto un incidenta in moto e da quel momento soffro spesso di cervical,formicolio braccio,dolore al petto e 2 volte sono andato al PS manifestando questi sintomi,ma li hanno sempre trattati come "infarti e/o ansia)il 27 luglio sono stato ricoverato per un sospetto di malattia demielinizzante;(il giorno prima avevo avuto formicolio braccio sinistro gamba sinistra e viso sinistra)la tac al PS diceva"tac cerebrale evidenzia immagine ipodensa sottocorticale in regione capsulare a destra"durante la settimana di ricovero mi hanno fatto:ECG:ritmo sinusale tracciato normaleECOCARDIOGRAMMA:cavità cardiache di normali dimensioni e cinesi,minima insufficienza mitralica.valvola aortica tricuspidata.atrio sinistro normale.TAC ENCEFALO SENZA MDC:non si apprezzano franche ipodensità da rigonfiamento ematoso ischemico acuto.minima iperplasia mucoa del seno mascellare di destra.RX Torace:non addensamenti parenchimali.non versamento pleurico bilaterale.RNM encefalo:in particolarenon si osservano alterazioni di significato patologico,confermando il referto della TC,l'immagine riferita dal neurologo in cartella,a livello dell'emisfero destro è da riferirsi ad immagine di composizioneECOCOLORDOPPLER TSA:asse carotideo dx piccoli ispessimenti intimali sono evidenti ungo il decorso della CCA.normale l'aspetto ecotomografico e i parametri velocimetri a carico del bulbo e del tratto esplorabile dell'ICA.Asse carotideo sin-piccoli ispessimenti intimali a livello della carotide in assenza di alterazioni dei parametri velocimetrici.normale il bulbo e l'ICA nel tratto esplorabilevertebrali-flusso anterogrado valido simmetrico.si segnala asimmetria di calibro pe sin maggiore dx controlo fra un anno.
mi hanno dimesso senza evidenze significative
devo prendere cardioaspirina 1 die 100 mge provastatina 20 mg il mio medico curante mi ha detto che ho avuo una tia...
l giorno 3/9: rmn cervicale con esito:
ho effettuato una RMN con esito:
A LIVELLO C5-C6 FOCALE PROTRUSIONE DISCALE POSTERIORE PREFORAMINALE A SINISTRA.
IN CORRISPONDENZA DEGLI SPAZI INTERSOMATICI COMPRESI TRA C3-C4 E C6-C7,PROTRUSIONI DISCALI POSTERIORI DI MODESTA ENTITA' PREVALENTEMENTE MEDIANE.
NORMALE MORFOLOGIA E SEGNALE DEL MIDOLLO SPINALE CHE NON SUBISCE COMPRESSIONI.
vi prego un consiglio .mi puo ritornare?e intanto il formicolio al braccio alle dita rimane e magari peggiora con l'ansia.
ultimamente mi ha preso anche un senso di vertigini e di svenimento guardando verso sinistra e gambe pesanti,dolori muscolari tipo febbre.al ps hanno riferito sindrome da svenimento e un leggero nistagmo esauribile nello sguardo vero sinistra.il neurologo conferma nessun segno di tvp o ischemia periferica e esami sangue ok.il 24/09 frò una rmn encefalo con contrasto
la mia è solo ansia?anche oggi parestesie arti ,volto e tremori, tachicardia dolori al petto maggiori al rientro a casa la sera
prendo xanax 10 g x3
grazie

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non è possibile on line stabilire se si sia trattato di un TIA e, ritengo, nemmeno i medici che l'hanno seguita possono avere certezza.
Se la sintomatologia fosse di tipo ansioso, lo xanax (a proposito, il dosaggio è sbagliato, forse 1mg x3)
da solo non risolve il problema. Inoltre da quanto tempo lo assume?
Aspetti di ripetere la RM encefalica con mezzo di contrasto, poi si potrebbero avere le idee più chiare.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Inanzitutto grazie mille per la risposta
In effetti solo il mio medico di base sostiene che abbia avuto una tia poi oche mi hanno prescritto la cardioaspirina.(altrimenti perché dovrei prenderla)?
Pero da quel giorno che mi e' stato riferito così... I miei sintomi dono aumentati parecchio.....e aumentano con la sera per la paura di non avere un consulto....
Anche adesso ho dolori al petto e da due giorni e formicolio misto a calore in faccia...
L'alprazolam preso sporadicamente 5 gocce al bisogno una volta al giorno.
Ultimamente (4/5) giorni 8 gocce il pomeriggio e 8 la sera (perché i sintomi aumentano a dismisura o meglio credo il panico diventa sempre più forte e incontrollabile
1mg x 3 quante gocce sono?
Come faccio a capire dove i sintomi sono diciamo reali o veri?
E controllare la mia ansia in aumento? Non stacco mai il pensiero di quello che ho avuto e che potrebbe ritornarmi da un momento all'altro.
Vivo male lo ammetto
Grazie ancora per la sua risposta tempestiva
Le faro sapere l'esito della RMN che faro lunedì
Cordialmente

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non faccia caso al dosaggio che avevo indicato per lo xanax, infatti la dicitura 10 gx3 per noi significa 10 grammi e la cosa non poteva essere, Lei invece voleva dite "gocce", tutto chiarito, va bene così.
Per il Suo problema però mi sembra che lo xanax non sia sufficiente ma occorre qualche altro farmaco, di classe diversa.
Ha consultato uno psichiatra?

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
sinceramente non ancora....ma lo farò sicuramente.
alllora
10 gocce x 3 volte la giorno possono per il momento bastare (almeno fino al consulto di un neurologo e psichiatra)?
tenga presente che per un ventina di giorni ne ho prese solo 5 gocce al giorno secondo "esigenza"(come prescrittomi dal neurologo"...e non tutti i giorni.
poi ultimamanete gli attacchi di "non farcela "sono aumentati,,,, e con esso le gocce..
ma non ho mai fatto la dose 10 x 3.....
e questa settimana tutti i giorni l'ho preso.

con lunedi terminerò iter di tutti gli esami che mi hanno richiesto...
e porterò tutta la documentaiozne a un neurologo.
spero che con la rmn con contrasto si possa evincere o no qualcosa...
il mio dilemma e paura è "ho avuto questo attacco ischemico?"
i miei sintomi sono somatici o veri????
nessuno mi ha detto con esatezza si o no...
alcuni dottori mi hanno detto che si dice tia a volte per giustificare un "qualcosa" di transitorio non definito....
lei capisce però che il sottoscritto comincia a fare pensieri negativi a rimurginare e a "ascoltare" il proprio corpo per capire se mi succede qualcosa....

grazie ancora per la sua diponibilità

Cordialmente

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

per quanto riguarda i dosaggi dello xanax deve parlarne con lo specialista che ha prescritto il farmaco o col Suo medico curante in quanto a distanza non è possibile dare questi consigli.
Inoltre mi sembrerebbe particolarmente indicata una visita psichiatrica.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
sicuramente una visita psichiatrica è "in agenda".
Ma secondo lei quindi i miei sintomi sono più psicosomatici che sintomi veri e propri di una qualche "malattia"?
e da quello che ha potuto evincere sebbene online,la tia non è così certa o l'ho effettivamente avuta?

grazie ancora

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

ovviamente del TIA non vi è certezza, ritengo che sia una diagnosi soltanto di possibilità.
Per quanto riguarda la presunta natura psicosomatica della sintomatologia mi baso sulle visite mediche effettuate e sugli esami diagnostici negativi, questi elementi indirizzano verso una sintomatologia di tipo ansioso ma certamente a distanza non si può essere certi.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
grazie mille Dottore,
un 'ultima cosa....
domani alle 13,00 dovrei fare la rmn celebrale con contrasto...
se prendo le mie gocce di alprazolam la mattina è "pericoloso",influisce sull'esame o posso tranquillamente?
inoltre alle 14 dovreinprendere la cardioaspirina come ogni giorno.
posso o eventualmente per domani salto?

la ringrazio infinitamente e le farò sapere l'esito della risonanza

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

domami mattina può prendere l'ansiolitico, per quanto riguarda la cardioaspirina l'assuma dopo l'esame.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno,
chiedo scusa per la mia "paura",
ma chiedevo se la RMN con contrasto al cervello comporti qualche rischio (o addirittura la morte)?
Se ci fossero delle complicazioni dopo quanto tempo si verificano?
so che può essere esagerato il timore,ma non le nascondo la mia ansia.

