Utente
Salve, sono un ragazzo di 19 anni, premetto di essere molto ansioso e più volte mi ritrovo sveglio di notte per paura, paura di non so cosa.
Talvolta soffro anche di vertigini.
Ormai è un mese che ho paura di avere un tumore al cervello. Ho giramenti di testa, ma la cosa non è frequenta, inoltre balbetto quando sono sotto pressione, tipo alle interrogazioni a scuola ma da qualche tempo ho una sorta di vero e proprio disturbo nel linguaggio, faccio confusione con le lettere e mi fuoriescono veri e proprio strafalcioni.
E mi sento spesso senza energie.
Su alcuni siti ho letto dei sintomi del tumore al cervello e alcuni li riscontro:
1)cambiamento della personalità e/o dell’umore;
- Cambio frequentemente umore nell'arco della giornata.
2) debolezza muscolare;
Non sono mai stato un gran forzuto ma sento una vera e propria debolezza muscolare oltre a una stanchezza fisica, non eccessiva per fortuna.
3) difficoltà di linguaggio, udito, memoria, o stati emotivi alterati come aggressività e problemi di comprensione o di articolazione dei discorsi;
Le ho già spiegato le mie difficoltà di linguaggio, inoltre ho un cale uditivo dall'orecchio destro e l'otorino mi ha prescritto anche una cura di cortisone + fristamin 10mg
4) Non ho convulsioni ma mi capita di avere spasmi muscolari.
5) poi avverto un senso di formicolio alla nuca (soffro anche leggermente di cervicale)

La cosa che mi preoccupa di più è la difficoltà del linguaggio, non per la leggera balbuzia ma per il fatto di pronunciare in modo errato le parole e per il senso di stanchezza e debolezza muscolare.

Per favore, datemi una diagnosi, so che è praticamente impossibile fare una diagnosi senza una visita... ma una diagnosi in base a ciò che ho descritto.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

non pensi a malattie importanti. Alla Sua età questi problemi sono generalmente di tipo ansioso o da stress. Faccia una visita neurologica per avere una valutazione diretta del problema, qualora questa fosse negativa, come penso e spero, si può rivolgere allo psichiatra o allo psicologo per curare l'eventuale disturbo d'ansia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro