Presa assente mano dx

Buonasera dottori,
scrivo per conto di mio padre, un uomo di 61 anni e che da un po' di settimane, meno di un mese, ha perso la forza in maniera graduale della mano destra, il pollice ormai non riesce a piegarlo e anche il mignolo, le altre dita invece si. inoltre non riesce più a prendere qualsiasi cosa in mano poiché non ha forza prensile.
Ho contattato la sezione neurologia perchè mio padre non avverte nessun dolore, quindi ho paura sia causato da qualcosa di neurologico.
Mio padre non ha nessun tipo di patologia, tranne due ernie lombari che sono state curate con una terapia; circa due mesi fa ha accusato nuovamente di dolori lombari che si estendevano anche alla gamba.
Ho notato inoltre che c'è stato una specie di rilassamento(io lo chiamo così perchè sembra non esserci più il muscolo nel primo spazio interosseo della mano tra il pollice e l'indice per farmi capire) e si nota comunque anche a mano rilassata.
Non abbiamo fatto ancora nessuna visita perchè sinceramente non so chi contattare( se un neurologo, ortopedico). Vi ringrazio e vi saluto in attesa di una vostra risposta.
[#1]
Dr. Otello Poli Neurologo, Algologo, Esperto in medicina del sonno 6,8k 189 52
Caro utente,
con così poche informazioni è difficile darle un parere adeguato. Sicuramente si trova nell'area giusta: quella neurologica. Non so se possa essere un problema centrale o periferico. In ogni caso, sembrerà banale, ma faccia visitare suo padre da un neurologo che valuterà di persona il caso prescrivendo eventuali esami strumentali.
Cordialmente.

Dr. Otello Poli, MD
Neurologo-Algologo-Esperto in Medicina del Sonno
email: otellopoli@gmail.com - sito web: www.otellopoli.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test