grazie mille
cordialmente

[#11]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il mezzo di contrasto utilizzato nella RM, il gadolinio, rarissimamente può dare episodi allergici, in ogni caso l'equipe presente è preparata a questa evenienza, anche se molto rara.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
ieri ho fatto la rmn e lunedì prossimo avrò gli esiti;
questa mattina tuttavia mi sono svegliato con un senso di vertigini come se stessi per svenire e la vista leggermente che ogni tanto si appanna;
una "specie " di dolore alle braccia,ma soprattutto alle gambe (i quadricipiti) come se avessi la febbre;
questo senso di svenimento si accentua quando magari quardo più verso sinistra o se muovo la testa in una direzione precisa;
mi era già successo la settimana scorsa,infatti mi ero recato al ps poichè la sera questi sintomi si erano accentuati (a tal punto che mi sono dovuto fermare con la moto mentre tornavo a casa);tutti gli esami erano a posto!
il neurologo mi ha visitato e l'unica cosa che ha notato è un "leggero nistagmo esauribile nello sguardo verso sinistra"
mi hanno dimesso dicendomi
"sindrome da vertigini",poichè erano inutili altri esami visto la rmn che avrei dovuto fare a breve.
Ma da cosa sono dovuti questi sintomi?
devo farmi ricontrollare se persistono?
premesso che non sono "in ansia" attualmente,ma direi piuttosto che sono leggermente seccanti (il senso di vertigini e svenimento....)
cosa posso fare?

Grazie mille anche per tutte le risposte che ho avuto da lei

Cordialmente

[#13]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

aspetterei l'esito della RM e poi, se le vertigini dovessero persistere, si vedrà cosa fare in rapporto all'esito stesso.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#14] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
Finalmente la tanto sospirata RMN è stata fatta di seguito il referto:

RM ENCEFALO SENZA E CON CONTRASTO
Parestesie arto superiore sn ed emivolto
Esame eseguito secondo i tre piani dello spazio con sezioni dello spessore di 5 mm, sequenze T1-T2 e FLAIR,
completato con sequenza pesata in diffusione, ripetuto dopo somministrazione di mezzo di contrasto.
Non alterazioni in fossa cranica posteriore.
A livello sovratentoriale il sistema ventricolare e in asse di regolare morfologia e di dimensioni consone con l’età.
Normalmente rilevabili gli spazi celebrali e di dimensioni consone con l’età.
Non alterazioni focali o diffuse del segnale a livello delle strutture parenchimali.
Non aspetti di tipo malformativo.
Non modificazioni patologiche dopo somministrazione di m.d.c.
CONCLUSIONI: esame normale


ho fatto anche l'elettromiografia in cui si evince dei "moderati segni di sofferenza assonale cronica di presumibile livello radicolare C8-T1 a sin,in assenza di segni di denervazione in fase attiva"

Alla luce di tutto ciò io che cosa posso avere avuto?
Ho avuto si o no questa benedetta Tia?
e le mie parestesie da che cosa sono dovute?
In questi giorni mi sveglio con il braccio sinistro completamente addormentato e l'indice pure (potrei morderlo senza sentire dolore)
poi passa immediatamente.

devo fare altri controlli?

Grazie mille per la sua disponibilità

Cordialmente

[#15]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

la RM encefalica, come Lei ha certamente capito, è completamente negativa.
L'eventuale TIA non lascia segni evidenziabili alla RM, pertanto questo quesito resterà senza una risposta definitiva.
Il risultato dell'EMG indicante una lieve sofferenza radicolare C8-T1 non è compatibile con l'esito della RM cervicale dove a questo livello non risulta nulla, pertanto dovrebbe contattare un neurologo per esaminare clinicamente il caso, a meno che il problema sia più a valle del midollo spinale. Senza una consulenza specialistica non è possibile dare un parere attendibile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#16] dopo  
Utente

Buona sera Dottore,
Come scrive Lei L'eventuale tia non lascia segni evidenziabili e sicuramente non avrò mai una risposta,ma è anche vero che non è certo il fatto di averla avuta o mi sbaglio?
Volevo aggiornarla circa il mio "calvario" lastricato di esami;
giorno 2 Ottobre,visita da un neurologo che mi visita per circa un'ora e conclde dicendomi per iscritto:
Esame neurologico negativo.tale sintomatologia non è spiegabile con disturbi circolari enfalici,ma è riferibile a patologia del rachide cervicale,come suggerito anche dalla rmn e dall'emg
la stessa sera vengo ricoverato per una notte al PS (poichè formicolio,dolore al torace e senso di pesantezza alle gambe)
la diagnosi:
"toracoalgia di verosimile genesi non coronarica.Tropinina t negativa ,non segni ischemici all ecg.d-dimero negativo.negativi gli indici di flogosi.si prescrive un tds".
il giorno seguente ho eseguito il test ergometrico:
"buona performance cardiaca,non angor,non aritmie,non alterazioni del tratto st-t esame negativo per riduzione della riserva coronarica
Si richiede eco transcanicro doppler (tia-sospetto pof)"
(prenotata per il giorno9 ottobre)
il Dottore mi ha anche detto che i miei problemi potrebbero essere anche piccoli fenomeni di epilessia.
Secondo lei è normale che debba fare tutti questi esami?
Io i miei sintomi (oltre alla convivenza con la mia ansia) li cerco di tenere a bada ma sono fastidiosi e quotidiani:
formicolio alla guancia destra sotto l'occhio e vicino al labbro,poi passa sul lato sinistro,poi sotto il mento in entrambi i lati;
a volte formicolio alle braccia e alle gambe magari su lati diversi e non in contemporanea.
dolore al petto,"in mezzo" e sotto lo sterno,e sotto l'ascella a sinistra.
senso di nausea e di svenimento.
so che sono tanti " sintomi e sono un po confusionario...
ma è vero sono confuso non so cosa possa avere (non sono preoccupato di quello che potrei avere,ma vorrei sapere per essere curato"...
o sono solo un cronico ansioso?
Grazie mille per la sua solità disponibiltà e mi scuso in anticipo per la mia descrizione-sfogo.

Cordialmente

[#17]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certamente, potrebbe anche non averlo avuto.
Riguardo la sintomatologia descritta, non escludere nemmeno che possa trattarsi di un problema ansioso, certamente prima escludendo patologie organiche.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#18] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore e grazie ancra,
Ansioso lo sono è inutile nasconderlo,
per patologie organiche cosa intende?
ho fatto tutte le analisi che mi hanno prescritto i vari dottori(rmn con e senza contrasto al cerverello e al rachide,,ecocolodopple,egc,elettromioggrafia,esami del sangue.....)
Martedi dovrò fare l'eco transcanicro doppler (tia-sospetto pof)"
secondo lei è necessario?
I miei problemi potrebbero essere anche piccoli fenomeni di epilessia come sostengono alcuni?
Questa mattina mi sono svegliato con una leggea parestesia allaguancia destra che prende anche l'occhio e mi da fastidio come se fosse un colpo d'aria...
ovvio che poi arriveranno su altre parti del corpo.
Lei cosa suggerisce?
altri esami del tipo?

grazie in anticipo

Cordialmente

[#19]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

faccia soltanto gli esami prescritti. Per quanto riguarda l'ipotesi "epilessia", con tutti i limiti del consulto on line, la considererei poco probabile.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#20] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
la aggiorno sul mio iter di esami :
eco transcanicro doppler:
esame non indicativo di shunt destro-sinistro
test ergometrico da sforzo
buona performance cardiaca non angor,non aritmie,non alterazioni del tratto st-t esame negativo per tiduzione della riserva coronarica.

il neurologo mi ha spiegato che potrebbe essere una "probabile mieloradicolopatia cervicale con verosimile componente tensiva/cervicale e
mi ha prescritto :
potenziali evocati somatosensoriali e motori a 4 arti.
visita fisiatrica
e terapia di fondo con tizanidina (sirdalu 1 cp da 2 mg x 2die.

mi domando:
la tizanidina la posso prendere anche se sono in cura con alprazolam (6 gocce la mattina 9 la sera e cardiosapirina?

non ha controindicazioni "pesanti"?
sa ho paura di mischiare un po troppe cose...

con tutti questi esami negativi...
non sarebbe il caso di fare un consulto con uno psicologo?
grazie ancora

Cordialmente

[#21]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

al dosaggio prescritto non sono state rilevate interazioni significative tra i due farmaci.
E' consigliabile durante la terapia con sirdalud evitare gli alcolici in quanto questa interazione può provocare ipotensione e sedazione eccessiva.
Una componente psicologica potrebbe essere presente, però non conoscendoLa non posso sapere se ha bisogno di un supporto psicologico.
Di questo ne parli col Suo medico curante.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#22] dopo  
Utente
buonasera dottore
e grazie mille per la solita risposta esauriente e celere.
quindi posso tranquillamente prendere sia sirdalud che l'alprazolam
(le gocce sono 6 la mattina 9/10 la sera)?
e nel limite di "internet "alla luce di tutti gli esami fatti cosa ne pensa della "probabile mieloradicolopatia cervicale" che adesso sembra essere il mio problema?
un supporto forse direi di si..
con tutti questi esami da luglio adesso sempre negativi per fortuna
le confido che mi "ascolto" un po troppo....
grazie ancora
cordialmente

[#23]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

una radicolopatia cervicale potrebbe starci ma l'interessamento del midollo cervicale non lo vedo probabile, consideri però che non l'ho visitata, quindi il neurologo ha l'indubbio vantaggio della visita.
Sì, i due farmaci non creano interazioni negative.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#24] dopo  
Utente
buongiorno dottore;
l'ennesimo consulto dal fisiatra ha dato come esito:
"cervicobrachialgia sinistra ricorrente ,protrusioni discali cervicali"
devo fare una ecotomografia muscolo tendinea e rx.
io sinceramente sono stanco e ansioso sempre di più
Anche oggi sento formicolio gli arti e al viso/testa
ovviamente con dolore al petto sullo sterno...
credo sia ansia o panico vero?
so che non può "visitarmi "on line,
ma in attesa di esami e ovviamente è urgente (credo) una visita psichiatrica...mi chiedevo se posso aumentare l'alprazolam....
nessuno dottore me l'ha prescritta come cura solo il neurologo ad agosto mi ha detto all'occasione di prenderlo...
adesso ne prendo 5 goce la mattina e 8/9 la sera...
mi può consigliare un qualcosa in attesa di queste visite?
io non so più cosa fare

Grazie ancora

[#25]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

on line non si possono consigliare farmaci, loro dosaggi o modificazioni di dosaggio, pertanto per questo deve chiedere al Suo medico curante.
In caso di terapia a lungo termine i farmaci consigliati non sono gli ansiolitici ma altri farmaci appartenenti ad altre classi.
Stia comunque tranquillo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#26] dopo  
Utente
Grazie dottore,
ci provo,ma è difficile sono 3 mesi che faccio esami esami esami...
quindi Lei pensa che in questo momento i miei sintomi siano da attibuire all 'ansia?

cordialmente

[#27]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a distanza non è possibile stabilirlo, in linea di massima una componente ansiosa sembra particolarmente evidente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#28] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
ieri mi sono recato dal Neurologo per una visita di controllo a distanza dei 2 mesi passati dalla "famosa" tia.
dopo avermi visitato e controllato tutte gli esami effettuati,
mi ha prescritto
sirdalud 2 mg una volta al di per un mese,
fare esercizi correttivi e "pilates"

diagnosi cervicobrachialgia ricorrente post trauma
tutto il resto è negativo.

da qualche giorno mi giunge un dolore fastidioso sulla faccia sempre lato sinistro sotto la mandibola vicino all'intersecazione della bocca
e se muovo,mastico dal dolore passiamo ad una fascicolatura al braccio sinistro e formicolio anteriormente sul quadricipite sinistro e piede sinistro...
e se premo questi formicoli alla parte sinistra si accentua mentre in faccia il dolore aumenta
oggi più che mai e sarà un caso ma mi sono svegliato con un dolore cervicale sinistro lacerante..
ma tutto questo è provocato dalla cervicobrachialgia o cosa?
so che sono ossessionato e mi scuso ma mi sta distruggendo psicologicamente questa situazione

Grazie in anticipo

Cordialmente

[#29]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

i sintomi riferiti potrebbero essere dovuti a tensione nervosa o muscolare, in quest'ultimo caso il sirdalud, essendo un rilasssante muscolare, potrebbe darle beneficio. Ovviamente non si esclude il solito fattore ansioso, soprattutto per i formicolii agli arti inferiori.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#30] dopo  
Utente
Buongiorno dottore la aggiorno sulla mia situazione:
i miei sintomi persistono e
ieri un neurologo mi ha prescritto 10 gocce di dropaxin e valutazione psicologica.
il dropaxin funziona come terapia?
e la valutazione psicologica?

[#31]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

il dropaxin è un farmaco utilizzato per diverse indicazioni che vanno dall'ansia alla depressione, dalle sindromi ossessive agli attacchi di panico, alle somatizzazioni.
Può dare ottimi risultati ma consideri che nel Suo caso il dosaggio è ampiamente al di sotto di quello medio.
Si rivolga anche ad uno psicologo perchè spesso l'associazione delle due terapie (farmacologica e psicologica) risulta maggiormente efficace.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#32] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,
l'aggiorno sugli ultimi esami effettuati:

1)ECOGRAFIA MUSCOLO-TENDINEA
ECOGRAFIA SPALLA SINISTRA
Lievemente disomogeneo, in minimo quadro di tendinopatia, ma continuo, il tendine del muscolo sovraspinato.
Continui anche i tendini dei muscoli sottospinato e sottoscapolare.
Nei limiti il troflsmo muscolare.
Nei limiti anche |'ampiezza dello spazio di scorrimento subacromiale.
In sede il tendine del capo lungo del muscolo bicipite, la cui guaina non è distesa da liquido.
Presenza di versamento intra­articolare, in sede seapòlo-omeirale.
Nei limiti I‘artico|azione acromion-claveare, con capéula articolare lievemente ispessita.

2)RX SPALLA SIN
Non alterazioni morfostrutturali focali ossee.
Nei limiti i rapporti articolari scapolo­omerali ed acromion-claveari.
Nei limiti anche l'ampiezza dello spazio di scorrimento subacromiale.
Sclerosi del trochite.
Non calciñcazioni delle parti molli.

3) visita Fisiatrica
Diagnosi alla dimissione:
CERVICOBRACHIALGIA IN I PROTRUSIONE DISCALE C5-C6 E TENDINOPATIA DEL SOVRASPINATO SIN

4)Visita cardiologica:

ESAME OBIETTIVO

PA 120/75

Toni ritmici, validi, non rumori patologici.

Torace ventilato, non segni di stasi toracica, non rumori da broncostenosi.
Addome trattabile, non dolorabilità profonda. Fegato all 'arco costale.
Milza non apprezzabile. Non vascolari addominali.

Carotidi pulsanti, non apprezzabili som carotídei. Giugularí detese.

Polsi periferici presenti, normosfigmici.

Non edemi periferici.

ESAMI ST RUMENTALI

- Uelettrocardìogramma eseguito in data odierna è in ritmo sinusale normocondotto ed è da
considerarsi nei limiti di norma.

Una scansione ecocardíografica non ha evidenziato grossolane alterazioni dei volumi, cinesi
globale e regionale e della funzionalità e dinamica valvolare.

Una scansione Ecodoppler dei tronchi sovraortici non ha evidenziato alterazioni patologiche
significative.

Saturimetria normale. ( Sp02= 98%)

CONCLUSIONI

Soggetto in buon campenso cardiocìrcolatorio.
Non evidenti segni di patologia cardiovascolare in atto.

ultimamente ho un formicolio/leggero dolore alla testa(cuoio cappelluto) zona tempia destra e sopra la tempia che prende anche l'occhio (come un colpo d'aria)
e se mi tocco aumenta....
è la cervicale che provoca questo?
Alla luce di tutto io sono un soggetto sano o a richio (solita presunta tia )?
sono solo un soggetto ansioso?
la ringrazio di cuore per ogni sua risposta
cordialmente

[#33]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

mi pare di poterLa rassicurare, come già Lei avrà capito, che alle varie visite e agli esami effettuati non è stato riscontrato nulla di importante.
Per quanto riguarda la protrusione discale C5-C6 non viene specificata l'entità nè il rapporto che questa contrae con le strutture circostanti.
In ogni caso le radici C5-C6 non proiettano alla testa.
Una possibile ipotesi è quella della cefalea tensiva, anche se atipica.
L'ansia potrebbe fare il resto.
Stia tranquillo.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#34] dopo  
Utente
dottore non so come ringraziarla
per le sue parole e per la sua solità celerità nelle risposte

Cordialmente

[#35] dopo  
Utente
Buongiorno:
ieri sera mi sono recato al PS per dolori (da due giorni ma spesso anche parecchi giorni da due anni a questa parte) al torace
di seguito il referto del PS che mi ha messo addosso molta ansia non lo nascondo:

Fumatore e dislipidemico,nega familiarità per CAD.Trauma cervicale 2010 da incidente stradale.
Da allora cervicalgia e toracoalgia e parestesie emisoma sinistro con fascicolazioni braccio sinistro
Luglio 2012 ricovero un neurologia per dubbio TIA (parestesie emisoma sinistro).negativi tutti gli accertamenti eseguiti (TC encefalo,RMN encefalo,doppler tsa,ecocardio di dicembre e doppler trascranico,negativo anche test da sforzo di ottobre).
patologiche invece le elettromiografie.
Peggioramento delle toracoalgie irradiate anche nel braccio sinistro negli ultimi mesi in parte associate alla guida della moto ma talora a riposo,
Viene in PS per dolore toracico presente da stamane,oltre che ieri ,e peggiorato nel pomeriggio divenendo di tipo urente a livello retrosternale con senso di peso al braccio sinistro.
egc durante i sintomi :RS 80/min nei limiti della norma.
es ematochimici nella norma
PA 110/65 sat O2 98% aa
ecospocopia: ventricolo sinistro di normali volumi con funzione sistolica lievemente depressa per ipocinesia prevalentemente settale
non valvulopatie di rilievo,settori destri nei limiti,non versamento pericardico.Aorta di nomale calibro.
Secondo prelievo entro i limiti di norma a distanza di parecchie ore dall'esordio dei sintomi.
nella norma anche D-dimeroe BNP rx torace nella norma.
ripete 2° ecg nei limiti di norma.
Conclusioni:toracolagia di ndd con un verosimile componene gastrica (da sei mesi assume ASA senza gastroprotezione)
Si consiglia Lansoprazolo ed eventualmente paracetamolo in caso di dolori verosimilmente muscoloscheletrici
Utile comunque ache eco-stress cardiaco come uteriore aprofondimento diagnostico.

MI devo preoccupare?
volevano tenermi in osservazione poi hanno detto che non c'erano i presupposti".
ora comincio a preoccuparmi seriamente....

cordialmente e grazie ancora

[#36]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non penso che ci sia da preoccuparsi considerata la negatività degli ECG e degli esami ematochimici con prelievi a diverse ore di distanza ma ovviamente non sono cardiologo.
Comunque Le consiglio di effettuare l'eco-stress cardiaco che Le hanno consigliato.
Potrebbe chiedere un parere in cardiologia, in questo stesso sito.

Cordiali saluti e auguri di buon anno
Dr. Antonio Ferraloro

[#37] dopo  
Utente
grazie è quello che sto per fare...
mi scusi oramai sono "abituato" o meglio mi fido molto dei suoi consigli che penso di scrivere a lei per qualsiasi disturbo
grazie mille
e auguri di buone feste

cordialmente

[#38]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Fa nulla, non si preoccupi.
Ricambio gli auguri da estendere anche ai Suoi familiari.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#39] dopo  
Utente
Grazie mille.
un 'ultima coa (almeno per il 2012)
l'alprazolam la cardioaspirina alle 13,la pravastatina alle 20 il paracetamolo secondo il bisogno del dolore (uno due ogni 8 ore) e il lansoprazolo la mattina (tranne oggi alle 18) possono causare disturbi insieme?

grazie

[#40]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

in linea di massima no, il paracetamolo è consigliabile dopo mangiato.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#41] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,mi rivolgo a lei e sperando che sia la persona indicata per delucidarmi.
dopo due mesi ho ritirato gli esami per lo screnning trombofilico:

Mutazione g1691a fattore V(leiden) assente
Mutazione g20210a protrombina assente
omocisteina (fpia)
basale 30,1
dopo carico metionina (a 4h) 61,2
incremento 31,1
vitamina b12 310
acido folico 3,3

colesterolo 202
colesterolo hdl 40
trigliceridi 135

tutti gli altri esami sono nella norma
giudizio:
livelli plasmatici di omocisteina ai limiti della norma,dovuti a ridotti livelli serici di folati.
si consiglia :folina 1cp/die per un mese e a seguire 1 cp per due giorni a settimana per due mesi.
prox controllo dell'omocisteina e folati serici tra tre mesi.

mi può spiegare cosa vuol dire gentilmente?
mi devo preocccupare?
può avere un nesso con tutto quello che ho "avuto"?

Cordialmente

[#42]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

no, non c'è nulla di preoccupante. Una terapia a base di ac. folico ridurrà il livello di omocisteina. Elevati livelli di questa molecola nel sangue sarebbero un fattore di rischio per problemi vascolari cerebrali ma il suo tasso è nei limiti massimi della norma.
Una correlazione con la sua problematica? Non è possibile dirlo non sapendo i valori dell'"epoca".

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#43] dopo  
Utente
Dottore la ringrazio come sempe per la sua disponibiltà e chiarezza nelle risposte
Cordialmente